La Mente Lineare e la Medicina della Consapevolezza dell'Inconscio

  aura-biorezonanta-inainte

Dobbiamo tutti riconoscere che i nostri corpi vivono ed esistono grazie ad un potere oltre la capacità delle nostre sole parole.

 

Il dr Nelson (sicuramente una figura controversa nel presente...) quando ideò il primo dispositivo quantico di biofeedback, la qxci-scio, scrisse quanto segue a proposito della mente lineare, ossia logica, ossia quella ordinaria...

E' un testo che si trova dentro il programma operativo della qxci-scio, che utilizzo e propongo nei mie trattamenti di riequilibrio frequenziale, che promuovo per la propria trasformazione personale, il benessere, l'equilibrio emozioni-mente, per migliorare la concentrazione, ridurre lo stress, riequilibrare informazioni distorte e disturbatrici in organi e meridiani e mente e nei corpi energetici, pulire il proprio campo energetico da frequenze disturbatrici , supportare un processo di guarigione fisica e spirituale.

–----------

Nello sviluppo di una nuova medicina, la medicina della consapevolezza dell'inconscio o del superconscio, c'è una questione in qualche modo spinosa che deve essere affrontata.

La mente verbale costituisce una parte molto piccola del cervello. Nella stragrande maggioranza delle persone, 999 su 1000, dietro l'orecchio sinistro, abbiamo l'area Broca, responsabile della parola . Questa è grande quanto una palla da golf

Qui è dove formiamo le parole; ora, anche altre parti dell'emisfero sinistro vengono utilizzate per costruire parole e la nostra prospettiva lineare; è cosi che possiamo organizzare il discorso in soggetto-verbo-predicato

In questa parte del cervello vediamo che il flusso del tempo è come un fiume.
Si è fatto molto con la scissione della mente, possiamo infatti vedere la dicotomia dei due diversi modi di prospettiva : l'uno quello lineare-verbale, la “mente scientifica” e l'altra quella piu' intuitiva, inconscia, non verbale, la “mente gestaltica” (della forma)

Ci sono oltre 200 trilioni di cellule nel corpo umano normale, ognuna delle quali ha ricettori e sensori che percepiscono il suo ambiente e rispondono in sintonia reciproca. Queste cellule sono in mutua e costante comunicazione e costituiscono tutto il corpo umano.

3D7

Ognuna di queste cellule manda messaggi al cervello e riceve messaggia attraverso un campo elettrico, conduttività, conduttività ormonale ed una serie di altri transfer energetici

Il corpo umano è anche in contatto con il suo ambiente. Un ambiente che si collega al cervello per mezzo dei sensi, la vista, l'udito, l'olfatto, il gusto, il tatto ma ANCHE per mezzo di sensi extrasensoriali.

Nel nostro collegamento con l'ambiente c'è anche un'enorme, profonda ed incredibile quantità di dati che ci raggiungono attraverso i nostri sensi ed anche il fatto che tutte le cellule del corpo rispondono ad essi.

Si stima che da circa 500 trilioni a 900 trilioni di bits di informazione raggiungano il cervello in ogni momento. Alla base del cervello c'è un'area-filtro, nota come formazione reticolare” , la quale separa i segnali in arrivo al cervello e prende solo certi segnali e con questi “nutre” il cervello conscio.

Si stima che il cervello conscio riceva tra 100.000 e forse un milione di bit di segnali che ad giungono. I bambini iperattivi , cosi si crede, ricevono troppi di questi segnali, addirittura forse oltre un milione di bits di dati al secondo.

Il resto dei dati “va nell'inconscio” o cio' che qui chiamiamo “cervello superconscio”

Mentre inspirate, ovunque siate ora, inspirerete milioni se non trilioni di bits di particelle, migliaia di batteri, funghi, spore, virus, anche se siete seduti comodi a casa vostra.

Per esempio andate nei grandi magazzini dove l'aria è riciclata e virus e batteri non sono filtrati, troverete una incredibile quantità di materiale. C'è un'enorme accumulo di cose a cui siamo esposti. La pelle che tocca i tessuti dei vostri abiti, per esempio, riceve uno stimolo in ogni punto.

Se pensiamo per esempio solo ad un'area, diciamo il vostro piede destro, quando diciamo la parola “piede destro”, la pensiamo e ancor prima di pronunciarla, l'inconscio ha già preso controllo dell'ampia quantità di cio' che siamo. Meno dell' 1% dell' 1% all'infinito... della nostra esperienza di vita, finisce nel nostro cervello verbale conscio.

A questo cervello verbale, tuttavia, piace fingere di avere il controllo. Gli piace analizzare le cose nel suo cosidetto aspetto scientifico. Gli piace cercare replicabilità, riproducibilità, densità, perchè cio' gli stabilirebbe una connessione nella sua interazione con l'ambiente.

Ma la maggior parte delle nostre azioni non sono dettate dalla logica, dalla mente verbale, ma giungono invece dal profondo subconscio.

Giungono molto di piu' dalla “pancia” o piu' dal cuore ed altre aree, dato che l'inconscio ci porta nei posti in cui andiamo nella nostra vita.

E quando siamo li, è la nostra coscienza verbale che poi razionalizza o tenta in qualche modo di spiegare. E puo' anche cambiare idea velocemente e venirnsene fuori con un'altra spiegazione, se viene in qualche modo messa alle strette, poichè l'abilità di razionalizzare della mente verbale... è infinita.

Ora, quando il paziente [Nelson è medico, ndt] arriva alla qxci e con essa si interfaccia con l'inconscio, o il corpo del superconscio, si collega con cio' che controlla il corpo elettrico, che la mente conscia-verbale non controlla.

C'è una intelligenza innata in ogni cellula, che le consente la vita. E non dobbiamo pensare all'attività nel piede destro, poichè la biologia o l'intelligenza innata del supercoscio è in controllo di fattori chimici, elettrici ed altro e produrrà vita e guarigione.

Non dobbiamop pensare alla nostra digestione, poichè accade automaticamente.

Abbiamo il nostro sistema autonomo che controlla il nostro sistema immunitario e molti altri fattori.  Non dobbiamo pensare ai capelli sulla nostra testa e applicare una attenzione verbale per farli crescere, lo fanno naturalmente.

Anche se la nostra mente verbale venisse rimossa, o quando dormiamo, o quando per qualsiasi ragione venisse disattivata, il processo di guarigione della vita continuerebbe. Infatti, tanto piu' la mente verbale cerca di intrufolarsi nel processo della vita, tanto piu' lo interromperà.

Se avete appena mangiato, e ve ne state li a pensare con la vostra mente verbale, a quali enzimi vengono rilasciati , a quanto acido idrocloridico … se pensate a tutto questo, in verità interromperete e disturberete la funzione.

3e66aa e7b14869bb64440d8ae17f4802c0eaed.jpg srz 205 310 85 22 0.50 1.20 0.00 jpg srz

Tanto piu' cerchiamo di pensare alle nostre funzioni naturali con un sistema verbale, tanto piu' interromperemo l'energia e la funzione della guarigione.

Se abbiamo un osso rotto, non è il medico che lo guarirà, non la mente verbale che lo guarirà, ma sarà l'abilità del superconscio della forza vitale che è contenuta nelle cellule, ad inizare la riparazione cellulare.

Cercherà di stabilire la salute e ristabilire il funzionamento degli organi che sono stati colpiti . Quindi il nostro lavoro è di aiutare questo processo.

Ma nella nostra società abbiamo messo troppa enfasi sulla piccola parte della mente conscia, grazie alla sua abilità di accumulare tecnologia. Per questo abbiamo perso il contatto con il superconscio, o l'inconscio.

Il paziente - o cliente - che farà il trattamento con la qxci, guarderà ai dati che risultano dal test e trattamento e non li comprenderà, si potrà tirare indietro... ma come puo' la sua mente conscia comprendere tutti i fattori a cui è esposto?

Un esempio...la mia recente [parliamo comunque di molti anni fa... ndt] esperienza a Baden-Baden, Germania, durante la “Medicine Week”, dove abbiamo testato pazienti con la qxci. Ne abbiamo testati 5 di fila ed abbiamo visto al test, comparire il “ komodo dragon” e il batterio pastuliris, che è contenuto nel “komodo dragon”. Questo “drago”, è uno degli ultimi dinosauri che vive nei posti piu' esotici del mondo, come il Madagascar ed altri luoghi.

E' veramente un animale molto raro. Nessuno si è mai veramente ripreso da un morso di tale animale. Chi viene morso dal “komodo dragon” normalmente muore nel corso dell'anno, altri resistono 10 anni... ma sembra proprio impossibile poter curare definitivamente un morso di questo “dinosauro”.

Ora il komodo dragon, contiene, tra gli altri, questo batterio, che è molto pestilenziale, molto tossico e che è contenuto nella sua bocca. Questo batterio in realtà da inizio al processo digestivo dell'animale. Ed è questo batterio che il sistema immunitario umano ha grandi e gravi difficoltà a gestire. Nel mondo di oggi, questa è un'esperienza rara. 

Avendo visto 5 pazienti in fila reattivi a questo, ne ho sentito uno dire: “ o mio Dio, la macchina deve essere rotta. Non sono mai stato a rischio di questo “komodo dragon” . Ma come fa ad uscire una cosa simile?” Come se la mente verbale potesse comprendere.

Ma ad un certo punto, uno dei 5 pazienti mi viene a dire che 5 anni prima, era stato morso da un “komodo dragon” e ancora non aveva risolto la ferita purulenta. La sua semplice presenza allo stand, dato che espirava batteri diversi, aveva creato un'ondata di reattività tra coloro che erano presenti.

Se non avessimo avuto questa notizia dalla persona, avremmo pensato che la macchina fosse guasta. E avremmo avuto torto.

Proseguendo negli anni con i test, ho visto uscire delle cose per cui i pazienti hanno fatto un balzo indietro straniti, con la loro mente verbale.

Riflettendo e indagando piu' approfonditamente, sono arrivato alla conclusione che l'inconscio dei pazienti è molto profondo, è un sistema intelligente, estremamente piu' intelligente della mente verbale.

La mente verbale è un piccolo bambino che cerca di capire le cose. Mentre il superconscio innato, può sistemare e riparare le cellule a livello cellulare, spostare elettroni e fotoni in modo preciso e fare una enorme quantità di “tecnologia” che rende “datato” tutto cio' che è stato sviluppato dalla mente verbale.

La nostra tecnologia è ben dietro la tecnologia del superconscio, la tecnologia della vita. Quando sullo schermo del pc (durante il test, ndt) vediamo comparire queste cose, dobbiamo avere un altro modo per gestirle.

Dobbiamo cominciare a scoprire che in noi c'è un superconscio che è molto superiore a quello della mente verbale conscia e che è estremamente vasto e non è fatto di parole.

Ora tutto questo puo' sembrare spaventoso per la vostra parte verbale, la stessa che non vorrebbe perdere un apparente controllo. Un controllo con cui la mente verbale non avrebbe dovuto mai cominciare.

Un controllo che solo la mente verbale crede di avere. Ma è il superconscio ad avere il controllo del corpo, della forza vitale e del sentiero della vostra vita.

Se possiamo dare spazio a questo “superconscio”, questa “coscienza di Dio” se volete, o come altro volete chiamarla, troveremo un senso.

Scopriremo che il corpo risponde ed è controllato da funzioni quantiche e che queste interagiscono tra loro, e che c'è una connessione con la “coscienza di Dio” nell'universo o il “superconscio” , se non vi piace la parola Dio.

Dobbiamo tutti riconoscere che i nostri corpi vivono ed esistono grazie ad un potere oltre la capacità delle nostre sole parole. Dobbiamo riconoscere che le parole sono un potente mezzo di analisi, servono per prendere decisioni e dare alcune spiegazioni ma questo mezzo non dovrebbe preso in giro al punto da fargli credere di essere lui il maestro.

La cultura della vita e il controllo del comportamento, saranno controllati dalla mente conscia-verbale, ma la guarigione, il recupero della salute, la purificazione, il detox, l'immunità, la digestione, la circoalzione , l'endocrinologia, i fattori ormonali e tutti i fattori neurologici sono controllati dal superconscio

by dr Nelson

traduzione Cristina Bassi
operatrice olistica disciplinata ai sensi della legge 4/2013,
per info sui miei trattamenti di riequilibrio energetico-informazionale con la qxci-scio

Con la qxci-scio, sono possibili diversi tipi di trattamenti, per consentire al superconscio della persona trattata, di trattare se stessa.

I trattamenti di riequilibrio energetico qui citati non intendono sostituirsi a consigli, cure  e diagnosi mediche.   La scienza accademica non riconosce l'esistenza di energie sottili, pertanto ad oggi, con i criteri scientifici convenzionali, queste modalità non risultano dimostrabili secondo i parametri convenzionali. 

VEDI ANCHE:

Riequilibrio energetico con la QXCI-scio: cosa fa e perchè è utile

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd