Sulla morte e le altre vite

Chi vediamo prima di morire? Un Hospice in USA documenta i sogni dei pazienti terminali

Scritto da Cristina Bassi

La morte è uno dei misteri della vita, ma i pazienti dell’Hospice Buffalo nello Stato di New York stanno rivelando qualcosa di incredibile sul processo della morte.

Il dr. Christopher Kerr e il suo team stanno documentando da anni sogni e visioni di pazienti morenti. Hanno scoperto che i sogni sono spesso confortanti e rendono meno paurosa la morte. Ne risulterebbe che quando il tempo che ci rimane è poco, molti di noi rivedono le persone di cui abbiamo sentito la mancanza.

Il team ha registrato  molte  interviste.
Un uomo di nome Horace (Orazio) spiega uno dei suoi sogni: “Improvvisamente apparve mia moglie”

Una donna di nome Jeanne descrive come siano vividi questi sogni: “Mi ricordo di aver visto ogni parte del loro viso. Voglio dire, so che si trattava di mia madre e mio padre e dello zio e di mio cognato”. Continua: “ mi sentivo bene, mi sentivo bene a vedere alcuni di loro”

Un paziente di nome  Maggie sognò della sorella che era trapassata prima di lei.“Cosi, ho detto: Beth, devi stare con me” diceva Maggie. “Sono sola, devi stare con me, ma lei dice che non puo’. Non ora.” Ma poi la sorella le passa un messaggio : “E poi dice: “presto torneremo, torneremo insieme”

Il Dr. Kerr quasi non ci credeva. Ora è il Funzionario a capo dell’Hospice Buffalo e quando iniziò, qualcosa accadde che aprì la sua mente. Egli pensava che un determinato paziente potesse vivere piu’ a lungo grazie a delle flebo.

“Quando entrai nella stanza,  l’infermiera non alzò nemmeno lo sguardo” disse il dr Kerr. “Diceva che no no, il paziente stava morendo’ e io dissi, ‘Perchè lo sta dicendo?’ Mi rispose: ‘Beh, sta vedendo sua madre morta’ . Già, è cosi! Giusto!.’”

Era scettico ma spiegò che ripetutamente dovette ricredersi. “Tutti tranne me erano in grado di prognosticare la morte,  vista in parte sulla base di cio’ che i pazienti terminali stavano vedendo o vivendo” disse.

Il dr Kerr disse anche che i medici non sono formati per gestire questi sogni, ma lui comincio’ a studiarli  e si rese conto che erano terapeutici.

“Anzichè avere questa paura della morte” ha detto il dr. Kerr. “questa trascende la paura della morte per qualcosa di piu’ grande”. In 10 anni il dr Kerr e il suo team hanno documentato 14.000 casi. L’80% dei sui pazienti riporta sogni o visioni.

“Quel che è chiaro  è che le persone universalmente dicono che tutto cio’ è piu’ reale di qualsiasi sogno che avessero mai avuto prima”, ha detto.

KDKA [il canale giornalistico] ha incontrato uno di quei pazienti durante la visita all’Hospice, un uomo di nome Gregg Liebler.

Liebler: “mia nonna e mio nonno sono entrambi deceduti.”
Dr. Kerr: “Hai mai sognato di loro?”
Liebler: “Si, li vedo spesso”

La sorella di Liebler, Karen Paciorkowski, è una infermiera all’ Hospice Buffalo.

“Era veramente attaccato ai genitori di mia madre,” ha detto la signora.

“Dice che le persone che lo hanno accudito di piu’ e amato di piu’ sono stati i suoi nonni e sono loro che ritornano a lui” ha detto il Dr. Kerr. Si vede come bambino che parla di nuovo con loro.

Dr. Kerr: “E’ bello, ti fa star bene?”
Liebler: “Certo che sì”

Liebler ha lasciato il suo corpo in meno di 3 settimane dopo la nostra intervista.

“Si decade fisicamente, ma internamente “si è moto vibranti e vivi” ha detto il Dr. Kerr.

Il dr Kerr dice che i sogni accadono più spesso quando la morte si avvicina e che ci sono dei temi comuni, come un viaggio in arrivo.

Un paziente di nome Paul ha condiviso uno dei suoi sogni “Ha volute che impaccassi alcune cose per lei … questo il sogno matto che ho fatto. Sto impaccando della merce.”

A volte i sogni consentono alle persone di affrontare delle problematiche irrisolte.

Una paziente di nome Patricia, si sentì sollevata dopo aver dato un messaggio al marito deceduto: “Gli ho detto ‘avresti dovuto prenderti cura di questo e voglio che tu sappia che sono veramente arrabbiata, che tu non l’abbia fatto” e lui sorrise.”

Quando sono i bambini che stanno per morire, spesso non conoscono nessuno che sia morto e quindi sognano di animali domestici morti. Una ragazza di nome Jessica spiega i suoi sogni: “Sogno del mio vecchio cane Shadow, che è morto.”

“Quando arrivano da queste esperienze dicono di volervi ritornare” ha detto il dr Kerr.

Quindi cosa causa questi sogni? C’è una spiegazione religiosa, scientifica  o spirituale?
“Io non ne ho” risponde il dr. Kerr.

Dice che il suo obbiettivo è solo registrare cio’ che sta accadendo e non è certo che ci debba essere una spiegazione.

“Quando si svegliano piangendo perché si sono cosi profondamente commossi per qualcosa, ” ci ha detto “questo deve essere semplicemente rispettato. Punto”

Fonte: https://pittsburgh.cbslocal.com/2019/02/25/hospice-buffalo-death-dreams-study/?fbclid=IwAR3rbMcNEuMTFGHm0CjQAMGQ7Hir6zOf3wILtJEk0cf2pSMdUJwZ0rshVJ4

Traduzione M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

Lascia un commento