David Icke in ITA Risvegli

David Icke: “dammi il tuo voto”. Non cascarci

Scritto da Cristina Bassi

Una curiosa sincronicità, mi recapita nella casella di posta di venerdi sera u.s, il videocast settimanale di David Icke con un tema… puntuale per le nostre votazioni del 4 marzo:”dammi il tuo voto”. In oltre 40 minuti di dialogo cita fatti e ragionamenti esortando alla fine a “non cascarci”.

Stiamo tutti subendo analoghe sorti: la “classe politica” è una e detta legge a tutti i partiti, al di là del loro colore.  Di voltafaccia e dietrofront da noi, da mesi, ne vediamo parecchie, non ultimo da parte dei quei “nuovi”  che avrebbero dovuto cambiare radicalmente le sorti.

Traduco quindi il suo discorso settimanale via video , che fa molto riflettere; anche se il suo discorso è concentrato su tematiche attuali britanniche (il partito Laburista), non è osato pensare che delinei un quadro della situazione generale delle società occidentali,  in cui siamo incistati e aggrovigliati tragicamente. La cosiddetta sinistra, i “progressisti” stanno ingannando, al meglio, al peggio aggredendo cercando sempre piu’ di togliere libertà, in primis di pensiero e parola.  In una orwelliana e diabolica inversione dei termini.
——————–

Sempre piu’ chiaro negli anni e sempre a piu’ persone, che esiste una classe politica che domina tutti i politici, al di là del loro colore. In America dicono: “non importa chi voti, il Governo si intrufolerà sempre”

La classe politica non rappresenta le persone ma appunto se stessa. Sempre piu’ persone si rendono contro che c’è una bufala che viene perpetuata sulle genti del mondo ed è “la scelta politica”, che non esiste. Abbiamo tuttavia un credo nel sistema politico, ma in effetti è solo una bufala.

L'Imbroglio della Realtà e l'Inganno della Percezione - Libro

Di volta in volta salta fuori un partito o gruppo che afferma di essere antisistema

Cosi in America abbiamo avuto la sinistra con Obama: “Eccomi, sono Mr Cambiamento” , quel che poi invece è accaduto nei suoi due mandati… è che la stessa solita agenda è stata portata avanti. E sempre piu’ persone nel Medio Oriente sono state bombardate. Ah si… poi lui era il Presidente nero d’America… cosa ha fatto per i Neri? Ehhmmh: NULLA sostanzialmente.

E poi abbiamo avuto la destra in America che da tempo parla, con ragione, del fatto che l’America ed altri Paesi è uno stato del partito unico, dove al là del fatto di essere Democratici o Repubblicani… quel che va sempre avanti è la stessa agenda (programma)

Quindi abbiamo avuto Donald Trump, di cui valanghe di media alternativi si sono espressi in  sostegno: no, lui non era lo stesso, no no…non è della classe politica; cosa ha detto lui stesso? “Prosciugherò la palude” . Vuole bonificare la palude quando ci sta nuotando dentro da tutta la vita?

Come ho detto dall’inizio della sua elezione… anche altri ora, dopo la delusione si sono resi conto che è come tutti gli altri.

Quel che voglio dire è che queste persone non arrivano al potere senza essere state sponsorizzate da quelle forze che dettano la legge su chi deve prendere il potere.

Non sto dicendo che ognuno di loro stia manipolando le persone con predeterminazione, alcuni di loro possono essere effettivamente onesti e genuini in cio’ che dicono di voler fare, ma alla fine anche loro non hanno il controllo di cio’ che accade. Quindi ritrattano cio’ che avevano detto che avrebbero fatto.

Jeremy Corbyn

Questa  questione mi porta ora a Jeremy Corbyn (leader dei Laburisti in UK, ndt), che avrebbe dovuto rappresentare la classe dei lavoratori, principalmente quella urbana. Le persone che non sono messe bene e che da tempo subiscono abusi dal sistema e vengono trattate come bestiame.

Anche per Corbyn vale che … è semplicissimo dire alla gente quel che vuole sentirsi dire. Che differenza, però, sarebbe fare cio’ che le persone vogliono sentirsi dire e non solo dirlo. Quindi di nuovo, per l’ennesima volta, al partito Laburista è stata data l’opportunità per far sentire la voce di quelli che si suppone lui rappresenti. E non l’hanno fatto.

L’abbiamo visto bene questa settimana: Corbyn – secondo cio’ che ha detto in tutta la sua carriera politica – si è sempre opposto alla EU ma accade che coloro che hanno scelto il Brexit con il voto, non vengano rappresentati da questo “uomo della democrazia”.

Corbin si sta allineando con i “socialisti”, le vere persone “del popolo” … come il sanguinario Tony Blair, come l’ex Primo Ministro conservatore, un disastro, John Major. Si sta allineando con i rappresentanti delle grandi multinazionali, le banche e la City of London : tutte realtà che non vogliono abbandonare la EU, perché la EU è fondamentale per una agenda molto piu’ grande, ovvero quella della centralizzazione del potere sugli esseri umani.

Abbiamo quindi un Corbyn che diluisce, nella migliore delle ipotesi, i desideri della maggioranza di abbandonare la EU ed è controllato da burocrati non eletti che stanno a Bruxelles. E dove è Corbyn? A parlar bene della EU. Ma tutto questo lo abbiamo già visto in passato con un altro, un leader gallese dei Laburisti [non recupero il nome dallo spelling] anche lui “uomo del popolo”…e cosa ha fatto? Lui che era contro la EU etc etc etc…  divenne un commissario burocrate della EU e la moglie una parlamentare EU ed entrambi si sono fatti una fottuta fortuna all’interno della EU. E cosa vuole fare ora costui? Sostanzialmente bloccare la Brexit.

Incredibile anche che tutti questi “uomini del popolo” socialisti e di sinistraNON arrivino quasi mai da quel background che vogliono difendere e sostenere…

Ma torniamo al titolo di questo mio videocast “non essere anche tu un “dammi er voto” (si potrebbe parafrasare cosi in italiano…) cosa voglio dire con questo? I sostenitori urbani “naturali” dei Laburisti, i lavoratori urbani, hanno scoperto da tempo cosa significa quel che voglio dire…

Il “damme er voto”  è quando un partito politico osserva un gruppo di persone e dice: se non votano per noi per chi dovrebbero farlo? E questo giudizio i Laburisti lo hanno fatto sui lavoratori urbani.

Ma noi non dobbiamo farli contenti ad ogni costo. Ogni volta che ci sono elezioni…”per chi dobbiamo votare?” Per i Conservatori che hanno una reputazione di lunga data, si giusto è da lunga data che rappresentano gli interessi dei ricchi e potenti.

La classe media non attrae cosi tanti voti come i lavoratori….Quindi che dobbiamo fare, dice il partito? Beh attrarre i voti di chi naturalmente non voterebbe per noi.

Quindi nel nostro caso dei Laburisti… i loro voti non arrivano dai lavoratori ma dalla classe media metropolitana, particolarmente di Londra. Si, i Laburisti  decidono quindi di essere attraenti per loro, per coloro che gestiscono gli affari e la classe media e non per le persone per cui il partito è stato fondato perché le rappresentasse. Ma succede anche in America e altrove.

Ad un certo punto in UK è arrivato il voto Brexit…Era un SI/NO e non riguardava una adesione ad un partito politico: c’era finalmente la possibilità di una scelta.

E' Tempo di Scegliere - 3 DVD

Quella classe lavoratrice urbana cosi tanto colpita dai controlli di Bruxelles, incluso anche l’immigrazione di massa che ha cambiato i connotati di cosi tanti lavoratori britannici, ed ha abbassato i salari, a beneficio ovviamente dell’1%. Ma… non era questo 1% che il Partito Laburista avrebbe dovuto sfidare? Non era cosi la storia?

Quindi ora questa opportunità della classa lavoratrice con il Brexit…è stata totalmente ignorata e trascurata dal partito Laburista e cio’ è stato dato per scontato.

Come dissi la mattina stessa del risultato del voto… questo sarebbe stato solo l’inizio perché i partiti politici non lo vogliono, non vogliono uscire dalla EU, essendo l’idea quella di centralizzare tutti i paesi. E adesso abbiamo il nuovo “uomo del popolo”, Corbyn, che sta ripercorrendo le stesse orme.

Quindi dobbiamo essere un po’ svegli e andare al passaggio successivo che non è solo renderci conto che esiste una classe politica che permea tutti i partiti, ma che questi che se escono dicendo che faranno una lotta contro di essa, in realtà sono consapevolmente parte di essa oppure, spesso, controllati da essa.

E’ facile pronunciare parole ma non altrettanto facile mettere in pratica le azioni, quelle necessarie. Per esempio: Corbyn adesso sta dicendo che se diventa Primo Ministro, sfiderà le banche e il sistema finanziario. Ma no che non lo farà!

Il sistema finanziario e le banche, hanno tutto il loro potere fondato sul fatto di prestare alla gente del denaro che non esiste, caricandolo però di interesse, facendo “credito”. Poi  se non vengono ripagati per questo credito, che è aria fritta, si pigliano le proprietà del debitore, la casa, la terra, la sua attività, le sue risorse…

Questa è la base per cui il sistema bancario è in grado di controllare la vita delle persone, le società e le scelte degli esseri umani. Qual è l’ultima vota che avete sentito dire questo da Corbyn o da qualsiasi altro della classe politica? O dalla Cancelliera Ombra o da Donald??

E’ una bufala. Sono solo parole e vento. Non cascateci. Il sistema politico è una trappola. Vi tiene prigionieri a credere che cambierà qualcosa quando in realtà esiste per fermare ogni cambiamento a beneficio della gente.

Ora, dietro il fenomeno Corbyn, c’è una organizzazione che si chiama MOMENTUM, che è una espressione di varie Spa, altro che movimento dal basso. Le persone che sono dietro questo sono due Ebrei. Uno, Jon Lansman e l’altro James Schneider. Nessuno di questi personaggi proviene da un background della classe lavoratrice. Lansman è molto ricco e Schneider è cresciuto in una tenuta miliardaria. Ma.. “oh entrambi sono uomini del popolo”.

Momentum è stata creato nel 2015 per far eleggere Corbyn,  sostanzialmente, perché guidasse il Paese. E… l’organizzazione fu ispirata da Tzipras (Grecia)  [Icke sta leggendo da dei documenti]… si i rappresentanti della “sinistra” in Grecia, che hanno svenduto i Greci per non parlare della classe lavoratrice, tutti immolati alla EU.

Sul mio sito davidicke.com, sotto questo videocast ho postato il video di un ricercatore britannico su questo “Momentum” e i suoi collegamenti. Ma qualcosa d’altro è successo da quanto questo “Momentum” è emerso e ha cominciato a influenzare cosi tanto il partito laburista. Ed è che c’è stata una caccia alle streghe contro i membri del partito laburista che mettono in discussione Israele e la storia ufficiale che Israele avanza e si fanno domande sulla sua influenza.

Questa settimana l’ex sindaco di Londra, Livingston, nonchè parlamentare, è stato sospeso dal partito laburista per alcune sue affermazioni considerate “antisemite”. Ha semplicemente dato un’altra versione della storia, per cui ha tutto il diritto di farlo.
Questo si chiama libertà! Ma non per chi si batte per la democrazia! Non per chi sta dalla parte dei lavoratori e della libertà con il pugno chiuso! Questo è il partito laburista Momentum di Corbyn.

Quindi tornando al fatto che le scelte politiche sono una bufala ed una illusione, chi voterà la classe lavoratrice urbana nelle prossime elezioni? Il partito di Corbyn che sta diluendo il referendum sulla Brexit e che è stato grandemente votato dalla classe lavoratrice urbana?
O magari possono votare per l’ala Blair dei Laburisti…controllata ancora da questo ex Primo Ministro che ha creato catastrofi in Medio Oriente e che ora con veemenza è impegnato in campagna elettorale per distruggere il referendum sulla Brexit, impedendo che questa Brexit accada.

Oppure possono votare per i Conservatori che rappresentano le multinazionali e i grandi interessi economici ed i ricchi. Ecco quale è la scelta ora in Gran Bretagna per la classe lavoratrice!

Se cadete nella illusione Corbyn, quel che accadrà è che perderete ancora molto tempo bevendovi questa bufala, prima di rendervi conto che era una balla gigantesca.

Ma c’è un’altra parte importante in tutto questo che si collega a tutto cio’ che ho detto: la sinistra politica, quella che mi ricordo da ragazzino, è stata rapita. Ha preso il sopravvento e l’ha divorata una mentalità definita “progressista”, che viene associata in modo ridicolo all’essere “liberale” mentre è l’ultima cosa che essa è. Lo stesso accade in USA con il partito democratico, ed è la mentalità che ambisce al “politically correct”, che non è altro che uno stratagemma di quell’1%, perché la popolazione presa di mira si tolga la parola da sola.

E’ quella parte che dice “non puoi dire questo, avere questa opinione, dire queste parole”… col cavolo! Io posso. Questo è tutto cio’ che è il partito laburista di Corbyn, che si sta impegnando a distruggere tutte le fondamenta della libertà, inclusa la libertà di parola.

Il Risveglio del Leone - DVD

Quindi la mentalità progressista ora ha preso il sopravvento sulle politiche della sinistra, è la mentalità  che sta dietro organizzazioni come ANTIFA, che usa violenza contro tutti qelli che mettono in discussione il sistema,  o hanno opinioni diverse. Ma questa ANTIFA (antifascist) è l’esercito per procura del solito 1%

E se vi opponete a tutto questo …siete razzisti. Un’altra storia di questa settimana… è di come il leader dei deputati del partito di Corbyn, Tom Watson, ha preso piu’ di mezzo milione di sterline, in donazione al suo “ufficio” , da un tizio che si chiama Max Mosley , che è il figlio di un ben noto fascista britannico,  Oswald Mosley. Watson and Mosley hanno due grandi cose in comune: vogliono una severa e draconiana censura sui media e giornali.

I giornali mi fanno abusi da 30 anni, e dovrei quindi correre dietro a questi due e dire si, censurate la stampa! Ma questa è l’ultima cosa che voglio perché per me la libertà, la libertà delle persone di avere una loro opinione, di pronunciare la loro verità, è di importanza fondamentale, molto piu’ importante che ricevere ingiurie .

Questa storia che Watson decida cosa possiamo o meno dire… è dare potere ad una autorità perché decida cosa possiamo o meno ascoltare e leggere  e soprattutto conoscere.

Tutto si incastra perfettamente con questa presa di potere progressista della sinistra, perché costoro sono in prima linea per la distruzione della libertà di parola, senza la quale non c’è libertà

Ci sono persone che sostengono Corbyn e questa organizzazione Momentum e lo fanno in buona fede, dicendo che vogliono far avanzare giustizia ed equità, nella società. Anch’ sostengo tutto questo  ma non la bufala di coloro che sostengono questo e non lo mettono in pratica, cosa che si ripete di generazione in generazione: per favore non cascateci un’altra volta, perché se l’attuale partito Laburista prendesse il potere, sarà la fine della libertà di parola. Sarà la fine della salute mentale della politica e tutte le cose che vorreste come me che accadessero: giustizia ed equità , che si basano sulla libertà di parola, non accadranno. E’ tutto solo aria fritta.

Abbiamo infatti un politico che per tutta la vita, a parole, è stato veementemente contro la EU ed ora che avrebbe la possibilità di mettere in pratica la cosa, se ne va con la classe politica. E’ tutta una bufala. Non cascateci per favore.

traduzione Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

Lascia un commento