Big pharma Medici controcorrente

Dr Coleman, UK: iI medici vogliono più soldi per uccidere le persone con le iniezioni covid

Scritto da Cristina Bassi

Del coraggioso e battagliero dr Coleman, UK, ho già tradotto altri contributi su questo sito (qui). Nel seguito, dal suo sito,  traduco uno dei suoi ultimi post sui suoi ex colleghi…. e la avida contabilità “che affligge” i camici”….
(fonte immagine di copertina)
————————

Negli ultimi due anni e mezzo mi sono trovato in molte occasioni a scuotere la testa incredulo di fronte alle azioni ampiamente screditate di migliaia di membri della mia ex professione, una professione che ora mi riempie solo di vergogna e imbarazzo.

Mi viene in mente il fatto che per diversi decenni dopo la fine della Seconda guerra mondiale, era comune per i non tedeschi chiedersi (nella mente e nel cuore, se non a parole) “Come avete potuto permettere che accadesse? Come avete potuto essere così ciechi?”.

Ma non abbiamo bisogno di fare questa domanda ai medici che hanno iniettato a milioni di pazienti fiduciosi, un farmaco sperimentale tossico che avrebbero dovuto sapere che non faceva quello che i politici e le celebrità dicevano che faceva (nel senso che non impediva alle persone di prendere il Covid, l’influenza ribattezzata, e non impediva loro di diffonderlo), perché ora sappiamo esattamente perché tutti loro hanno chiuso gli occhi, le orecchie e i cuori.

È stata una questione di soldi.

Ed ecco la prova.

Oggi ho letto qualcosa che mi è sembrato così spietato, così assolutamente privo di principi, che mi ha fatto correre brividi di disperazione e disgusto lungo la schiena.

Come è ormai noto, l’azienda farmaceutica Moderna ha ottenuto l’autorizzazione a somministrare a milioni di persone il suo nuovo va cci no Covid, cosiddetto “migliorato”.

E ai medici è stato chiesto di prepararsi a guadagnare grandi quantità di denaro permettendo alle loro infermiere di praticare iniezioni e iniezioni tutto il giorno.

Ma non pensano di poterlo fare.

Hanno visto la luce?

Si sono finalmente svegliati alla verità?

Hanno paura di essere arrestati come criminali di guerra quando la frode dei va cci ni viene smascherata?

Temo di no.

È tutta una questione di soldi.

Dicono di essere seriamente preoccupati per il lancio autunnale perché il taglio dei fondi governativi significa che non possono più permettersi di offrire i va cci ni.

L’Associazione Medica Britannica, il sindacato dei medici, afferma di essere seriamente preoccupata e ha chiesto un aumento dei finanziamenti perché il governo ha ridotto il pagamento per ogni iniezione da 12,58 sterline per dose a 10,06 sterline per iniezione.

Un medico afferma che non ci sono abbastanza medici di base e infermieri per svolgere il lavoro quotidiano.

Un altro medico afferma: “Non ce la facciamo con queste somme”.

Ecco,

I medici medici non sono preoccupati a causa della nuova iniezione, temendo che non sia stata sufficientemente testata. I medici non sono preoccupati per il nuovo va cci no perché temono che non sia stato testato a sufficienza. E non sono preoccupati perché l’ultima iniezione è collegata a un fantastilione di morti e lesioni gravi.

Eresia — Libro  Covid: Verità e Libertà Negate — Libro I vaccini contro il Covid-19 da un punto di vista spirituale — Libro

Non si preoccupano dell’evidenza che l’epidemia di miocardite che sta uccidendo bambini e giovani potrebbe essere collegata al va cci no. È tutta una questione di soldi. I medici sono accecati dall’avidità.

Ci si aspetterebbe che, se credessero che il va cci no fosse importante e utile, lo farebbero in tutta velocità con le loro manine. O, anzi, alla stessa velocità con cui le loro infermiere possono fare le iniezioni.

Dopo tutto, sappiamo benissimo che i medici non si sono presi il tempo di informare i pazienti, dicendo loro che stanno partecipando a un esperimento e non hanno elencato i possibili effetti collaterali. (Entrambi sono reati che porteranno migliaia di medici in tribunale e in prigione).

Ma no.

E’ perchè i soldi non bastano.

L’anno scorso i medici di base hanno guadagnato tra le 50.000 e le 100.000 sterline permettendo alle loro infermiere di somministrare le iniezioni covid. Questo si aggiunge alle 100.000 sterline in più all’anno per una settimana di 26 ore. (No, non è un errore di stampa: i medici di base lavorano in media 26 ore alla settimana).

Oh, e gli stipendi degli infermieri di studio sono in gran parte pagati dall’NHS, dai contribuenti.

Quanto tempo ci vuole per fare una iniezione? Un minuto? Due minuti, forse, se si dice: “Questo non farà male, ma potrebbe ucciderti”? A 10,06 sterline a iniezione, sono 300 sterline all’ora per dire a qualcun altro di fare qualcosa. Sono 2.400 sterline al giorno. E 12.000 sterline a settimana.

E non è abbastanza per gli avidi bastardi.

Come Impedire al Vostro Medico di Nuocervi — Libro

 

 

 

 

(Anche se il motivo per cui i medici dovrebbero essere pagati extra per fare delle iniezioni, resta comunque un mistero).

Forse c’è un lato positivo.

Forse quest’autunno i medici non uccideranno e mutileranno più così tante persone.

(Anche se, se riceveranno altre 2,52 sterline per ogni iniezione, probabilmente riusciranno a trovare il tempo, dopo tutto).

fonte: https://vernoncoleman.org/articles/doctors-want-more-money-kill-people-covid-jabs
traduzione: M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net