Nuovasalute Rimedi naturali

Dr Tom Cowan e la vera storia della ouabaina-strophanthus: il dono di natura per i problemi di cuore

Scritto da Cristina Bassi

Ho “incontrato” lo strophanthus un paio di anni fa e ho recentemente scoperto che il dr Tom Cowan, anche antroposofo,  che ha scritto un libro “Human Heart, Comic Heart” (Cuore Umano, Cuore Cosmico) , ne parla ampiamente  sul suo sito in questo articolo seguente, che traduco. Lo strophanthus e il suo pricipio attivo sono il dono di natura per le malattie cardiache, l’infarto miocardico e, scopriamo, anche per prevenire i coagudi di sangue…
——————————

Trattamenti di riequilibrio energetico informazionale con SCIO, Scientific Consciousness Interface Operation, anche per riequilibrare i meridiani. Nella immagine alcuni punti del meridiano cuore.

Purtroppo, la storia dell”ouabaina, il principio attivo della pianta strophanthus, è in gran parte misteriosamente sconosciuta. Pochi medici di famiglia, internisti e persino cardiologi conoscono la sua efficacia nel trattamento e nella prevenzione delle malattie cardiache e degli attacchi di cuore, e quindi rimane indisponibile per la maggior parte dei cardiopatici.

Un libro scritto dal naturopata tedesco Rolf-Jurgen Petry chiamato “Ouabain: The Possible Victory Over Myocardial Infarction,” è una soluzione a questo vuoto di informazioni. Tuttavia, è disponibile solo nel suo originale tedesco.  Sul nostro sito pubblichiamo   questo articolo, che delinea i punti principali del libro.

Il Dr. Petry si è interessato alla storia dello strophanthus/ouabain decenni fa, e dopo la sua formazione medica ha passato molti anni a leggere tutte le ricerche originali fatte sull’ouabaina. Questo articolo è una lettura obbligata per chiunque sia interessato alle malattie cardiache o all’eziologia, alla prevenzione e al trattamento dell’infarto del miocardio (MI, comunemente chiamato “infarto”).

Superare le idee sbagliate su strofanto/ouabaina

Il Dr. Petry non solo espone la storia del beneficio dello strofanto/ouabaina nella prevenzione e nel trattamento del MI, ma affronta anche direttamente le molte idee sbagliate comuni che medici e ricercatori continuano ad avere sul suo uso. La prima di queste idee sbagliate è che, poiché l’ouabaina è nella famiglia dei glicosidi cardiaci, come il più comunemente usato farmaco cardiaco digitalis/digoxina, questa deve influenzare il corpo allo stesso modo.

In realtà, la ricerca dimostra definitivamente che alle dosi utilizzate nella pratica, come nell’estratto di strofanto che stiamo usando, l’ouabaina non solo non inibisce la pompa sodio/potassio, come la digitale, ma stimola l’azione di questa pompa.

digitale- digitalis purpurea

Pertanto, mentre la digitale è relativamente controindicata per le persone con angina o MI (infarto miocardico), l’ouabaina aiuta chiaramente questi pazienti.

Un modo ben documentato in cui l’ouabaina aiuta le persone con malattie cardiache ha a che fare con i globuli rossi e le piastrine. In un tipo di disfunzione cardiaca che porta a un MI, i globuli rossi e le piastrine si gonfiano e, di conseguenza, non sono in grado di muoversi facilmente attraverso i capillari stretti.

Questo processo crea ulteriore congestione e coagulazione nei piccoli vasi, che crea una diminuzione del flusso sanguigno e ulteriori disfunzioni nelle cellule cardiache. Dare l’aspirina ai malati di cuore ha lo scopo di aumentare il flusso di sangue attraverso la rete capillare.

Ouabaina, stimolando la pompa sodio/potassio nelle piastrine e nei globuli rossi, ha un effetto simile.  La stimolazione della pompa rende i globuli rossi e le piastrine meno gonfi (aumentando l’escrezione di sodio dalla cellula) e quindi più capaci di scivolare attraverso gli stretti passaggi dei capillari. Questo aumenta il flusso di sangue e previene i coaguli senza nessuna delle conseguenze negative dell’aspirina o di altri fluidificanti del sangue.

Un’altra idea sbagliata che il Dr. Petry chiarisce è collegata agli studi sugli animali che mostrano che alcuni animali con ipertensione hanno un’elevata ouabaina endogena (autoprodotta) nel loro sangue.   Questa scoperta ha portato alla credenza comune che l’ouabaina elevata sia la causa della loro pressione alta

Questa teoria è chiaramente in opposizione agli studi reali sulle persone trattate con ouabaina orale. Nella mia esperienza personale, le persone con pressione sanguigna elevata, con l’oaubaina hanno un abbassamento della loro pressione sanguigna e le persone con pressione normale non mostrano effetti.

Negli  animali…

In realtà, la conclusione che i livelli elevati di ouabaina negli animali causiano l’ipertensione è arretrata.  L’ouabaina elevata prodotta endogenamente è il tentativo degli animali di auto-trattare la loro pressione alta, quindi non è la causa.  La prova di questa conclusione è che in tutti questi studi, i livelli elevati di ouabaiana sono risultati essere “cardioprotettivi”.

Cioè, gli animali con pressione alta che hanno aumentato i propri livelli di ouabaina (come protezione) hanno mostrato chiaramente meno danni al cuore di quegli animali con livelli di ouabaina inferiori. Questo risultato imita ciò che accade quando diamo ai pazienti con pressione alta una piccola dose di ouabaina orale. Non solo abbassa la pressione, ma protegge anche il loro sistema cardiovascolare.

Fluidificante e abbassa anche il fabbisogno di ossigeno

In sostanza, l’ouabaina agisce sia come fluidificante del sangue (come l’aspirina o Plavix) che come un farmaco ipertensivo di prima linea (betabloccanti o diuretici), di nuovo, senza nessuno degli effetti collaterali indesiderati.

Inoltre, il Dr. Petry dimostra anche con studi multipli che, a differenza della digitale, l’ouabaina orale abbassa il fabbisogno di ossigeno delle cellule miocardiche.  Un minore fabbisogno di ossigeno significa una respirazione più efficiente, che si traduce in una minore suscettibilità alle lesioni.

È interessante notare che questa è l’esatta logica per dare beta-bloccanti o calcio-antagonisti ai pazienti di cuore.  Di nuovo, mentre i beta-bloccanti fanno sentire le persone affaticate, le rendono impotenti e depresse, peggiorano i profili lipidici ed esacerbano il diabete, l’ouabaina orale fa sentire le persone meglio, più energiche e viene studiata per i suoi effetti benefici su condizioni diverse come il cancro al seno, il morbo di Parkinson e l’asma.

Alla fine della lettura di questo articolo e dell’indagine approfondita dei decenni di uso clinico e di ricerca sull’uso dello strofanto/ouabaina, spero che tutti si pongano la domanda: cosa preferirei usare o prescrivere, le medicine tossiche della terapeutica convenzionale o il dono della natura al cuore, lo strofanto?

Beta-bio - Succo di Barbabietola

Per concludere, anche il  succo di radice di barbabietola in polvere, è un’altra medicina preziosa nella prevenzione e nel trattamento delle malattie cardiovascolari.  È ricco di nitrati, che sono i precursori del protossido di azoto, che rilassa i vasi sanguigni, simile al farmaco nitroglicerina.

Fonte: https://drtomcowan.com/the-real-story-of-ouabain/

Traduzione: M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net