Big pharma

Party vaccini sperimentali per Ebola: in testa la Glaxo, seguita da un’azienda canadese…

GlaxoSmithKline
Scritto da Cristina Bassi

GlaxoSmithKline

da NaturalNews.com: “Ci potrebbero volere anni, prima di conoscere l’ampio spettro dei danni causati da questi vaccini sperimentali”… 

da NaturalNews.com: “Ci potrebbero volere anni, prima di conoscere l’ampio spettro dei danni causati da questi vaccini sperimentali”… 

(NaturalNews) Ora che il pubblico in generale è stato condizionato ad accettare che Ebola puo’ essere fermato solo con l’intervento immediato di medicine magiche e di vaccini dall’Occidente, il gigante britannico  GlaxoSmithKline (GSK) sta preparandosi ad iniziare i test su un vaccino sperimentale per Ebola, che – ci dicono-  sarà dato ad  ignari operatori sanitari del Mali, dove non sono stati riportati casi di Ebola.

La GSK cerca scorciatoie per il suo vaccino, noto con il nome di cAd3-ZEBOV, con la benedizione dellla WHO (OMS), perché ci sia una rapida approvazione agli inizi del 2015. Normalmente, il test preliminare in sé richiederebbe un anno di tempo, ma l’attuale propaganda Ebola ha reso possibile il processo di approvazione, “alla velocità della luce” , cosa che del resto sembra sia stato l’obbiettivo da sempre, della “crisi Ebola”.

Secondo FierceVaccines, 40 operatori sanitari in Mali, riceveranno il vaccino Ebola sperimentale, che la GSK ha sviluppato congiuntamente al  Vaccine Research Center (VRC) e al National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID). A bordo …ci sono anche… anche il Center for Vaccine Development di Mali e il suo  Ministero della Salute .

Il vaccino usa “un vettore di virus da raffreddore di uno scimpanzè, che contiene 2 segmenti di geni di virus Ebola, che attivano una proteina in grado di attivare la risposta immunitaria nel corpo” , spiega  FierceVaccines. “Ci si attende che inizi a breve un test parallelo in Gambia.”

Anche una farmaceutica canadese, sta facendo preparativi di vaccinazione sperimentale per Ebola, che sarà usata sugli Americani   
Al party vaccini si unisce la canadese NewLink Genetics, che – viene riportato- è entrata nella fase I dei test per il suo vaccino Ebola, noto come rVSV-ZEBOV. Simile al cAd3-ZEBOV [vedi sopra …made by Glaxo] , il vaccino rVSV-ZEBOV contiene come vettore un virus indebolito di stomatite vescicolare, che dovrebbe attivare la risposta immunitaria contro Ebola.

In una dichiarazione,  la NewLink ha annunciato che 20 fiale del vaccino saranno somministrate a cavie umane in USA, all’inizio di questo mese. L’azienda ha indicato che il vaccino sperimentale sarà dato anche  ai partecipanti in Germania, Svizzera  e in un paese africano di cui non è stato comunicato il nome.

Nel dicembre 2014 saranno resi noti in Maryland, i dati  della Fase I del test vaccinale, cosi afferma l’azienda.
“Entrambi i vaccini stanno volando alla velocità della luce tra le normative “, ha detto FierceVaccines. “Di norma ci sarebbero voluti dai 6 agli 11 mesi per spostare un vaccino  sperimentale dal test preclinico  ai test clinici. Ma i vaccini prendono una scorciatoia con la WHO, nel tentativo di fermare la diffusione della malattia, il piu’ velocemente possibile”. 

get-attachment-54-587x390

Le aziende farmaceutiche non sanno se gli esseri umani saranno danneggiati o meno dal vaccino sperimentale
Parte della dichiarazione della NewLink’s, ammette che coloro a cui verranno dati i vaccini, potranno essere danneggiati dagli stessi.

Lo scopo dei test, dopotutto,  è quello di valutare la loro sicurezza, determinare il dosaggio appropriato ed identificare gli effetti collaterali.
Alcuni credono che i vaccini stessi saranno cio’ che spingerà l’epidemia di Ebola  a nuovi livelli di minaccia, trasformando potenzialmente una epidemia circoscritta in una regione, in una pandemia globale su larga scala.

Entrambi i vaccini in questione contengono virus vivi,  dopotutto, che sono noti per mutare per giorni o persino settimane, infettando coloro che entrano in contatto con chi li ha ricevuti.

Ci potrebbero volere anni prima di conoscere l’ampio spettro dei danni causati da questi vaccini sperimentali. Il gigante farmaceutico Pfeizer, solo di recente ha eseguito i suoi pagamenti di risarcimento a famiglie di bambini nigeriani che sono stati lesi da un farmaco sperimentale, che lì  aveva testato nel 1996. Secondo la BBC News, 10 bambini sono morti a causa del farmaco TROVAN anti-meningite  e dozzine di altri sono rimasti permanentemente lesi.

Fonte: http://www.naturalnews.com/047462_GlaxoSmithKline_Ebola_vaccines_West_Africans.html 
traduzione: Cristina Bassi

FREE online Pandemic Preparedness course at www.BioDefense.com

SU EBOLA VEDI ANCHE:

EBOLA: l’importanza di rafforzare soprattutto il sistema immunitario

Dr Broderick: Ebola creato in laboratorio e testato su umani africani. Lettera ai cittadini del mondo

EBOLA, dal Ghana un’accusa e sospetto: infetti solo i vaccinati dalla Croce Rossa.  

 La luce pulsata UV del robot Xenex Germ Zapping può distruggere il virus Ebola.  

 Ebola: ora anche in Spagna. In USA operatori senza protezione   

Soluzioni di Nanosilver contro Ebola. Riscontri dalla ricerca, ma fornitura in Africa respinta  

Mike Adams: Le 5 grandi menzogne su Ebola, taciute da media e governo 

Dr Rath: Vitamina C per contenere l’epidemia di Ebola  

EBOLA: Legge marziale in Sierra Leone. Caccia all’uomo.   

 ZMapp: il farmaco che cura Ebola, pare. E con che velocità la scoperta…   

Vaccino per Ebola: lo fa la Glaxo , già condannata due anni fa da corte USA  

Ente governativo USA, possiede un brevetto per Ebola. Perchè? 

L’epidemia di Ebola, Soros, il laboratorio di armi biologiche e…   

ionic silver generetorGENERATORE DI ARGENTO COLLOIDALE

 

fonti dell’articolo succitato: 

http://www.fiercevaccines.com

http://vactruth.com

http://www.bbc.co.uk

http://www.npr.org

http://science.naturalnews.com

  da www.davidicke.com

IL NUOVO MOLTEPLICE TERRORISTA:
Sono di ISIS, ho Ebola, una bomba e lavoro al nuovo spettacolo con Simon Cowell
E’ andato bene?  Non posso vedere una mazza di niente…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento