Chi controlla l’umanita’? Inganni

Il caso Epstein e il Transumanesimo. Di cosa si tratta?

Scritto da Cristina Bassi

Il 6 luglio 2019, il miliardario Jeffrey Epstein è stato arrestato all’aeroporto di Teterboro, in New Jersey. Tornava, sul suo jet privato,  da un viaggio in Francia. Già fu fermato qualche anno fa, ma ora è più seria la faccenda: per la Procura di New York rischia fino a 45 anni di carcere. Accusa: traffico sessuale e associazione a delinquere finalizzata al traffico sessuale (minorile).

Jeffrey Epstein proviene da una famiglia ebraica di  New York. Dopo l’abbandono dell’università, inizia a lavorare nella finanza, facendo consulenza sulle migliori strategie fiscali, rivolte a clienti molto facoltosi. Nel 1982 fonda una sua società di gestione finanziaria, la «J. Epstein & Co», poi diventata «Financial Trust Company».

Diviene molto ricco, cosa che gli permette contatti e relazioni con personaggi di alto rango, provenienti dal mondo dello spettacolo, uomini d’affari e potenti, che diventeranno molto utili per … il suo pedo-vizio. Tra le varie proprietà, Epstein possiede una delle Isole Vergini,  teatro principale di drammatici abusi sessuali sui minori, a cui partecipano i selezionati “ospiti” supervip.

Ora sembra (ci auguriamo) che la sua corsa di perversione e abuso sui minori sia finita, approdando a giusta dimora: il carcere.
Vedremo gli sviluppi. 
Intanto, il suo”costume abusivo”  viene collegato anche ad una “filosofia” che pare perseguisse: il TRANSUMANESIMO  .

Nel seguito una mia traduzione sul tema, di un articolo da un magazine americano (non alternativo…), che  si propone di chiarire cosa sia il “transumanesimo”. ..

—————————————————–

Un recente articolo apparso sul New York Times  ha rivelato che Jeffrey Epstein, presunto trafficante di sesso e finanziere superricco, da tempo crede nel transumanesimo, definito dal NYTimes  come “la scienza per il miglioramento della popolazione umana, attraverso tecnologie come l’ingegneria genetica  e l’intelligenza artificiale”. Ma che significa e cosa implicherebbe?

Cosa ha a che fare Jeffrey Epstein con il transumanesimo?

Epstein, da parte sua, credeva di diffondere il suo DNA nella razza umana, ingravidando donne nel suo ranch in New Mexico, presumibilmente  ipotizzando che il suo DNA  fosse in qualche modo superiore  a quello della media umana. Epstein è stato in grado di attrarre a sé amici scienziati molto importanti, incluso  George M. Church, un professore e genetista di Harvard , che ha lavorato sui geni sintetici, nonchè il biologo evoluzionista  Stephen Jay Gould (ora deceduto).

Secondo il Times, Epstein è stato in grado di indurre scienziati nel suo cerchio, grazie a esborsi sontuosi, sia professionalmente che privatamente, in forma di donazioni per la ricerca. La storia del  The Times suggerisce che il denaro di Epstein incoraggiava alcuni scienziati a dar credito agli ideali transumanisti di Epstein, mentre altri insistono di essere rimasti critici. (Lo psicologo cognitivo di Harvard, Stephen Pinker  lo definì un “intellettuale impostore”)

Da dove prese queste idee Epstein?

Secondo il Times, l’autore e scienziato Jaron Lanier affermò che uno scienziato NASA, incontrato una volta in uno dei party di Epstein, gli disse che Epstein era stato ispirato dalla storia  del Repository for Germinal Choice (sorta di deposito per la scelta germinale), una “elitaria banca dello sperma” , creata nel 1980, con lo scopo preciso di rafforzare il pool genico umano con lo sperma di vincitori del Premio Nobel

Sebbene fossero nati 200 bambini con i risultati della banca,  nessuno di loro era la progenie di veri vincitori del Nobel e tale “deposito”, fu chiuso nel 1999.  Mr. Lanier disse anche di avere l’impressione che Epstein usasse i suoi party esclusivi, come modalità per selezionare ospiti femminili in grado di  dare alla luce figli di Epstein.

Ci sono altri transumanisti in giro? 

Parrebbe. Nel 2011, una delle organizzazioni benefiche di Epstein,  diede  20.000 dollari ad una organizzazione allora chiamata Worldwide Transhumanist Association (Associazione Mondiale Transumanisti). Ora è stata rinominata Humanity Plus, con un sito che definisce il transumanesimo come il “desiderio che le persone stiamo più che bene”

Humanity Plus primariamente è una organizzazione educativa, che ospita conferenze e summit di leadership con argomenti che hanno a che fare con il transumanesimo. Il loro sito include una pagina dedicata alla  “Transhumanist Declaration,” che include questa affermazione:
“Crediamo che il potenziale della umanità sia per lo più irrealizzato. Ci sono possibili scenari, che portano a condizioni umane meravigliose ed enormemente migliorative

La Fondazione di Epstein (ora inattiva) pagò anche 100.000 dollari  di stipendio al vicepresidente della Humanity Plus, Ben Goertzel.

Cosa ha a che fare il Transumanesimo con l’Eugenetica?

Coloro che sono critici verso il trasumanesimo hanno paragonato tale filosofia all’eugenetica, quel credo mal usato e screditato che afferma che una riproduzione controllata, potrebbe migliorare la razza umana.

Alan M. Dershowitz, un professore emerito di legge ad Harvard, ha detto al the Times che le conversazioni che Epstein iniziò con lui, facevano ricordare l’uso nazista dell’eugenetica, come giustificazione per il genocidio. (Ciononostante Dershowitz, difese Epstein nel procedimento giudiziario nel 2008, relativo ad una condanna per induzione alla prostituzione minorile)

La differenza tra il transumanesimo e l’eugenetica, quindi, è che il transumanesimo non incoraggia esplicitamente una procreazione umana controllata, né la propagazione di una particolare razza. Tuttavia, entrambi i movimenti, hanno la concezione di una “razza umana superiore”, un obiettivo che (la storia docet) è inseparabile da ideali socioculturali  e pregiudizi.

L’ambito del transumanesimo ha una qualche credibilità scientifica?

C’è certamente interesse: uno studio recente pubblicato in Nature Nanotechnology ha esaminato il potenziale per un “incrocio tra umani e macchine”,  secondo uno dei suoi autori, Dr. Yunlong Zhao dell’ Advanced Technology Institute presso l’Università di Surrey.

Anqi Zhang, un altro autore dello studio, ha detto al The Independent di attendersi  “un progresso significativo nei prossimi 10-15 anni” nel campo transumanista, specificatamente in merito alla interfaccia tra uomo e macchina, come delineato di recente in un programma della BBC : Years and Years

Attualmente, tuttavia, la tecnologia necessaria per completare un tale obbiettivo transumanista, non esiste, cosa che – come  detto dal The Week, ha incoraggiato alcuni scienziati a perseguire una preservazione criogenica, oppure a congelare i loro corpi fino a quando arriverà questa tecnologia. (La preservazione criogenica in sé, è una dubbia impresa scientifica)

Un transumanista rimasto incognito ha detto al the Times che  Epstein gli ha detto di volere che la sua testa e il suo pene siano congelati criogenicamente

Fonte: https://www.thecut.com/amp/2019/08/what-is-transhumanism.html?__twitter_impression=true

Traduzione: M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net