Crisi economica

MES: Meccanismo Europeo di Stabilità, porterà miseria e disperazione

game is over
Scritto da Cristina Bassi

game is over

Il Trattato del MES che portera’ miseria e disperazione di cui i media tradizionali non ci hanno informato

Il Trattato del MES che portera’ miseria e disperazione di cui i media tradizionali non ci hanno informato

Lo scopo della crisi finanziara, artificialmente prodotta dall’elite’, e’ quello di imporre agli stati europei qualsiasi condizione venga decisa dagli oligarchi del grande capitale.

Una di queste e’ l’istituzione del Mes (Meccanismo Europeo di Stabilita’) in ben diciassette paesi europei.

E’ un’istituzione finanziaria internazionale con sede in Lussemburgo, che ufficialmente avrebbe lo scopo di prestare aiuto economico agli stati membri in difficolta’, ma che di fatto costituisce la fine della sovranita’ nazionale e dell’autodeterminazione dei popoli.

Si tratta infatti di un patto che, secondo quanto stabilito dal Consiglio Europeo, obbliga gli stati a sottomettersi all’autorita’ dispotica di un nuovo super organismo europeo a cui viene conferita un’indipendenza e un’impunita’ tale, che lo pongono al di sopra della legge.Gli stati non hanno piu’ neppure la possibilita’ di trattare e di discutere democraticamente con la popolazione le misure economiche da attuare e si devono limitare a esegure le riforme strutturali (tagli drastici nel settore sociale, svendita dei beni pubblici e liberalizzazioni selvagge) imposte dal fondo.

Il Trattato del Mes conferisce inoltre ai dirigenti dell’ente sovrannazionale il potere di richiedere in qualsiasi momento un aumento del capitale, senza che i governi o i parlamenti nazionali possano opporsi.

Dall’art. 32 del Trattato i beni, le sedi e i membri del MES godono di privilegi e immunita’ da ogni forma di giurisdizione. I beni, le disponibilita’ e le proprieta’ del MES non possono essere oggetto di perquisizione, sequestro, confisca, esproprio o qualsiasi altra forma di sequestro o pignoramento derivanti da azioni esecutive, giudiziarie, amministrative o normative.

I locali del Mes vengono letteralmente definiti ”inviolabili”.Tutti i beni, le disponiblita’ e le proprieta’ del Mes sono esenti da restrizioni, regolamentazioni, controlli e moratorie di ogni genere. Le decisioni del MES inoltre vegono assunte al di fuori di qualsiasi controllo democratico : ”I membri o gli ex membri del Consiglio dei Governatori e del Consiglio di Amministrazione e il personale che lavora, o ha lavorato per, o in rapporto con il Mes, sono tenuti a non rivelare informazioni protette dal segreto professionale.Essi sono tenuti, anche dopo la cessazione delle loro funzioni, a non divulgare informazioni che per loro natura sono protette dal segreto professionale”.

L’art 35 conferisce l’immunita’ di giurisdizione del personale per gli atti da loro compiuti nell’esercizio ufficiale delle loro funzioni e dell’inviolabilita’ per tutti gli atti scritti e i documenti ufficiali redatti.

Qualsiasi questione inerente all’interpretazione o alle disposizioni di applicazione delle norme del trattato e’ sottoposta alla decisione degli stessi organi dell’ente. Il Mes e’ diretto da un consiglio di governatori, da un conisglio di amministrazione e da un direttore generale.Gli stati membri si impegnano incondizionatamente e irrevocabilmente a versare al MES qualsiasi somma venga loro richiesta e ad adottare le misure economiche da esso stabilite.

Tale obbligo e’ irrevocabile poiche’, anche nel caso in cui ci fossero le elezioni nello stato interessato dal provvedimento, e si formasse un nuovo parlamento contrario agli accordi del MES, il trattato dovra’ comunque rimanere in vigore. Il capitale iniziale del MES, il trattato dovra’ comunque rimanere in vigore.

Il capitale inziale del Mes, e’ come se qualcuno ci avesse detto:”Voi mi affidate i vostri soldi e poi li gestisco alle seguenti condizioni:

1- non avete diritto di chiedermi delucidazioni su come li spendo e non potete effettuare nessun tipo di controllo sulla mia gestione.Decido io quali informazioni darvi e con quali modalita’;

2-oltre all’importo iniziale, siete obbligati a versarmi anche tutte le successive somme aggiuntive che vi richiedero’

3-se avrete bisogno di un prestito, decidero’ io se concedervelo e a quali condizioni; 4-nel caso emergano degli illeciti finanziari, delle irregolarita’ o anche dei crimini gravissimi non potrete denunciarmi a meno che non sia io stesso ad autorizzarvi

Accettate? Nessuna persona lucida di mente potrebbe mai tollerare condizioni simili, eppure lo stato d’ipnosi collettiva creato dall’elite’, attraverso il monopolio dell’informazione, consente che ad accettarle siano interi stati sovrani.

E l’aspetto piu’ inquietante della vicenda e’ che il controllo mentale sulle masse e’ talmente evidente, che le clausole del Trattato invece di essere tenute segrete posssono essere pubblicate online nella massima indifferenza generale.

La popolazine confida cosi’ ciecamente nella trasparenza degli organi d’informazione istituzionali, da arrivare a ritenere che, se ci fosse qualche pericolo reale, i mass media se ne occuperebbero.

Fonte : Rivoluzione non autorizzata- M.Pizzuti-

Rivoluzione Non Autorizzata - Libro per acquisto

Marco Pizzuti elenca una mole impressionante di prove oggettive in grado di demolire ogni dubbio sui veri scopi perseguiti dall’attuale classe politica di tutto il mondo (da Obama a Monti, da Papademos a Draghi ecc.), su quelli dei loro mandanti (l’élite finanziaria) e su cosa accadrà nel prossimo futuro se non facciamo qualcosa per evitarlo.

Quando un governo dipende dai ban­chieri per il denaro, questi ultimi e non i capi del governo controllano la situazione, dato che la mano che dà è al di sopra della mano che riceve… Il denaro non ha madrepatria e i finanzieri non hanno pa­triottismo né decenza: il loro unico obiettivo è il profitto.

– Napoleone Bonaparte

lo credo che le istituzioni bancarie siano più pericolose per le nostre libertà di quanto non lo siano gli eserciti. Esse hanno già messo in piedi un’aristocrazia fa­coltosa, che ha attaccato il Governo con disprezzo. Il potere di emissione della moneta dev’essere tolto alle banche e restltulto al popolo, al quale appartiene.

– Thomas Jefferson

L’individuo è talmente in difficoltà quan­do si trova faccia a faccia con una cospi­razione così enorme che non può crede­re che esista.

– J. Edgar Hoover, ex direttore dell’FBI

Quel che accade nel mondo non avviene per caso. Sono eventi fatti succedere, che abbiano a che tare con questioni na­zionali o commerciali; e la maggior parte di questi eventi viene inscenata da colo­ro che maneggiano I soldi.

– Denis Healey. ex ministro della Difesa britannico