Societa’ orwelliana Inganni

Su Afgahnistan Brian Dean Wright, ex funzionario CIA: “questo è uno dei tempi più pericolosi e imprevedibili della storia”

Scritto da Cristina Bassi

Afgahnistan, altro tema che riempie le pagine in questi giorni (fungendo anche da “diversivo alla pressione/tirannide  “virale”?…). Nel seguito traduco sul tema un commento riportato da Zero Hedge (USA) , di una ex “spia” della CIA: Brian Dean Wright. Per un altro punto di vista si veda anche qui: 6 Questions we NEED to ask about Afghanistan

—————————-

Brian Dean Wright, un ex funzionario della CIA, spiega in un breve ma incisivo thread su Twitter che “gli ex colleghi dell’intelligence americana sono arrabbiati e profondamente preoccupati per quello che è successo in Afghanistan”.

Wright avverte che “c’è una convinzione quasi universale che l’America e il mondo sono in uno dei periodi più pericolosi e imprevedibili della storia moderna”.

E prosegue:

“L’Afghanistan ha mostrato al mondo, sia ai nemici che agli alleati, che le nostre risorse militari e di intelligence sono in gran parte irrilevanti perché non possiamo dispiegarle con successo.

La colpa è ai piedi di più presidenti. Dei generali. Delle spie. Del Congresso.

Le élite americane sono spazzatura.

La Cina lo sa.

Verranno incoraggiati, segretamente e apertamente. Una guerra su Taiwan e isole contese nel Mar Cinese meridionale e orientale, è ora più probabile.

La Russia prenderà in considerazione simili mosse segrete e palesi, concentrate sulla Crimea e sugli ex satelliti sovietici.

Il timore è che la Cina e la Russia agiscano di concerto.

Perché? L’America è stata battuta da una piccola forza ribelle e non ha potuto nemmeno ritirarsi adeguatamente.

Nel frattempo, il popolo americano è arrabbiato, stanco di COVID e diviso.

Se c’è mai stato un momento per mettere da parte l’egemonia americana, è questo.

Se la terza guerra fredda si fa calda, l’America avrà bisogno di costruire rapidamente e lavorare con le controparti straniere.

Ma chi avrà fiducia nell’America dopo l’Afghanistan?

Chi crede che abbiamo la leadership per usare bene la nostra potenza militare?

Chi si fiderà di noi quando diciamo “We Will Stand With You”? (Staremo al tuo fianco)

Oltre alla Cina/Russia, anche altri faranno delle scommesse.

Organizzazioni terroristiche come al-Qaeda e ISIS sono degradate ma non morte. La loro ideologia è molto viva.

L’Hizballah iraniano – con cellule terroristiche in tutti gli Stati Uniti – può vedere un’apertura per creare il caos.

Nel frattempo, il disastro in Afghanistan è solo all’inizio.

I Talebani lanceranno una campagna di terrore contro i collaborazionisti americani. Le immagini sconvolgeranno la coscienza del mondo, degradando ulteriormente l’autorità morale americana.

Biden & Co. faranno fatica a rispondere.

C’è anche l’incubo delle armi tattiche di cui è pieno l’Afghanistan, nelle mani dei Talebani e – presto – sul mercato nero globale.

Queste armi alimenteranno il caos nel mondo per decenni.

Il Pentagono non ha idea di dove sia questa roba e non ha piani per distruggerla.

Infine, se i rifugiati afgani si riversano negli Stati Uniti, ci sono profonde implicazioni per la sicurezza, la cultura, l’economia e la politica:

vengono adeguatamente controllati?

Hanno valori occidentali/tolleranti per quanto riguarda le donne e i gay?

Portano competenze/istruzione?

Quale partito sosterranno?

Il problema esistenziale è che l’America ha bisogno di una buona leadership per raddrizzare la nave, ma non c’è.

La nostra panchina federale è debole.

Biden è un vecchio corrotto. L’impeachment è un colpo a lunga distanza; la vicepresidene Harris è un fermacarte impopolare. La legislatura è una cabala inetta di vestiti vuoti.

La leadership potrebbe venire da un governatore statale, è vero, ma non abbastanza presto.

Le minacce di cui sopra da parte di Cina, Russia, & Co si metastatizzeranno ben prima delle elezioni del 2024, e anche un nuovo eroico presidente avrà bisogno di anni per pulire le cose.

Di nuovo, i nostri nemici e alleati lo sanno.

fonte: https://www.zerohedge.com/geopolitical/former-spook-warns-one-most-dangerous-unpredictable-times-history
traduzione: M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

Governo Globale — Libro Caos Globale — Libro    Le Stirpi degli Illuminati — Libro