SCIO & Trattamenti Riequilibri

Trattamenti SCIO: una cliente adolescente racconta. “Non ho più paura del buio”

Scritto da Cristina Bassi

Tra i clienti dei miei trattamenti SCIO, c’è anche una adolescente,  non italiana e che non vive in Italia, ma è in Europa, che anni addietro ha subito attacchi di bullismo a scuola, da parte di compagni “non europei”, vicenda che si è ovviamente trasformata in una serie di problemi con ripercussioni su mente e corpo (per esempio scarsa vitalità, perdita di capelli, depressione, rifiuto della scuola, etc…). I suoi genitori, dopo essere approdati ai miei trattamenti, li hanno poi richiesti anche per la figlia.

I trattamenti SCIO che propongo sono volti a migliorare il proprio stato psico-fisico, ad aiutare a trasformare abitudini e schemi mentali, elaborare e allentare lo stress, eliminare  frequenze di disturbo, a fornire al proprio sistema-corpo delle informazioni frequenziali di una condizione sana. Sono anche una esperienza, per chi orientato a conoscere, per comprendere di più’ sulla realtà, che  non è cio’ che da sempre pensiamo sia e ci hanno indotto a pensare che sia, ovvero: non siamo separati da muri di materia solida. Anzi la “solidità” della materia non sembra proprio “la Realtà”.

A questa ragazzina, che tratto in “subspazio” in cicli d’apprima piu’ assidui poi un po’ piu’ irregolari, di recente ho chiesto come “compito” e per concentrarsi sul qui e ora, di descrivermi come si sentiva “prima di SCIO” e come sta ora, anche se il “percorso scio” è ancora in corso periodicamente o occasionalmente. I trattamenti non si sostituiscono a pratica medica; essi riguardano le  composizioni dell’essere (energetico-informazoinali)  oltre la materia fisica-densa percepita dai nostri 5 sensi, ed i genitori della ragazzina, se credono e quando credono,  continuano a ricorrere al parere medico.

Principalmente i trattamenti con lei  hanno riguardato riequilibri energetico-informazionali di pensieri ed emozioni, e riequilibri ormonali e disturbi  e disarmonie di frequenze di disturbo (musica, internet  e tv non sono sempre ottime fronti per l’essere…)

In questo presente cosi oscurantista, non mi dilungo in altre riflessioni e dettagli e lascio alla consapevolezza e risonanza dei lettori, trarre ulteriori riflessioni e conclusioni.

Ecco cosa mi comunica (traduco dall’inglese) la giovane cliente:

Come ero PRIMA dello SCIO

– Cocciuta e molto altezzosa, prendevo in giro le buone cose
– Dovevo sforzarmi di fare scuola a casa (homeschooling principalmente: il trauma subito le ha reso molto difficile tornare a scuola )
– Mi facevo influenzare facilmente (dai compagni di scuola o chiunque altro)
– Odiavo il pesce, le verdure e qualsiasi cosa fosse sano perchè non sa di niente
– Piangevo sempre…giorno e notte
– Mi sentivo molto depressa
– Stavo distruggendo una sana routine di tutto
– Avevo paura del buio !
– Avevo problemi con le mestruazioni, perdevo molto sangue
– Ero sempre arrabbiata
– Mi sentivo sempre infastidita da mio padre, pensavo che fosse un vero zuccone

Come sono DOPO aver cominciato i suoi trattamenti  SCIO

– Posso ragionare con la mia testa e penso di farlo bene
– Sono ancora un po’ altezzosa su alcune cose e deride un po’ le buone cose
– Non mi faccio influenzare cosi facilmente
– In qualche modo mi faccio piacere il pesce e le verdure, quelli bio, perchè almeno hanno piu’ gusto ma faccio ancora fatica… si ho ancora bisogno di aiuto per questo!
– Sento che mi apro un po’, si posso vedere la differenza
– Piango meno, ma mi annoio …ho bisogno di avere degli stimoli …la mia mente si fa domande, indaga …Ho bisogno di input che mi entusiasmino, nuove attività che mi interessino altrimenti mi annoio molto fino al punto di cambiare la mia personalità
– Ho un nuovo hobby: cucinare e fare le torte e questo mi fa felice….
– Anche occuparmi di Coco (un gatto che avevo suggerito di prenderle) è bello! Ma ho bisogno di maggiori attività che siano gioiose, quando riesco a fare qualcosa fisicamente…
– Non mi spaventa piu’ il buio !
– Fare scuola a casa mi è piu’ facile ora…
– Mio padre mi infastidisce meno… si un 50%  e penso solo al 50% che sia un pachiderma (uno zuccone)
– Non sono sicura se continuo a distruggermi una sana routine di vita…devo farci piu’ attenzione, non mi sono accorta
– La rabbia… è scesa al 65%
– Mi fa piacere dire quel che penso, chiacchierare di quel che mi viene in mente … prima non ero proprio cosi….

UN SOGNO dopo aver cominciato i trattamenti SCIO:
Mi ero persa a scuola, non mi aiutava nessuno a ritrovare la strada. Ad un certo punto riesco a trovare una piccolo porta segreta e dall’altra parte c’erano altri ragazzini, anche loro persi e abbiamo cominciato a parlare… Finalmente alle 4 pm riesco a trovare la mia via di uscita e a ritornare a casa. Ma solo 4 di tutti noi sono riusciti a farcela, gli altri sono rimasti intrappolati a scuola.

Ho una VOCE FASTIDIOSA nella testa che mi dice cose orribili:
Questo ultimo “dettaglio” tra quelli che mi racconta, è per me tra i piu’ seri e degni di attenzione.  Oltre alle possibili letture psicologiche di vita famigoliare o sociale, esiste anche  una realtà ignorata o sottovalutata:  certe musiche, giochi, internet e cellulari sono canali privilegiati perché certe “frequenze di disturbo, distruttive” si insinuino nel subconscio e tra i pensieri dei piu’ giovani.
Ça va sans dire che poi la via privilegiata dalla “scienza” porta alla farmacologica, tuttavia penso sia il caso di fare anche altre riflessioni su cause “invisibili” del problema e soluzioni piu’ naturali.

“La voce”:

So tutto io !
Fai quello che vuoi!
Sei stupida!
Sei orribile!
Sei un fallimento!
Meriti di morire!
Sei inutile, non hai nessun valore!

scio quantum device
Nella piu’ parte dei casi, i miei trattamenti SCIO avvengono in cicli di ore e in subspazio (in absentia del soggetto) e la piu’ parte dei miei clienti comprendono con la pratica, che piu’ che trattarsi di un evento una tantum, che deve stupire, “convincere” o “miracolare”, al meglio della sua potenzialità si tratta di un percorso di maturazione e autoguarigione, con informazioni e ritmi naturali. Certamente anche utile per trarre benefici da disturbi fisici, come è stato ed è per me stessa, tra l’altro.

Cristina Bassi,
operatrice olistica disciplinata ai sensi della legge 4/2013
per info modalità e costi sui miei trattamenti scio, mandare una richiesta via email, QUI

I trattamenti di riequilibrio energetico qui citati non intendono sostituirsi a consigli, cure  e diagnosi mediche.   La scienza accademica non riconosce l’esistenza di energie sottili, pertanto ad oggi, con i criteri scientifici convenzionali, queste modalità non risultano dimostrabili secondo i parametri convenzionali.

Lascia un commento