Chi controlla l’umanita’? Una nuova cultura

Le Catacombe del Popolo Lucertola, scoperte sotto Los Angeles

Scritto da Cristina Bassi

Il tema non è una scoperta di ora, ma interessante che la fonte da cui traduco nel seguito, lo abbia riproposto in questi giorni, facendo riaffiorare alla mente questo “mito”.  Lo Stesso Los Angeles Times , come detto nel seguito, se ne occupo’
——————————-

Mi chiamo Bisonte che Corre — Libro

L’Arizona settentrionale è rinomata per il suo paesaggio aspro, i suoi canyon tentacolari e le sue dense foreste. I nativi americani Hopi, per millenni hanno chiamato “casa”, questa pittoresca regione.

Gli anziani della tribù si riferiscono ai loro lontani antenati come “fratelli serpenti”, una razza di rettili altamente intelligenti.

Secondo la mitologia orale, questi umanoidi bipedi costruirono enormi basi sotterranee in tutto il sud-ovest degli Stati Uniti, il Messico e l’America centrale. Una di queste città sotterranee si trova presumibilmente nel mezzo di una moderna metropoli californiana.

Alcuni decenni fa, un ricercatore affermò di aver scoperto questo regno leggendario. Ancora più strano, la sua sorprendente rivelazione ha fatto da titolo al giornale Los Angeles Times

Una scoperta inaspettata

Negli anni ’30, l’ingegnere minerario G. Warren Shufelt inventò un dispositivo che utilizzava le frequenze radio per rilevare materiali sepolti. Attraverso la scansione del segnale elettrico, poteva svelare anomalie nelle profondità della terra.

Nell’estate del 1933, Schufelt iniziò a perlustrare le aree locali alla ricerca di depositi di petrolio e minerali rari. Mentre ispezionava il centro di Los Angeles, il suo apparecchio rivelò una struttura insolita sotto la Public Library.

Perplesso, esaminò meticolosamente il terreno circostante. Quello che scoprì fu un esteso labirinto di gallerie che si snodava per miglia sotto il mondo della superficie.

Lo scavatore passò mesi a indagare questo villaggio tentacolare e creò una mappa che ne descriveva la disposizione. Bizzarramente, il territorio era costruito a forma di lucertola.

Le leggende rettiliane rivelate

Una serie di eventi alla fine portò il ricerctore ad una loggia di medicina indigena. Durante la sua visita, fu presentato al capo Piccola Foglia Verde e i due discussero delle leggende Hopi.

Dopo aver appreso dell‘antica razza del popolo lucertola subterrestre, Schufelt condivise i suoi peculiari risultati cartografici. Entrambi gli uomini erano convinti che il suo strumento di rilevazione avesse scoperto il leggendario insediamento sauro.

La coppia decise di ottenere i permessi, per poter eseguire lo scavo Dopo aver incontrato i rappresentanti del distretto, fu trovato un accordo: avrebbero coperto tutte le spese, riportato la proprietà alle sue condizioni originali e dato il 50% dei tesori ritrovati agli amministratori comunali.

Con tutte le parti d’accordo, il progetto minerario partì.

Esplorando le catacombe del Popolo Lucertola

Un impaziente Schufelt continuò a mappare il vasto mondo sotterraneo per determinare le posizioni ottimali per la perforazione. Sotto migliaia di metri dalle movimentate strade urbane, esisteva un complesso labirinto di passaggi ventilati e stanze elaborate

Una sezione particolare suscitò l’interesse del ricercatore. Il suo strumento di trasmissione rilevò metalli preziosi, per cui scattò numerose fotografie a raggi X. Una volta sviluppate, le immagini rivelarono 37 enormi tavolette d’oro. Ognuna misurava quattro piedi di lunghezza e quattordici pollici di larghezza.

Il Capo Piccola Foglia Verde credeva che queste misteriose reliquie contenessero registrazioni dettagliate sulle vere origini del genere umano. Shufelt scelse questo promettente sito come punto di partenza per la storica e attesissima spedizione.

Con il passare del tempo, il foro iniziale raggiunse una profondità di 250 piedi. Nonostante le grandi difficoltà dovute ad allagamenti,  il determinato equipaggio continuò a trivellare. In breve tempo la notizia della colonia segreta del Lizard People raggiunse i media.

Il Los Angeles Times presto raccolse l’insolita storia. Direttamente in prima pagina la didascalia diceva:
la città catacombale del Popolo della Lucertola è stata perlustrata. Un ingegnere ha scavato un pozzo sotto la collina di Fort Moore per trovare un labirinto di gallerie e tesori inestimabili dei leggendari abitanti.

Dopo essere stata portata all’attenzione del pubblico, l’impresa di Schufelt prese una piega inaspettata. Il 5 marzo 1934 il progetto fu bruscamente interrotto. I funzionari della contea annullarono il contratto e tutti i pozzi vennero riempiti.

Quasi un secolo dopo, rimane ancora un mistero ciò che esattamente risiede sotto Los Angeles. Solo il tempo ci dirà se la società scoprirà mai la verità su questi sfuggenti settori sotterranei.

Fonte: https://downthechupacabrahole.com/2022/03/01/lizard-people-catacombs-discovered-beneath-los-angeles/

Traduzione: M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

BloodLines — Libro