Medici controcorrente Nuovasalute

Dr Rath Foundation: la vitamina C assunta regolarmente, può garantire protezione cardiovascolare

Scritto da Cristina Bassi

Alcuni scienziati al dr Rath Research Institute in California, hanno pubblicato un nuovo studio, che dimostra per la prima volta  che solo una costante e quotidiana assunzione di vit C può proteggere  da malattie cardiache.

Lo studio mostra che una assunzione irregolare di questo micronutriente essenziale, non consente di raggiungere lo stesso effetto benefico.

Ester C 950 - Integratore di Vitamina C in Capsule

L’importanza di una assunzione costante

Pubblicato nell’International Journal of Cardiovacular Research, lo studio sostiene ulteriormente l’importanza della assunzione costante e sufficiente di vit C, per poter assicurare un profilo ottimale dei fattori rischio del sangue , della integrità della parete vascolare e di un’ottima salute cardiovascolare.

I ricercatori, per questo studio, hanno usato un modello di topo OGM, che imita il metabolismo umano in due importanti aspetti: non può produrre vit C in modo innato e, allo tesso tempo,  esprime lipoproteine  umane (Lp(a)). La Lp(a) è assente negli animali.

Elevati livelli di Lp(a) negli esseri umani vengono riconosciuti molto più come un fattore rischio per la aterosclerosi 1) e l’aumento di depositi vascolari,  che il colesterolo di alti livelli di lipoproteina a bassa densità (LDL), chiamato anche “colesterolo cattivo”.

Per questa ragione, le caratteristiche di questo nuovo modello di topo, lo rendono particolarmente adatto per lo studio dell’aterosclerosi  ed altri aspetti del metabolismo umano.

Cellfood Vitamina C+ Spray

Nella ricerca si sono comparate due diverse condizioni sperimentali: una in cui la vit C veniva periodicamente tolta dalla dieta dei topi e l’altra in cui veniva somministrata una costante quantità di vit C per tutta la durata dello studio (20 settimane).

I risultati hanno mostrato che, se paragonati a quelli del gruppo che riceveva costantemente la vit C, i topi che invece ne subivano una periodica privazione, mostravano un profilo lipidico non sano.

Per esempio il loro sangue aveva una un livello molto più basso di colesterolo di lipoproteina a bassa densità  (HDL) – quel che viene definito colesterolo buono. In aggiunta la proporzione tra LDL e HDL (colesterolo cattivo e buono)  era maggiore  di quella dei topi che erano stati  continuamente nutriti con la vit C.

I ricercatori hanno anche osservato che i topi a cui periodicamente veniva tolta la vit C, avevano più placche nelle loro arterie cardiache. Dopo ogni fase in cui veniva tolta la vit C, si accumulava  più Lp(a) nelle placche vascolari. Questi depositi erano reversibili dopo che ai topi veniva riproposta la vit C, ma questo era possibile solo  durante le fasi iniziali in cui veniva tolta la vit C.

Facendo una comparazione, i topi nutriti continuamente con la vit C avevano minori livelli di danni alle loro pareti vascolari e raramente indicavano depositi di Lp(a).

Vitamina C Masticabile - 60 Tavolette

L’importanza della vitamina C nella salute cardiovascolare

Queste scoperte pionieristiche, che al meglio di ciò che sappiamo, ad ora non sono state riportate  da nessuna parte, hanno delle importanti implicazioni, particolarmente per ciò che concerne la salute cardiovascolare.

La vit C è un antiossidante essenziale ed un co-fattore nella sintesi del collagene, è idrosolubile e non può essere immagazzinata nel corpo.

Per queste ragioni deve essere assunta quotidianamente nella nostra dieta, per prevenire lo scorbuto, una condizione che conseguenze letali. Anche se oggi lo scorbuto è un raro problema, le carenze di vit C sono tutt’altro che inconsuete: per esempio avvengono ai cambi stagionali delle diete, nelle malattie, in stati di stress, diete inadeguate oppure in modelli incostanti nella assunzione di integratori.

Pertanto possiamo dire che questo nuovo studio  del Dr Rath Research Institute  colma un importante vuoto informativo che riguarda le conseguenze fisiologiche di una assunzione irregolare di vit C nella propria dieta.

Lo studio illustra come, quando manca il micronutriente, non si possa completamente riparare il danno al sistema cardiovascolare, anche  quando delle dosi adeguate vengano successivamente reintrodotte.

Riassumendo, quindi, questo studio fornisce ulteriore prova di quanto sia corretta la spiegazione del Dr Rath sulle cause che sottengono alle malattie cardiache, ovvero che sia principalmente una carenza di vitamina C

In uno studio precedente, pubblicato nel 2015,  il dr Rath Research Institute ha confermato questa spiegazione, mostrando che il deterioramento strutturale della parete vascolare indotta da carenza da vit C , sia sufficiente per scatenare l’accumulo di Lp(a) e la progressione di placche vascolari.

Ora questo ultimo studio aggiunge un altro aspetto importante al quadro, dimostrando che solo una costante assunzione quotidiana di vit C può assicurare la salute cardiovascolare.

Fonte: https://www.dr-rath-foundation.org/2019/03/dont-skip-the-vitamin-c-only-regular-supplementation-can-ensure-cardiovascular-protection/

Traduzione: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net    

  1. L’aterosclerosi (più spesso conosciuta nel mondo laico come arteriosclerosi) è una condizione patologica caratterizzata da alterazioni della parete delle arterie, che perdono la propria elasticità a causa dell’accumulo di calcio, colesterolo, cellule infiammatorie e materiale fibrotico. (fonte)