Big pharma

Naturalnews: “Non date piu’ statine ai pazienti”. I rischi…

Cholesterol-Drugs
Scritto da Cristina Bassi

Cholesterol-Drugs

Le statine sono usate da anni da” per milioni di persone nel mondo occidentale. Nel seguito una ennesima lista di “seri danni” causati da statine, stilata dal ricercatore americano Mike Adams, di naturalnews.com

Le statine sono usate da anni per milioni di persone nel mondo occidentale. Da tempo si alzano voci di ricercatori e medici che mettono in guardia sugli effetti collaterali di questi farmaci . Nel seguito ripropongo la mia traduzione di qualche anno fa (2014), di un articolo del  ricercatore americano Mike Adams, di naturalnews.com, in cui viene stilata una ennesima lista di “seri danni” causati da statine.

Una recente cliente dei miei trattamenti di riequilibrio energetico con SCIO, una signora anziana che soffre di problemi cognitivi a cui alcuni suoi medici hanno diagnosticato demenza, ha assunto negli anni molte statine – mi dice una famigliare-  e nel linguaggio energetico informazionale di SCIO (che non è ovviamente nè diagnostico nè clinico) molta attenzione pare per ora data alla condizione energetica del suo fegato, nonchè a quella infiammatoria. Così mi è tornato alla mente il tema…

————————-

Il funzionamento delle statine è quello di bloccare l’abilità del corpo di produrre colesterolo Possono anche aiutare il corpo a riassorbire l’accumulo di colesterolo nelle arterie, prevenendo cosi ulteriori blocchi.

Se da un lato questo puo’ suonare fantastico sulla carta, dall’altro è una spiegazione semplicistica. Nel momento in cui le statine bloccano la produzione da parte del fegato di un enzima che produce colesterolo, l’ idrossimetilglutaril-CoA reduttasi ((HMG-CoA), esse anche causano una moltitudine di effetti collaterali, inclusi dolori muscolari e alle giunture, nausea, sfogo cutaneo, mal di testa, costipazione e diarrea.

Se queste spiacevoli complicazioni non bastano per farti pensare due volte prima di prendere le statine, allora dai un’occhiata alla liste che segue, che racconta degli effetti collaterali e potenzialmente letali.

Danno epatico
Il fegato, che agisce come sistema-filtro del corpo, mantiene il corpo libero da tossine e funzionante senza intoppi. Le statine possono causare aumenti di enzimi epatici, mettendo a rischio coloro che le utilizzano, causa una serie di complicazioni, come itterizia, trapianto di fegato e morte per blocco epatico acuto. Non solo questo, ma quando un fegato danneggiato è impossibilitato a svolgere il suo lavoro, la funzionalità dell’intero corpo va in tilt.

Danno renale
Un effetto collaterale estremamente serio noto come rabdomiolisi, puo’ essere la conseguenza delle statine. Questo implica la degenerazione di cellule dei muscoli, blocco renale e morte. Mentre comunemente la rabdomiolisi avviene quando le statine reagiscono ad altri farmaci, questo può anche accadere solo con esse

Diabete tipo 2
Il diabete contribuisce alla morte di piu’ di 230.000 Americani ogni anno, causa problematiche cardiache e blocchi renali (1) Dunque perché prendere una medicina che è noto porti allo sviluppo di queste malattie? La Food and Drug Administration (FDA) ha reso obbligatoria una etichetta di avvertenza, in relazione al collegamento tra le statine, l’aumento di livelli di glucosio nel sangue e il diabete

Le statine non solo aumentano il rischio di diabete, ma anche la resistenza insulinica poiché elevano gli zuccheri nel sangue. Queste questioni sono già di per sé un problema singolarmente, ma insieme sono potenzialmente catastrofiche e possono provocare dall’attacco cardiaco, a malattie come il cancro, il Parkinson e l’ Alzheimer. (2)

Disturbi neurologici
Molti pazienti che prendono le statine, riportano perdita di memoria, confusione, dimenticanze, amnesia, ma il danno neurologico causato dalle statine, non finisce qui.
Alcuni ricercatori hanno collegato le statine alla sclerosi laterale amiotrofica (ALS), piu’ comunemente nota come malattia di Lou Gehrig, nota per avere una scarsa prognosi ma un veloce avanzamento (3)

Blocco cardico
Se si suppone che le statine aiutino a prevenire problemi cardiaci, allora perché i risultati di un gruppo di ricerca indicano che i pazienti che prendono statine hanno una funzione cardiaca piu’ debole, rispetto a quelli che non le prendono? La ricerca scientifica conclude che “la terapia a base di statine è associata ad una diminuita funzione del miocardio [muscolo cardiaco] .” (4)

Colesterolo, tutta la Verità  - Libro

Sebbene sembri facile pensare di poter usare le statine per controllare il colesterolo e quindi poi smettere di prenderle, la verità è che molti hanno bisogno di continuare a prenderle in modo indefinito, una volta che hanno cominciato

Smettere di fumare, mangiare bene, fare ginnastica con regolarità e gestire lo stress sembrano soluzioni migliori che cacciar giu’ delle pillole che ….

All’inizio di questo anno, The New York Times ha mostrato un sondaggio di opinione in cui un membro della facoltà della Harvard Medical School ha condannato apertamente l’uso di statine. “Don’t Give Patients More Statins, – Non date piu’ statine ai pazienti- ” : l’articolo non citava solo gli effetti collaterali e il fatto che le statine non fossero in grado di proteggere significativamente contro malattie cardiache, ma ha mostrato anche un’altra questione: false rassicurazioni che distraggono i pazienti dalla vera cura per il colesterolo alto. L’articolo ha messo fortemente in guardia i pazienti dal seguire direttive in relazione alle statine. (5)

Mentre le statine sembrano una soluzione veloce e facile , le potenziali conseguenze a lungo termine — molte delle quail fatali – superano di gran lunga i benefici a breve termine.

by Mike Adams

Fonte:
http://www.naturalnews.com/045350_statins_side_effects_killing_people.html#ixzz33BCuQw00

Traduzione e sintesi, Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

Fonti delle note:

1) http://professional.diabetes.org
2) http://www.mayoclinic.org
3) http://www.ncbi.nlm.nih.gov
4) http://www.ncbi.nlm.nih.gov
5) http://www.nytimes.com  

Lascia un commento