Chi controlla l’umanita’? Inganni

Neil Hague e Gnosticismo: da Orione a Saturno. Terza parte

Scritto da Cristina Bassi

Neil Hague,  è noto anche per essere l’artista delle copertine dei libri di David Icke. Traduco in piu’ puntate un suo lungo articolo sulla sua ricerca relativa a Gnosticismo e Arconti.  Questa la terza e ultima parte. Qui trovate la prima  e qui la seconda parte . 

——————–

I nove anelli” o il “santo dei santi” che troviamo nei libri cabalistici e alchemici sono, a parer mio, il circuito elettromagnetico simbolico che collega Orione a Saturno. Nella gnostica “ Ipostasi degli Arconti”, si parla di un sistema di 8 cerchi , che sono i” cieli proiettai” o i  mondi, che formano il nostro universo immediato.

Nel mito nordico-scandinavo, questi mondi hanno anche formato “l’albero del mondo”, lo ‘Yggdrasil’. Venivano anche chiamati i “Sette Cieli” con l’ottavo mondo chiamato l’‘Ogdoad’. Questa veniva considerata una regione superceleste, che creava le sfere dei “Sette Cieli”  o le “Sette Stelle”. Queste Stelle erano Saturno, Giove, Marte, il Sole, Venere, Mercurio e la Luna. [i 7 pianeti della astrologia classica occidentale, ndt]

La mente gnostica supponeva che ognuna di queste stelle venisse presieduta da un arconte diverso. Si, un arconte.   I regni inferiori (l’ottava sfera) oltre l’influenza di Sophia   (da Saturno alla “falsa” matrix della Terra)  si diceva fossero la dimora degli “Arcangeli”

I sistemi gnostici e ofitici*, danno loro nomi e forme: Michele come leone, Suriele come  bue, Raffaele come drago, Gabriele come aquila, Thauthabaoth come orso, Erathaoth come cane, Onoel (o Thartharaoth) come asino. Il pilastro centrale che collegava le sfere angeliche era Adam Kadmon (l’Uomo di Orione), o la “mente” (man) di Dio. Al punto piu’ alto delle Otto Sfere, c’era la “nona Sfera”, dove si diceva che “il grande signore arconte” governava su Ogdoad, o la regione eterea, descritta come  se allungasse il braccio verso la luna.

La luna è un portale  dove le anime passano attraverso, nella morte. Ne parlo piu’ approfonditamente nel mio libro Through Ancient Eyes.

A sinistra: la Cabbala come “spada ardente” , la spada di Orione che si trova al di sotto della Nebulosa. Nel centro e a destra: Diverse rappresentazioni di Adam (Orione) Kadmon, contenute nella Cabbala. Adam è l’umano celestiale reso “essere umano”.

Secondo le scritture gnostiche, sembra che il Demiurgo e gli Arconti, si fossero sviluppati da una fusione nucleare sulla Nebulosa di Orione. Il nome deriva dalla parola latina che significa nuvola e le ‘nebulae’ non sono solo enormi nuvole di polvere, gas idrogeno ed elio (e plasma) ma sono spesso anche “culle stellari”, ovvero luoghi dove nascono le stelle.

Tutta la vita nasce da questi “uteri” stellari ed il nostro DNA è fatto della stessa materia genetica stellare, che ci conferisce miriadi di forme di vita. Morte e vita, tutta la dualità incentrata su Orione , deve passare attraverso una porta simbolica (o portale) verso i mondi che creano la realtà sulla Terra.

La nebulosa elettromagnetica di Orione, incentrata sul Trapezio (un portale) sembra inviare forza vitale attraverso le stelle, come una corrente elettrica che passa attraverso il nostro sole, le stelle nane di Giove e Saturno e altri “galoppini” o lune.

Il mondo umano (la matrix terrena) è costruita da questa “casa di potere” , spesso simboleggiata come l’Anima Cosmica , l’Albero della Vita, la Musica delle Sfere o la Scala  in alchemia.

Robert Fludd, il famoso medico inglese del 16° secolo, seguace di Paracelso, alchimista, astrologo, matematico e cosmologo, rappresentava spesso questa proiezione, nel suo Utriusque Cosmi, che mostra il microcosmo uomo nel macrocosmo universale

Anche Athanasius Kircher, lo studioso gesuita tedesco del 17° secolo, produsse  molti documenti e disegni che tentavano di mettere ordine nelle connessioni sia tra “le stelle e la umanità” , come l’umano cosmico (Hu-man , uomo di luce).

Nella mitologia scandinava, il dio Surtr con la sua “spada ardente”, fa la guardia a Muspell (un regno di fuoco), uno dei Nove Mondi di Yggdrasil (l’Albero del Mondo)

E’ interessante che “l’area della spadadella Nebulosa di Orione, che comprende tre stelle: Orione, Theta Orione e Iota Orione, è appena sopra il Trapezio, il luogo di nascita delle giovani stelle. A mio avviso qualcosa fu sicuramente collocato in quella regione del “Giardino Stellare”, per impedire che l’umanità avesse accesso alla sua Super Coscienza.  Il simbolismo connesso al numero tre (o 3 x 3 = 9) sembra essere un fondamentale codice numerologico per creare la struttura dell’Albero della Vita.

La Nebulosa di Orione potrebbe essere il “cervello” o la “mente” celestiale che sta creando la nostra realtà terrestre caduta, che si manifesta attraverso tutte le versioni della dualità? Indago questo elemento nel mio libro: Through Ancient Eyes.

I cerchi o regni che discendono dal sole centrale superiore (punto di proiezione), si dice che siano numerati da 1 a 9 (simbolicamente) e questi sono i numeri primari  da cui tutto deriva.

Il decimo regno è la matrix terrena stessa. E’ interessante che sia scritto che l’”Ottavo peccato” o l’”Ottavo cerchio” , chiamato ‘Malebolge’ veniva spesso rappresentato come la metà superiore dell’Inferno, il luogo dei “fraudolenti” e “Maliziosi”

L’ Ottavo Cerchio venne descritto da Dante (uno gnostico cataro) nella sua epica opera del 12° secolo, l’ Inferno, come un luogo dove l’”inganno “ dimorava e da dove veniva.

(..) Tutti questi simboli si riferiscono alla “percezione” (o inganno) e a come il mondo è creato attraverso la nostra percezione, la nostra immaginazione ed ovviamente, l’“informazione (energia) nella forma di luce elettromagnetica (plasma). Il cerchio o anelli (se per caso siete fan del Signore degli Anelli) si riferiscono anche agli emisferi costruiti, che restringono la coscienza umana, per formare un link etereo, verso i creatori (gli arconti) ultraterreni, altresì chiamati dei o dee (i pianeti) angeli e le stelle.

il Dr Strage – “strano”- di Marvel

(…) Adam si disse fosse il primo “uomo di luce” (light-man) o “essere umano ( ‘Hu-man being’) che emerse dalla creazione del cosmo. Eva, a mio avviso era già un aspetto di Sophia e non fu create dall’ Adam Celestiale, poi caduto.

(…) Anche l’uomo Primordiale è un simbolo importante nello Gnosticismo. Gli Gnostici lo dedussero dalla Genesis: “Lasciateci fare l’uomo a nostra immagine”, così che il primo uomo terreno fu creato dall’alto, sul modello di un Adam cosmico.

Nel testo di Nag Hammadi, Giovanni l’Apocrifo, apprendiamo che questo Anthropos è la prima creazione di “Conoscenza e Perfetto Intelletto”  ed il primo luminare dei cieli.

Perché Orione è cosi importante per gli antichi, che sembra costruissero piramidi allineate al loro Adam nei cieli? Questo Anthropos diventa il modello celeste, attraverso il quale il demiurgo crea un Adam terrestre.

Per comprendere questo concetto in termini moderni, suggerisco di guardare il film Matrix e analizzare il personaggio di  Neo (Adam) , in relazione all’Architetto (il Demiurgo) . La trilogia è puro Gnosticismo.

Tra i Mandei (una setta gnostica che oggidì sopravvive –forse ancora- in Iraq), l’Adam primordiale è estensione dal cosmo, il suo corpo è il corpo del mondo, e la sua anima, “l’anima di tutte le anime”. In una immagine che successivamente sarebbe riapparsa nella Cabala , gli Gnostici consideravano che esseri umani  individuali discendessero dall’anthropos cosmico, come risultato della frammentazione dell’Uomo Primordiale.

Il simbolismo dell’occhio e della “X” trovati nei fumetti di Marvel, potrebbero facilmente mettersi in relazione  al simbolismo di Orione. I simboli del dr Strange includono l’occhio di Agamotto, usato per invertire il tempo e disfare tutta la distruzione nella storia.

L’” Occhio” contiene la “Pietra del Tempo” (una delle pietre dell’infinito nei fumetti di Marvel, ed è chiaramente un riferimento  alla relazione tra  Adam Kadmon (Strange)  e Saturno , il Signore del Tempo (e pietra del tempo incastrata in un cubo)

L’Occhio di Agamotto richiama “l’Occhio della Provvidenza” che si trova nella Massoneria, come precedentemente citato, e potrebbe essere il simbolo dell’area Trapezio, un portale verso gli Eoni Superiori attraverso la Nebulosa di Orione.

Nelle storie di Marvel, Strange viene a patti anche con Dormammu in cio’ che viene chiamata ‘la Dimensione Oscura’ e crea un loop di tempo infinito per “intrappolare” la sua deità gigante. Dormammu, potrebbe essere facilmente ispirato dal Demiurgo del credo gnostico.

Dormmau (Demiurgo) incontra il dr Strange (come Adam su Saturno)

La storia di Adamo ed Eva che vede Dio (il Demiurgo) “espellere” Adamo (Orione) ed Eva (un aspetto della Sophia) , insieme al serpente (la forza elettromagnetica kundalini) perchè gli hanno disobbedito, è un’altra versione della “caduta”.

Le tre forze prendono la forma dell’Albero del Bene, e dell’Albero della Conoscenza nel Giardino dell’Eden. Tutte e tre sembrano simboleggiare le forze concentrate sulla Nebulosa di Orione. Nella teologia ebraico, il “Gan Eden” superiore viene chiamato il “Giardino della Rettitudine” un luogo che si dice sia stato creato all’inizio del mondo.

Si dice che qui la “rettitudine” dimori alla vista “del carro celeste” portando il ”trono” di Dio. E’ possibile che “il carro” e il “trono” fossero un altro modo di descrivere l’area Trapezio della Nebulosa di Orione? Orione e la sua Regina (Eva) furono espulsi dai regni del paradiso, il luogo dove gli Eoni Inferiori e Superiori si incontrano per disobbedire al Demiurgo?

Il Serpente in questa storia è associato a Satana (o l’influenza di Saturno) e a come anche il suo atto di disobbedienza portò al supposto imprigionamento di Satana  nei Cieli dell’Inferno (si veda anche la storia di Prometeo).

Personalmente non vedo il serpente, in senso biblico, come una forza negativa. Rappresenta le potenti forze elettromagnetiche che consentono la creazione elettromagnetica dei mondi e dei sistemi solari. Senza il serpente (la Kundalini)  non avremmo accesso al Terzo Occhio (l’occhio della Provvidenza) . A mio avviso, Eva è sempre stata nel giardino tra le stelle! E’ un aspetto di Sophia e non del corpo fisico di un “caduto” homo-Adam, geneticamente modificato

La Chiesa Cattolica romana, insieme a varie religioni abramitiche, hanno cercato di demonizzare Eva (la dea) per adattarla alla loro agenda. Eva, come “tutte le donne”, agli occhi delle “religioni guidate dal Demiurgo” è stata eternamente dominata. Anche la Terra (Sophia) è stata dominata da un creatore demente che i sacerdoti antichi  (soprattutto uomini) chiamavano Dio.

La buona notizia è che il tempo sta scadendo per quelli che cercano eternamente di dividere , dominare e sopprimere l’essere umano originale. L’Anthropos è nato da una unione tra le forme celestiali  Superiori (Eone) femminile e maschile, che conosciamo come Adamo (Christos) ed Eva (Sophia)

L’unificazione sia del maschile che del femminile, nell’Albero della Conoscenza, parlando simbolicamente, ci da il potenziale perché cessi tutta la dualità e i due si riuniscano nuovamente.

© Neil Hague 2018
fonte: https://neilhague.com/index.php/2018/08/19/orion-eve-in-the-garden-amongst-the-stars/

Traduzione M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

NOTE

  • Ofiti: Con la denominazione di Ofiti(greco antico: ὄφις, “serpente”) o Naasseni (ebraico: nâhâsh, “serpente”) si individuano tutti i sistemi gnostici, che veneravano il Serpente corruttore di Adamo ed Eva, ritenuto elargitore agli uomini della conoscenza del Bene e del Male preclusa dal Dio del Vecchio Testamento, creatore … fonte

VEDI ANCHE:

Astrologia Huber: i corpi energetici e loro pianeti di riferimento

Elemento Aria: una prospettiva astro-psicologica

Lascia un commento