Big pharma Medici controcorrente Pericoli

Conferenza a Reutlingen, Germania: Patologi presentano risultati di autopsie di morti dopo l’iniezione Covid

Scritto da Cristina Bassi

Il 20 settembre 2021, in diretta streaming da Reutlingen, Germania, rinomati patologi hanno presentato i risultati delle loro autopsie di persone decedute in “concomitanza” con la va cci nazione contro il COVID-19.

Titolo della conferenza in streaming:
“Causa di morte dopo la va cci nazione COVID  -19. Componenti non dichiarati dei va cci ni COVID  -19”


NATURALMENTE in rete in lingua tedesca (ma anche in lingua italiana) si trovano articoli di”fact checking” che dicono che quanto affermato dai patologi “non ha fondamento scientifico”, “secondo colleghi specialisti e associazioni di settore”. Abbiamo imparato a non sorprenderci…

Tra i patologi, il  Prof dr Burkhardt (foto di copertina) di cui già sentimmo parlare dalla dr.sa altoatesina Mueller, che preannunciò i risultati di queste autopsie e che naturalmente non venne ben accolta dal mainstream.

“Il Prof. Dr. Arne Burkhardt ha insegnato per molti anni presso le università di Amburgo, Berna e Tubinga, nonché alle cattedre ospiti/visite di studio in Giappone (Nihon University), USA (Brookhaven National Institute), Corea, Svezia, Malesia e Turchia. Ha diretto l’Istituto di Patologia di Reutlingen per 18 anni e poi ha lavorato come patologo praticante. Il Prof. Burkhardt ha pubblicato oltre 150 articoli in riviste specializzate e come contributi a manuali. Ha anche certificato istituti patologici.” (fonte)

Nel seguito traduco e sintetizzo alcune parti del lungo articolo dal sito tedesco Report24.news, by Siri Sanning, che che parla di questa conferenza. QUI la traduzione in italiano dei video ( la fonte dell’articolo ricorda che sono fortemente boicottati).

Avv Fuellmich e Avv Viviane Fischer

Nell’articolo che segue, si cita l’avv Viviane Fischer che con l’avv Fuellmich  porta vanti il progetto del Comitato della Fondazione Corona (su Telegram anche in ingl)

“Esperti medici e legali hanno discusso ulteriori scoperte e hanno fatto un chiaro appello alla scienza per aiutare a chiarire le questioni relative ai vaccini Corona.

Lo scopo della conferenza stampa, sottolinea l’avvocato Fischer, non è solo scoprire di cosa sono morte le persone e fare chiarezza sui crimini. L’obiettivo è piuttosto quello di aiutare le persone che sono danneggiate dalla va cci nazione Corona e quello di sviluppare terapie conseguenti e appropriate.

L’avvocatessa non lascia dubbi sulle implicazioni legali dell’accaduto: “Quello a cui stiamo assistendo si chiama crimine contro lo stermiio dell’umanità. Qui la gente viene sterminata”.

Avv. Viviane Fischer: “Sono davvero sopraffatta”. Il Comitato Corona

“La conferenza stampa di oggi mi ha davvero sconvolto. È dannatamente importante che tutte le informazioni sui danni dei va cci ni e gli strani loro ingredienti vengano fuori. Allo stesso tempo, sento fisicamente l’orrore che può insinuarsi nelle persone che hanno fatto le
va cci nazioni in buona fede o perché pensavano che non ci fosse altro modo, quando, dopo la va cci nazione, vedono i cambiamenti sconcertanti nel sangue.

Quando sentono che le cellule danneggiate del cuore non si rigenerano più. Quando vedono le immagini delle frecce nel va cci no, le forme irritantemente artificiali che galleggiano come una nave attraverso il liquido del va cci no.

Nonostante tutto, però, è bene tirare fuori la testa dalla sabbia ora con uno forte scatto, anche se fa paura e fa male. Più si è vigili ora riguardo a possibili danni da va cci nazione, tanto più si potrà prevenire il peggio”.

Il Lato Oscuro del Nuovo Ordine Mondiale — Libro

L’avv. Viviane Fischer è un membro fondatore del Corona Committee Foundation, un’iniziativa lanciata da quattro avvocati nell’estate del 2020, che si dedica a una revisione trasparente, indipendente e basata su prove degli eventi che circondano la pandemia di Corona e che nel frattempo sul tema, ha ascoltato circa 150 esperti internazionali e scienziati.

Nel giugno 2021, il dottor Reiner Fuellmich, anche lui fondatore del Comitato Corona, ha messo in discussione il motivo per cui il governo tedesco ha consapevolmente ordinato misure letali. Recentemente è stato dichiarato che gli eventi degli ultimi mesi non sono stati mai relativi alla salute, ma piuttosto l’obiettivo era quello di ottenere il controllo. Questa Conferenza a Reutligen, ha ricevuto un sostegno significativo dal Comitato Corona.

Viviane Fischer è convinta che questa conferenzaa sia un passo decisivo per informare e risvegliare il pubblico. Dopo le osservazioni che sempre più persone muoiono in relazione alla va cci nazione contro il COVID-19 e il rifiuto dei pubblici ministeri di indagare su tali incidenti… hanno deciso di fornire chiarimenti.

In un team con avvocati e patologi, e sostenuta da medici e università anonimamente coinvolti dietro le quinte, la conferenza stampa ha ora dato un contributo rilevante per rispondere alle numerose domande che circondano la va cci nazione Corona.

Un riassunto della conferenza può anche essere letto nel nuovo mini-giornale 2020News e sarà distribuito non solo digitalmente ma anche in forma analogica attraverso la distribuzione nelle cassette delle lettere e di persona.

La censura sulla Conferenza

Nel frattempo, la conferenza stampa: “Morte per va cci no / Componenti non dichiarati dei va cci ni COVID-19, in diretta dall’Istituto di Patologia” sta subendo una pesante censura. Dopo essere stato visto da più di 500.000 persone in 24 ore, è stato cancellato da diverse piattaforme.

L’annuncio della conferenza in diretta streaming sul sito web dedicato e anche sulla pagina dell’associazione Mediziner und Wissenschaftler für Gesundheit, Freiheit und Demokratie e.V. [Medici, Scienziati per la Salute, la Libertà, la Democrazia] recita quanto segue:

“Nell’istituto di Patologia di Reutlingen, i risultati delle autopsie di otto persone morte dopo la vaccinazione COVID19 saranno presentati lunedì 20.09.2021. Le analisi dei tessuti fini sono state effettuate dai patologi Prof. Dr. Arne Burkhardt e Prof. Dr. Walter Lang.

I risultati confermano la dichiarazione del Prof. Dr. Peter Schirmacher che su più di 40 cadaveri da lui sezionati in autopsia e relativi a morti entro due settimane dalla va cci nazione COVID19, circa un terzo è morto eziologicamentee per la va cci nazione.

I dettagli microscopici dei cambiamenti dei tessuti saranno mostrati durante la conferenza stampa in diretta. Il Prof. Dr. Werner Bergholz riferirà sui parametri attuali della registrazione statistica degli eventi di vaccinazione”.
(Vedi anche: il 40% è morto ezionogicamente a causa dei vaccini: Università di Heidelberg autopsie morti dopo la vaccinazione Covid).

Il Prof Burkhardt , il Nuovo istituto di Patologia, le autopsie e i corpi estranei nei va cci ni

Va anche detto che il dottor Burkhardt è membro dell’associazione MWGFD (Mediziner und Wissenschaftler für Gesundheit, Freiheit und Demokratie e.V.:[Medici, Scienziati per la Salute, la Libertà, la Democrazia] , che, insieme alla Fondazione Comitato Corona, sta sostenendo la fondazione e il lavoro di un nuovo istituto che offre esami specifici per chiarire una connessione causale tra la vaccinazione COVID-19 somministrata a una persona e la sua morte avvenuta a breve dopo di essa.

I parenti che vogliono un’autopsia, possono contattare Meldestelle zur Abklärung von Todesfällen nach CORONA-Impfung“ (“Ufficio di segnalazione per il chiarimento dei decessi dopo la vaccinazione CORONA”: i tedeschi sono molto organizzati sul tema…) attraverso una hotline appositamente istituita.

L’obiettivo è quello di chiarire il maggior numero possibile di morti in relazione alla va cci nazione il più rapidamente possibile, al fine di essere in grado di prendere le ulteriori misure necessarie. Dopo l’inizio nell’area di lingua tedesca, è prevista un’espansione del progetto in altri paesi, in modo che l’offerta possa essere ripresa anche altrove con chi imita un simile progetto.

“Il vaso di Pandora è stato aperto”. Prof. Dr. Arne Burkhardt

Il dottor Burkhardt parla di “va cci nazioni” tra virgolette e vede il vaso di Pandora aperto. Evita il termine “causa della morte” perché la morte è sempre un evento multifattoriale: “Il paziente muore clinicamente e non sul tavolo autoptico”.

Nel corso delle autopsie, riferisce il patologo, ha visto molte cose per la prima volta: “Alcune cose non posso ancora dirle, sto ancora cercando i nomi. E sono cambiamenti che probabilmente, almeno in parte, nessuno ha mai visto prima”.

Particolarmente notevole è stata la scoperta di due malattie autoimmuni in un collettivo di sole 10 persone: Tiroidite di Hashimoto e sindrome di Sjögren. Gli effetti collaterali noti del vaccino Corona con potenziali conseguenze fatali che possono essere trovati su internet sono:

Linfociti in tutti i tessuti e gli organi:

In totale sono stati valutati dieci casi di autopsia dalla Germania e dall’Austria. Otto di loro nella fase di valutazione 1 (organi). La fase 2 utilizza metodi avanzati (immunoistologia, biochimica, microscopia elettronica, …) per stabilire il legame con il vaccino.

Il dottor Burkhardt parla della questione dei corpi estranei, delle impurità e/o degli adiuvanti contenuti nei vaccini.

Il patologo ricorda che particelle di acciaio inossidabile sono state trovate nel vaccino Moderna in Giappone, in lotti prodotti in Spagna.

Si vedano anche:

163 milioni le dosi considerate: morti causate da particelle metalliche nel va cci no Moderna
Giappone: terzo caso di morte dopo il va cci no Moderna contaminato
Giappone riporta altri corpi estranei in dosi di va cci no, questa volta nel Pfizer

Sono stati esaminati vaccini di diversi produttori. Sono stati trovati elementi a forma di scatola, di ago, di filo e altre “cose pazze”. Tutti

Il dottor Burkhardt ha studiato le cartelle cliniche. In esse non c’era alcuna informazione sullo stato va cci nale della persona in questione. Anche durante l’autopsia non è stato notato nulla. La ricerca in un caso ha rivelato che la defunta aveva nascosto il fatto di essere stata vaccinata all’ospedale e anche a suo marito. Quest’ultimo ha trovato la notifica della seconda vaccinazione dopo la sua morte e ha concluso che aveva ricevuto anche la prima.

A differenza di quegli statistici che affermano che “non sfugge niente”, il dottor Burkhardt è convinto che “il 90% ci sfugge”.

 Dr Burgholz e la follia scientifica

“Quello che sta succedendo attualmente è una follia scientifica “. Prof. Dr. Werner Bergholz:

Il Dr. Bergholz è un ex professore di ingegneria elettrotecnica con un focus sulla gestione della qualità e del rischio. Ha molti anni di esperienza industriale e una corrispondente vasta conoscenza della standardizzazione, della tecnologia di misurazione.

Per quanto riguarda la crisi di Corona, comprese le vaccinazioni, arriva a conclusioni diverse da quelle propagandate: “Quello che sta succedendo attualmente, è una follia scientifica”.

Si veda per esempio, la sua presa di posizione alla Audizione della Commissione sulla Salute del Bundestag tedesco il 17 maggio 2021, all’ argomento „Infektionsschutzgesetz“: (Legge sulla protezione da infezioni):

Rischio di infezione per e attraverso i bambini e adolescenti; se è sensato il test obbligatorio per gli scolari; le cifre di incidenza e i valori R non sono indicatori adeguati, in questo contesto.

Oppure si vedano i suoi commenti su una strategia di test COVID-19 pratica e intelligente da ottobre 2020, in cui, in risposta a un’audizione pubblica della commissione per la salute del Bundestag tedesco, chiede, tra le altre cose, la standardizzazione della procedura di test PCR e critica la mancanza di convalida scientificamente valida della stessa.

Nella conferenza all’Istituto di Patologia, il dottor Bergholz affronta la domanda: “C’è davvero un rischio in questo nuovo tipo di va cci nazione Corona?”, a cui risponde con un chiaro “Sì, inequivocabilmente”. Indiscutibilmente, spiega, ogni va cci nazione comporta un certo rischio. Il punto è quanto è grande.

Complessivamente, dice il dottor Bergholz, si può notare un drammatico aumento dei decessi, a cui va aggiunto un numero di feriti gravi aumentato di almeno un fattore 10 rispetto a quanto avviene normalmente con le va cci nazioni.

“Ci deve essere una ragione per questo”. L’ingegnere elettronico afferma che ci sono procedure molto sistematiche attraverso le quali tali problemi possono essere analizzati e – si spera – portati ad una soluzione.

(…) Ci sono anche somiglianze tra i va cci ni mRNA e il va cci no di AstraZeneca e Johnson & Johnson. In generale, non c’è organo che non sia interessato. Non c’è funzione corporea o sintomo che non si sia verificato. Ne citerò solo alcuni: Cecità, sordità, infarto, ictus, qualche brutto problema agli organi digestivi, … (…) E ci sono anche parecchi casi in cui non succede quasi niente”.

A livello europeo, nota il dottor Bergholz, ci sono centinaia di migliaia di casi più o meno gravi – ci sono ben oltre 1 milione di segnalazioni.

Resi Umani — Libro

Dr Axel Bolland: gli esami del sangue dei va cci nati mostrano che qualcosa non va

È un medico generico, ma come medico orientato alla naturopatia, ha un’idea diversa di ciò che la medicina è o dovrebbe essere rispetto alla medicina convenzionale. Usando la microscopia in campo scuro, osserva chiari cambiamenti nel sangue delle persone
va cci nate.

Il Dr. Bolland sottolinea che la va cci nazione contro il COVID-19 non è una va cci nazione della forma usuale e pone la domanda se si tratta di una manipolazione di geni umani.

Finora, i seguenti fenomeni sono stati notati in relazione alla vaccinazione Corona:

Invecchiamento  precoce
Disturbi della concentrazione
Cambiamenti di carattere
accelerazione della demenza
nuove malattie che non esistevano prima

Come qualcuno che ha avuto a che fare con pazienti danneggiati dai va cci ni per molto tempo, il dottor Bolland fa rilevare che alcune sostanze accessorie, aggiunte ai vaccini classici, sono cancerogene. Non sa se questi sono contenuti anche nei va cci ni Corona.

Un punto importante per il medico termale è lo “squilibrio del sistema immunitario”, che può essere rilevato anche in quelle persone va cci nate contro il COVID-19 che si sentono assolutamente sane e non influenzate.

Gli esami del sangue corrispondenti delle persone va cci nate due volte, che tengono conto di D-dimeri, piastrine, valori del fegato, linfociti e altri parametri, mostrano chiaramente che “qualcosa non va”.

 

Dr.sa Uta Langer, particelle mobili, possibile grafene

La dr Langer, chirurgo, parla di particelle mobili, “dall’aspetto accurato”, che sono state viste nei residui di vaccino per mezzo della microscopia in campo scuro. Sono stati trovati anche nella microscopia ottica del dottor Burkhardt.

Inoltre, sono stati trovati corpi estranei nel sangue delle persone va cci nate, che sembrano lunghe fibre e potrebbero essere strati di grafene. È certo che microscopicamente sono strutture birifrangenti e quindi non organiche.

La dottoressa Langer riferisce di una paziente che ha in cura. È rimasta paralizzata sul lato sinistro dopo la seconda va cci nazione e ora soffre di attacchi di SM. Nel suo sangue sono stati trovati anticorpi autoimmuni.

fonte: https://report24.news/pathologie-konferenz-die-meisten-geimpften-ahnen-nicht-wie-krank-sie-sind/
traduzione e sintesi: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net