Manipolazione- controllo mentale Pericoli

Coronavirus: la teoria degli ESOSOMI e quella del virus. Il test PCR è attendibile?

Scritto da Cristina Bassi

Quanto segue è la mia traduzione e sintesi  del video “Should you take the COVID19 Test?” (dovresti farti fare il test covid-19?), in cui si affronta la teoria degli ESOSOMI, che già il dr dr Kaufman, dagli USA, rese nota di recente.

Le affermazioni del dr Kaufman furono riferite piu volte anche da David Icke, particolarmente nei talk-intervista  a LondonReal, quelle stesse interviste che hanno avuto milioni di ascolti e che sono state bannate da youtube [attualmente, 18.5.20, il sito di Icke è crollato, 250milioni di richieste in 24 ore… il server sotto attacco].

Come si legge alla fine del presente video che traduco (min 8’48”), i concetti esposti nel video, si basano sulla ricerca e contributi di:
David Crowe, www.theinfectiousmyth.com;
Dr Tom Cowan –
www.drtomcowan.com;
Dr Andrew Kaufman –
www.andrewkaufmanmd.com;
Jon Rappoport
– www.nomorefakenews.com

Si tratta di informazioni chiare e interessanti sul tema corona virus, pensate dall’autore del video per il pubblico USA e che possiamo acquisire anche noi per arricchire il nostro senso critico, conoscenza e valutazione, oltre la cortina della “scienzah” corrente…

Passato il grande panico e la pressione iniziale dell’era covid nella penisola italica, ora emergono una serie di interrogativi inquietanti sulla correttezza delle diagnosi iniziali e conseguente corretta terapia. A tal fine si vedano in rete i molti contributi di medici ed esperti di scienza, raccolti spesso nelle interviste di byoblu e anche su questo sito  (vedi alle voci in search per  coronavirus e covid)


Viviamo in condizioni altamente tossiche. Le cellule devono piegarsi a questo dato di fatto e rispondere a questa situazione, per questo del materiale genetico tossico sia esso RNA o DNA, viene “impacchettato” ed espulso dalla cellula in piccolissime palline

Chiamiamo questo materiale genetico ESOSOMI, che immaginiamo possano fungere da messaggeri per allertare altre cellule su particolari veleni/tossine, cosi sempre piu cellule impacchettano il materiale e lo rilasciano.

Dato il ciclo delle temperature in alcuni momenti dell’anno, gli esseri umani tendono a liberarsi di questo materiale genetico e questo finisce col manifestarsi con sintomi di malattia.

Questi esosomi NON sono infettivi e non causano malattia anche se sembra si diffondano in tutto il corpo. Fin qui la teoria degli ESOSOMI.

La teoria ufficiale del virus

Adesso guardiamo invece la teoria ufficiale sui virus

I virus vengono considerati come “non vivi”, non hanno una struttura cellulare, e non si riproducono da soli

Ma ne abbiamo trilioni nel corpo. Sono piccolissime parti di materiale genetico, sia di RNA o DNA, impacchettate in piccole palline di proteine che paiono entrare ed uscire dalle cellule.

Vi dice qualcosa che abbiamo già visto?

Antivirali Naturali — Libro

Crediamo che parte di queste entità siano infettive e patogene e che si trasmettano tra umani  e si riproducano dentro i corpi causando malattia e morte

Guardiamo ora la situazione con il corona virus, guardiamola con entrambe queste due teorie e vediamo che accade.

Consideriamo prima la storia dell’origine del corona virus: un gruppo di persone ebbe una malattia respiratoria, non risolta da antibiotici e cosi del personale medico cominciò’ a cercare ovviamente il virus.

Cosa che in realtà fu poi trovato grazie all’elettroscopio: piccole palline proteiche espulse dalla cellula

Primo paragone: tutto ciò ha senso in entrambe le teorie, quella degli esosomi e quella del virus.

Poi hanno cercato e trovato un frammento di RNA, che non avevano visto prima in alcuni di questi pazienti. Questo ha senso, di nuovo, in entrambe le teorie: quella degli esosomi e quella del virus

Non hanno però dimostrato di poter infettare qualcuno o un animale, con una forma purificata di questo cosiddetto virus .

Sono solo partiti dal presupposto che questo frammento RNA fosse la causa della malattia che avevano visto in alcuni pazienti.

Altrettanto hanno ipotizzato che fosse contagioso.

Panaceo Basic Detox - Integratore di PMA-Zeolite® in Polvere

Per sostenere la disintossicazione e il rafforzamento della parete intestinale legando metalli pesanti e Ammonio nel tratto gastrointestinale

Come funzionano i test

Sapete come funzionano i test? (al min 2’24”)

Non è un test binario come quello della gravidanza, si chiama test PCR e riguarda materiale genetico amplificato, che viene duplicato in dozzine di cicli, fino ad ottenere miliardi o trilioni delle molecole originali.

Usa poi quei risultati per determinare se il soggetto ha abbastanza quantità del frammento di RNA identificato, perchè cosi venga considerato “positivo”.

Ecco la faccenda: ad un certo punto della amplificazione, tutti risulterebbero positivi al test. Usano una soglia arbitraria in cui poi fermare la duplicazione del materiale.

Questa soglia è diversa tra i vari test del covid-19. Infatti ci sono state 10 diverse soglie tra 33 test approvati dalla FDA.  Un po’ strano il tutto, no?

Potreste trovare interessante il fatto che l’inventore del test (min 4′) e vincitore del Nobel non credeva che questo test dovesse essere usato per diagnosticare malattie infettive.

E forse avete sentito di alcuni problemi con questo test, come ad esempio l’alto tasso di falsi positivi.

In ogni caso diciamo che dopo 37 volte in cui un materiale genetico specifico viene duplicato, materiale che hanno trovato nel vostro corpo, questo determini poi che voi abbiate abbastanza di quell’RNA che stanno cercando, cosi da poter essere considerati “positivi”.

Questo poterebbe aver senso in entrambe le teorie sia degli esosomi che del virus.

L'Impronta Genetica — Libro

Ma certamente ci sono molte persone che si ammalano, guardate per esempio a New York City, perciò “deve” essere un virus.

Se venite avvelenati da qualcosa nel vostro ambiente, è probabile che anche quelli intorno a voi lo siano. E se poi normalmente ci depuriamo da questi veleni, in alcuni momenti specifici dell’anno, molti potrebbero avere improvvisamente sintomi di malattia

Questo combacia con entrambe le teorie.

Ma occupiamoci adesso della nave da crociere DIMOND PRINCESS (min 5′ ca): sapevate che le persone che stavano stivate per giorni, avevano dei risultati di  test in conflitto tra loro, ovvero sia positivi che negativi?

Come poteva una persona avere questa malattia cosi altamente infettiva e al contempo non trasmetterla a quelli che come lei erano impacchettati nelle cabine per giorni?

Per questo avrebbe senso la teoria degli esososomi, in cui le palline di proteine non sono contagiose, ma non avrebbe senso per la teoria del virus, dove queste stesse palline si suppone siano altamente infettive.

Osserviamo ora il primo caso di trasmissione in Illinois. (min 5’58”)

Una donna che era stata a Wuhan, tornò e sia lei che il marito, cronicamente malato, risultarono positivi al test.

Le autorità mediche tracciarono quindi piu’ di 300 persone, che con loro avevano avuto stretti contatti, per vedere chi aveva acquisito il virus. E pensa un po’… zero positivi.

Di nuovo tutto ciò avrebbe senso nella teoria degli esosomi, perchè questi non sono contagiosi, ma non cosi per la teoria dei virus dato che si suppone che lo sia.

Sapete che infatti ci sono molti casi documentati , in tutto il mondo, di pazienti che risultano positivi a questo frammento RNA, senza avere una rilevante storia di  viaggi e senza contatti noti con qualcuno con infezione?

Persone che dal nulla risultano improvvisamente positive. Di nuovo tutto ciò avrebbe senso nella teoria degli esosomi, dove l’RNA viene prodotta da dentro noi stessi, come una risposta immunitaria.

Ma non avrebbe senso nella teoria del virus, dove si suppone che la persona abbia avuto contatto con qualcuno con il virus.

 C-1000 Start - Integratore di Vitamina c e Rosa Canina

Risultano positivi ma non si ammalano

E che dire con l’alto tasso di persone che risultano positive ma che non si ammalano? L’80% dei pazienti positivi, asintomatici o che hanno leggeri sintomi di raffreddore. Perchè questo?

Di nuovo questo avrebbe senso nella teoria degli esosomi, perchè i frammenti di RNA non sono cause di malattia. Ma non avrebbe senso per la teoria del virus, per cui questo virus causerebbe malattia.

Sempre più strana si fa la faccenda…

Sapevate che alcuni risultano prima positivi e poi negativi e poi ancora positivi in capo a pochi giorni?

Questo avrebbe senso per la teoria degli esosomi, per cui le cellule rilasciano sempre piu o meno questi esosomi che dipendono da certe condizioni.

NON ha senso invece per la teoria del virus, per cui si presume che tu venga infettato, finchè non riesci a liberarti del virus.

Quale delle due teorie vi pare piu probabile? E che direste se sentiste virologi dire (min 8’08”) che credono che i virus siano in realtà esosomi?

Che direste se vi dicessi che anche medici (min 8’11”) ed altri esperti di scienza, ci credono?

In conclusione…al di la della teoria in cui credere, se la teoria ufficiale del virus infettivo, o la teoria emergente degli esosomi, quanto vi sentite al sicuro a fare il test PCR?

Vi interessa veramente avere la vostra vita in balia dei risultati che avete da un test come questo, che potenzialmente pare insignificante?

Volete che i vostri cari vengano testati? Volete il test o forse dobbiamo rifiutarlo?

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=V1Im7jsW9_Y

Traduzione e sintesi: M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

19.5.20 : Aggiungo nel seguito un commento della Dr.sa Loretta Bolgan, da FB, al presente articolo:
“In realtà hanno dimostrato su tre modelli animali che il virus è infettivo e causa una patologia molto simile al Covid-19. Gli esosomi contengono normalmente materiale genetico da DNA umano, anche alcuni virus sfruttano gli esosomi per infettare le cellule. In ogni caso per confermare questa teoria bisognerebbe estrarre e purificare gli esosomi e sequenziarne il contenuto. Rimane peró aperta questa domanda: il SARS-Cov-2 è un virus animale e le cellule umane non producono virus animali, al limite possono produrre del materiale genetico trasmissibile, più corto del SARS-Cov-2, ma sempre di origine umana. Quindi non puó trattarsi di una tossina prodotta dalle cellule. A meno che non vogliamo mettiamo in discussione l’esistenza dei virus, ma in questo caso l’esistenza degli esosomi non esclude l’esistenza del virus. Penso che bisogna fare delle distinzioni all’interno dell’argomento. Il virus per esserci c’è, è stato sequenziato per intero nei tessuti e studiate le mutazioni, è stato isolato e negli animali che sono stati contagiati ha causato una sintomatologia simile al Covid-19. Quindi fin qui direi che si puó mettere in discussione che faccia altrettanto nell’uomo finchè non avremo i dati del sequenziamento sui tessuti, e lo studio della capacitá infettiva del virus isolato in vivo. Sappiamo che per l’omologia di sequenza molto elevata con SARS di pipistrelli è un virus animale e quindi nelle cellule umane in qualche modo ci deve entrare, non è una tossina umana. Penso che bisogni fare uno studio serio di sequenziamento e capacità infettiva del materiale genetico per capire meglio. Affermare che non esiste senza aver fatto questi studi non è sufficiente per escluderne l’esistenza”