Big pharma Pericoli

Dalla Germania: dai documenti FDA peculiarità strane sulla messa in commercio dello studio Pfizer

Scritto da Cristina Bassi

Dal blog tedesco di scienza e politica, Tkp, traduco l’articolo che segue. Uno dei tanti inquietanti in questa era plan-demica. Si cita, tra gli altri,  il dr Doshi (British Medical Journal) come soggetto che già aveva sollevato dubbi sulla accuratezza dei risultati dei trials.

fonte della foto di copertina

—————————————

Poco dopo la pubblicazione dello studio decisivo della Pfizer, in un articolo nel British Medical Journal il Prof. Peter Doshi aveva già sollevato dubbi sulla serietà e sull’accuratezza dei risultati,. Poi ci sono state le irregolarità nella cecità e nella valutazione, che sono state scoperte anche dal British Medical Journal. Ora si mostrano i dati, la cui pubblicazione è stata forzata da un’ordinanza del tribunale e mostrano anche risultati sorprendenti.

Come riportato all’inizio del 2021, il co-editore del BMJ, il Prof Peter Doshi, aveva scoperto che migliaia di persone erano state escluse dallo studio. Se questo non fosse stato fatto, l’efficacia sarebbe stata solo del 19% fino a un massimo del 29%, troppo poco anche per l’approvazione condizionata.

Su Twitter, l’utente Jikkyleaks sta riportando alcune scoperte sorprendenti. Ecco lo screenshot dall’inizio del thread, che probabilmente cadrà rapidamente vittima della censura:

Nei documenti della FDA, ci sono due sedi reclutanti soggetti per la sperimentazione clinica in Argentina : 1231 e 4444.

Il reclutatore di gran lunga più grande è quello indicato come 1231. Il collocamento 1231 ha reclutato 4501 volontari. Questo è il 10% dei volontari in un collocamento. Tutti i 4501 sono stati reclutati entro 3 settimane. Un certo Fernando Polack è indicato come responsabile.

Poi c’è un secondo numero particolare: 4444. I soggetti con ID che iniziano con 4444 si dice siano stati reclutati nel sito 1231 in Argentina, come ha scoperto Steve Kirsch.

Sono stati reclutati più tardi, giusto in tempo per ottenere i dati di sicurezza necessari per la riunione della FDA. È “impressionante” che siano stati in grado di far partire il meccanismo di reclutamento/iscrizione così rapidamente e in tempo, per rispettare la scadenza.

E lì abbiamo avuto altre 1275 persone reclutate, cioè il 3% del numero totale. Quindi il 13% è stato reclutato da questo Fernando Polack. In totale, c’erano 270 sedi dove sono stati reclutati e sorvegliati le persone in test.

Chi è il dottor Polack

Il dottor Polack è il direttore scientifico della Fondazione INFANT di Buenos Aires, che coordina una rete di 26 ospedali in Argentina.

Se tutti i 26 ospedali partecipano pienamente, questo fa 57 pazienti a settimana per ospedale, il che è possibile se i luoghi di reclutamento l’hanno già fatto prima e hanno un quadro di coordinamento per ottenere tutti i 26 collocamenti attivi e funzionanti allo stesso tempo. Questo significa che tutti coloro che stanno facendo qualcos’altro rinunciano al loro lavoro per partecipare allo studio nello stesso momento.

Ecco una breve panoramica di questo Dr Polack:

    “Il dottor Fernando Polack è uno specialista in malattie infettive pediatriche e si è laureato con lode all’Università di Buenos Aires nel 1990. Il dottor Polack ha completato la sua specializzazione all’ospedale francese di Buenos Aires e al William Beaumont Hospital in Michigan, seguito da una borsa di studio post-dottorato alla Johns Hopkins University. …

 Il suo lavoro è finanziato dalla Fondazione Bill & Melinda Gates, dal National Institutes of Health, dal Thrasher Research Fund, dalla Fondazione Optimus e da altre organizzazioni internazionali”.

In questo articolo di David Healy, apprendiamo di più sull’uomo dietro questo collocamento dello studio Pfizer. Ciò che è originale, a proposito, è che Polack è anche l’autore principale dello studio Pfizer, che è stato pubblicato nel New England Journal of Medicine il 31 dicembre 2020. Ecco alcuni estratti dall’articolo di Healy:

 Circa 5.800 volontari sono stati arruolati nello studio, la metà dei quali ha ricevuto il vaccino attivo. Questo è quasi quattro volte di più del secondo centro più grande in questo studio. Sorprendentemente, 467 medici sono stati quasi immediatamente vincolati e formati come assistenti per lo studio. Fernando dirigeva come medico per i test della Pfizer…

    Né il versamento pericardico di Augusto né la trombosi delle vene del pene di un altro soggetto reclutato, sembrano essere presenti nei rapporti degli effetti collaterali di questo studio.

Healy scrive anche di un altro studio sul plasma immunitario, che venne condotto dal dottor Pollack e dal suo gruppo “da giugno a ottobre 2020 dalle stesse persone e si è sovrapposto quasi esattamente allo studio Pfizer. Lo studio rivendicò un risultato positivo. I risultati vennero pubblicati da esperti in un articolo del NEJM peer-reviewed nel febbraio 2021″.

Scoperte Mediche non Autorizzate — Libro

Bizzarramente, la conclusione nell’abstract dello studio è:

“Finanziato dalla Bill and Melinda Gates Foundation e dalla Fundación INFANT Pandemic Fund; Dirección de Sangre y Medicina Transfusional del Ministerio de Salud numero, PAEPCC19, Plataforma de Registro Informatizado de Investigaciones en Salud numero, 1421, e ClinicalTrials.gov numero, NCT04479163”.

È la prima volta che la conclusione di un abstract di uno studio controllato randomizzato in una rivista medica, consiste quasi interamente in una dichiarazione sui finanziatori. ?

Una successiva revisione sistematica e meta-analisi non ha potuto confermare questi risultati e ha indicato “preoccupazioni molto serie sull’imprecisione”.

Alla luce di questi fatti, diventa comprensibile perché la FDA non voleva pubblicare questi dati per altri 75 anni.

Per l’approvazione nell’UE, si pone la domanda su cosa sapesse l‘EMA di tutto questo. Niente? Non aveva importanza? O l’ha messa in conto deliberatamente?

fonte: https://tkp.at/2022/05/10/fda-dokumente-zeigen-hoechst-eigenartiges-aus-pfizer-zulassungsstudie/
traduzione: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net