Jon Rappoport Risvegli

Jon Rappoport, Matrix Rivelata: il trucco dietro i sistemi occulti

Scritto da Cristina Bassi

A Jon Rappoport ho dedicato un’ intera sezione su questo sito, traducendo di volta in volta i suoi post sia di attualità che inerenti la sua ricerca di fondo: Exit from the Matrix. Jon Rappoport è un giornalista investigativo indipendente, americano, di lunga esperienza.
In questo post che traduco nel seguito,  Rappoport tocca un ennesimo tema interessante: i sistemi occulti. E li confronta con il dinamismo creativo della coscienza. Una versione forse difficile da apprezzare e digerire, in questa realtà italica cosi tanto amante dell’occulto (alias anche staticità, immutabilità, controllo)
—————————————

L'Imbroglio della Realtà e l'Inganno della Percezione — Libro

Dovrebbe essere ovvio per i lettori che mi seguono da un po’, che io attacco l’illusione (“delusion”, ovvero vedere quel che non c’è) in più di un ambito: nei sistemi politici, nei sistemi medici… e nei cosiddetti sistemi spirituali.

Questo accade, perchè io credo nel governo legittimo e limitato e nella guarigione e nella vita illimitata dell’essere spirituale individuale.

I sistemi occulti, che propongono di avere un segreto nascosto nel cuore del loro insegnamento, segreto che sarà rivelato dopo una lunga ed esauriente ricerca, sono, nel migliore dei casi, fuorvianti, perché stanno nascondendo il CONTENUTO.

Per contenuto, intendo informazione, conoscenza, modello, qualche sfaccettatura di ciò che già esiste. Questo è un vicolo cieco.

Non c’è niente di male nell’informazione veritiera. Ma….

Supponiamo di avere una società segreta chiamata The Inner Core Flame X42. E vendessimo ai nostri membri l’idea che, dopo una serie di iniziazioni per ascendere, arriverebbero ad X, il segreto dei segreti.

Ebbene, cosa potrebbe essere la X? Qualche perla di informazione, qualche formula o frase, oppure un fatto o fatto inventato sull’esistenza che dovrebbe risolvere i problemi e illuminare la coscienza.

Ma la coscienza è dinamica. Non è una chiave che cerca una serratura. La coscienza è dinamica perché crea. Crea nuove realtà.

Non è principalmente un contenitore di Ciò Che E’, di ciò che già esiste.

Se c’è un segreto sulla coscienza, è questo: CREA.

Quindi non importa quale X abbiamo inventato, diventerebbe obsoleto, di scarso valore.

Gli esseri umani sono pronti a comprare una X perché sono addestrati, e si addestrano, a dare il massimo valore a Ciò Che Già Esiste.

Questo è il controllo mentale per eccellenza.

Controllo Mentale — Libro  L'Istituto Tavistock — Libro

I sistemi occulti forniscono ciò che le menti controllate si aspettano, ed è per questo che hanno prosperato. Questo è l’unico motivo.

Ma c’è un altro modo.

Quando una persona vede  per filo e per segno la creazione “artistica” in corso, di queste strutture di potere – piuttosto che il prodotto finito – sorge una coscienza completamente nuova.

“Se loro possono creare la Realtà per me, io posso creare la mia“.

“Se loro sono artisti, anch’io posso essere un artista, ma in una direzione completamente diversa.

La Matrix cessa di essere un monolite. Si rivela come una trama continua, e si può vedere il processo all’opera.

Allora, la propria intuizione è all’opera, per conto della liberazione.

Una persona può effettivamente vedere come essa stessa collabora nell’accettare progressivamente la “trama”.

E vede altre opzioni.

Perciò, quando ho messo insieme The Matrix Revealed, ho fatto in modo di mostrare Matrix come un’opera in divenire, un’impresa in corso, un’opera d’arte, per così dire, che può essere smontata quando una persona prende un’altra strada indipendente.

Questo è vitale. Trasforma la vittimizzazione in ispirazione.

Nella mia opera, sono stato assistito da intervistati che hanno compreso profondamente tutto questo.

Fonte:  https://blog.nomorefakenews.com/2021/12/12/the-matrix-revealed-the-trick-the-occult-trick-behind-occult-systems/
traduzione: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

fonte dell’ immagine di apertura