Pericoli Ambiente minacciato

Strane onde sismiche si sono propagate dall’Isola di Mayotte e nel mondo. Nessuno sa perchè

Scritto da Cristina Bassi

Dal National Geographic, traduco e sintetizzo questa notizia nel novembre 2018…
—————————–

La mattina dell’11 novembre 2018 un brontolio misterioso si è fatto sentire nel mondo. Le onde sismiche sono iniziate a ca 15000 miglia dalla costa  di Mayotte, un’isola francese messa a mo’ di sandwich tra l’Africa e il capo Nord del Madagascar. Le onde hanno vibrato per tutta l’Africa, facendo suonare sensori in Zambia, Kenya, e Etiopia. Hanno attraversato vasti oceani, mormorato lungo il Cile, la Nuova Zelanda, il Canada e persino le Hawaii distanti ca 11000 miglia.

Queste onde non sono solo sfrecciate vicine, hanno “suonato” per piu’ di 20 minuti, ma nessun umano sembra averle avvertite.

Solo una persona ha notato lo strano segnale sui video dei  sismografi in tempo reale del Rilevamento Geologico americano. Si tratta di un appassionato di terremoti, che usa lo pseudonimo di @matarikipax e che ha visto dei curiosi zigzags ed ha postato le loro immagini su Twitter.

Quella piccola azione ha dato il via ad una reazione a catena ed i  ricercatori nel mondo hanno cercato di capire la sorgente delle onde.

Un meteorite che si è abbattuto? Una eruzione di un vulcano sottomarino? Un antico mostro marino affiorato dalle profondità?

“Non penso di aver mai visto una cosa del genere” ha detto Göran Ekström, un sismologo alla Columbia University, specializzato in terremoti insoliti.

“Non significa con questo che la causa debba essere ”insolita”, ha fatto notare. Tuttavia molti aspetti delle onde sono veramente strani, dal loro cerchio a bassa frequenza, sorprendentemente monotono, alla loro diffusione globale. Dei ricercatori stanno tutt’ora ricercando la soluzione del dilemma.

Perché le onde a bassa frequenza sono cosi strane??

In un terremoto normale, le tensioni che ci creano nella crosta terrestre vengono rilasciate  in un colpo in pochissimi secondi. Questo invia una serie di onde, note come “ treno d’onda” che si irradia dal punto della rottura, cosi spiega  Stephen Hicks, un sismologo alla University of Southampton.

I segnali che viaggiano piu’ velocemene sono primariamente onde Primarie o onde-P, che sono onde di compressione che si muovono a grappoli. Poi ci sono le onde Secondarie, onde-S che hanno piuttosto un movimento laterale. Entrambi questi tipi di onde sono relativamente alte frequenze, dice Hicks.

Ci sono poi le onde di superficie a lungo periodo, lente, simili ai segnali strani che si sono registrati da Mayotte . Per terremoti intensi, queste onde di superficie possono sfrecciare sul pianeta  per molte volte, facendo suonare la terra come un campanello, dice Hicks.

Tuttavia, non c’è stato alcun grande terremoto che possa aver generato queste recenti onde lente. Per aggiungere altro alla stranezza, le onde misteriose di Mayotte sono cio’ che gli scienziati chiamano “monocromatico”. La piu’ parte dei terremoti invia onde con un sacco di frequenze diverse, ma il segnale di Mayotte è stato un chiaro sfrecciare dominato da un tipo di onda che si è ripetuta costantemente in 17 secondi.

Le radici vulcaniche di Mayotte

Sulla base di recenti ricerche fino ad ora fatte, le scosse sembrano essere in relazione ad uno sciame sismico che ha assalito Mayotte dallo scorso maggio. Centinaia di terremoti hanno scosso la piccola nazione in quel periodo, la piu’ parte irradiatasi da circa 31 miglia al largo della costa, ad est dello strano “suonare”. La piu’ parte sono stati tremori minori ma il piu’ grande è arrivato a 5,8 di magnetudo, il 15 maggio, il piu’ potente in tutta la storia dell’isola.

Il centro francese di rilevazione geologica, ( The French Geological Survey – BRGM) sta monitorando da vicino le scosse e suggerisce che un nuovo centro di attività vulcanica si stia sviluppando al largo. Mayotte è di origine vulcanica, ma le sue bestie geologiche sono 4000 anni che non
eruttano.

Mettendo insieme il puzzle geologico

Cosa ha causato quindi le vibrazioni super-lente a Mayotte? Una eruzione sottomarina potrebbe produrre questo, ma ancora non si ha prova di questo evento.

L’ipotesi che va per la maggiore, riguarda una risonanza nella camera del magma, scatenata da un certo spostamento sotto la superficie o dal collasso della camera stessa

La risonanza stessa puo’ essere qualsiasi tipo di movimento ritmico.“E’ come uno strumento musicale” dice Jean-Paul Ampuero, un sismologo della Université Côte d’Azur in Francia.

“Le note di uno strumento musicale dipendono dalla misura dello strumento”

Fonte: https://www.nationalgeographic.com/science/2018/11/strange-earthquake-waves-rippled-around-world-earth-geology/?fbclid=IwAR19NiyjGIu3Z-Fy7xiexvkO5o22IYfx9kKOF6SvTkdsU5HutULItBzedBg

traduzione e sintesi: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

VEDI ANCHE:

Università Kiel: l’ETNA scivola verso il mare dal suo fianco sud-orientale. Non si esclude possibilità tsunami

Lascia un commento