David Icke in ITA Chi controlla l’umanita’?

David Icke su Intelligenza Artificiale, Rete Smart, umanità sintetica: un’energia squilibrata arcontica, nell’ombra

Scritto da Cristina Bassi

Traduco nel seguito  questa lunga  intervista recente,  fatta a David Icke dal programma di Ikonic  The Alternative, una tv web gestita dal figlio Garreth Icke.
David Icke: un maestro indiscutibile di pensiero correlato. Colui che sa unire magistralmente i puntini degli accadimenti visibili e non, della storia per far comprendere, a coscienze espanse, il punto della situazione ora per l’umanità sul pianeta Terra, prossima al punto Zero della sua sopravvivenza come tale su questo pianeta (o almeno in questa dimensione). Meglio non avere rimpianti dopo e dire “non sapevo”…
————————————–

L'Imbroglio della Realtà e l'Inganno della Percezione — Libro

Scendendo profondamente nella tana del coniglio, verso ciò che io chiamo “il ragno”, si comprende che in ultima analisi esso non è umano e non è nemmeno in questa dimmensione, anche se ovviamente attraversa questa dimensione e lavora attraverso questi networks di controllo [sull’umano]  legati al culto di morte

Ho scritto ampiamente su questo e sono diventato famoso in tutto il mondo…per aver parlato di entità rettiliane. Ma la ricerca non si ferma…cosi quel che si trova alla fine è semplicemente uno STATO DI COSCIENZA che è dietro tutto questo. Uno stato che si esprime a mezzo di entità non umane, attraverso questa “ragnatela del ragno”, che è  culto di morte nella società umana.

In sostanza ciò che voglio dire è che dietro tutto questo c’è coscienza, uno STATO MOLTO SQUILIBRATO di coscienza. Vediamo persone gentili, genuine, spontanee, e vediamo anche psicopatici. Sembrano solo corpi, ma sono invece diversi stati di coscienza.  Quindi il modo in cui la coscienza esprime se stessa è diverso.

Quel che vediamo dietro questo network per il controllo sull’umano, è sostanzialmente uno stato di coscienza estremamente squilibrato, che io definirei ultrapsicopatico.

Cosa è l’Intelligenza Artificiale?

Dopo questa premessa, parlo ora di Intelligenza Artificiale. Infatti una domanda che di rado si fa è: “cosa è l’Intelligenza Artificiale”?

In effetti prende una serie di forme. E’ intelligente, nel senso che prende decisioni avendo valutato delle informazioni.  E ci sono diversi livelli di questa intelligenza.

Un livello è l’I.A. algoritmica. Questa è una intelligenza codificata, che consente a quel livello di prendere decisioni su questioni tecnologiche (tra questi anche ciò che chiamiamo il robot killer)

Poi si passa ad un livello successivo: l’I.A. di apprendimento. Questo è un livello che può raggiungere sempre piu’ conoscenza, attraverso le informazioni che riceve e che processa. E questa in un certo senso diventa sempre piu intelligente, proporzionatamente alle informazioni che riceve.

Faccio ora una osservazione: si può vedere tutto questo, osservando i social media, google, internet, FB… tutta questa sorveglianza, e tracciamento di informazioni della gente. Da un certo punto di vista lo si può intendere come una grande operazione di sorveglianza sulla gente, ma è MOLTO più di questo.

Tutto ciò che gli esseri umni postano costantemente su internet, soprattutto sui social, viene inserito in questo livello di I.A. Da tutto ciò questa I.A apprende, lo assorbe. Questo livello di I.A ha raggiunto da tempo il punto in cui essere estremamente esperta e raccoglitrice di sempre più expertise, per ciò che riguarda il comportamento umano e la psicologia umana.

E’ quindi in grado di prendere decisioni in termini di azioni tecnologiche, per ciò che è il suo obbiettivo: connettersi con il cervello umano, per prendere decisioni e manipolare quella psicologia. Questo per far si che le persone pensino e agiscano nel modo che essi vogliono.

Di questo si trtta fondamentalmente  in tutta la faccenda: connettere l’umano alla I.A., che quindi diventa la mente umana, le emozioni umane, le perezioni e i pensieri umani. Non sono solo io a dire questo, anche qualche pazzo della Silicon Valley come Ray Kurzweil, dice che entro il 2030 comincerà ad accadere tutto questo.

E dice anche che, una volta che l’I.A è collegata al cervello umano, produrrà sempre piu nuovo pensiero fino a che il pensare umano diventerà insignificante. In altre parole la mente umana diverrà la mente I.A. Anzichè manipolare la percezone controllando l’informazione, cosa che è stata fatta fino a questo punto, avremo la percezione direttamente dalla Intelligenza Artificiale.

Pistis Sophia — Libro  I Vangeli Apocrifi — Libro Gesù, il Ribelle Palestinese — Libro

Ultimo livello della I.A: la Coscienza Arcontica

Non sarà più una percezione umana come la conosciamo. Ma questo è solo un livello: c’è quello successivo, che io definisco il livello di questa coscienza ultrapsicopatica, profondamente disturbata e squilibrata e che gli Gnostici nei secoli chiamarono ARCONTI.

Nel 1945 ci fu una una incredibile scoperta, i rotoli di Nag Hammadi, in Egitto. Si trattava degli scritti di questo gruppo chiamato gli Gnostici. La Grande Libreria di Alessandria d’Egitto, incredibile archivio di antica conoscenza, era supervisionata sostanzialmente da pensatori gnostici che vedevano il mondo in modo particolare… Credevano che questa fosse una falsa realtà, ciò che noi ora chiamiamo simulazione, creata da un falso dio, sostanzialmente per controllare la mente umana.

Descrissero la forza che stava dietro questa “falsa realtà” e circa 1/5 dei molti rotoli, che si presume siano stati nascosti nelle giare dal 400 d.C, riguardavano questa forza arcontica che manipolava la società umana, che creava una simulazione della realtà, come diremmo oggi, per intrappolare la coscienza umana. Narravano come questa forza arcontica, nella sua forma fondamaentale, fosse semplicemente energia, che non prendeva una forma, era semplicemente energia.

Tutto questo io lo descrivo come coscienza. Il fatto interessante di questi scritti, almeno per me, è che dicono che quando questa “coscienza” – come dico io ora- prendeva forma, assumeva due principali caratteristiche:
a) rettiliana,
b) come i Grigi, le forme descritte dalla ufologia

Poichè è coscienza e non ciò che definiremmo “forma fisica”, può infiltrare e controllare sistemi tecnologici e questa smart smart grid (la rete intellgente). L’idea è che la I.A attraverso questa smart grid tecnologica, controlli internet.  La I.A sarà connessa al cervello umano, come anche affermato da Kurzweil. Dunque cosa sarà connesso al cervello umano? Questi tre livelli di I.A di cui ho parlato, incluso questa coscienza arcontica.

Schiavi di un Sé Fantasma — Libro

Questo livello di cosiddetta I.A, è progettato per assorbire la mente umana, assorbirla in se stessa. Nei miei libri chiamo questo processo “l’ assimilazione”, in cui questa coscienza arcontica assimila la mente umana in se stessa. Per cui la mente umana diventa un suo terminale. A questo l’I.A. mira nella sostanza.

Ma la tengono al livello di tecnologia e robotica cosi la gente non vede il livello a cui sono diretti. Questo è il progetto di millenni, in cui hanno rapito a società umana… un progetto partito molto indietro nel tempo

E’ stato un processo in cui hanno portato a società umana ad un punto in cui poterla assimilare. Ora se cerchi di assimilare tecnolgicamente la coscienza umana, devi portare la mente umana ad un punto in cui sia abbastanza intelligente da costruirsi la sua stessa prigione. Ma non abbastanza saggia per vedere ciò che sta facendo.

Cosi c’è stato uno sviluppo nel sistema.. prendiamo ad esempio il sistema scolastico, concentrato sull’emisfero sinistro, ciò che noi chiamiamo intelletto. L’intelletto, lo scemo del villaggio paragonato alla coscienza espansa, è stato sviluppato al punto in cui può costruire la smart grid, ma non è saggio a sufficienza per capire cosa sta facendo.

Il progetto è tale per cui quando la gente se ne renderà conto, sarà troppo tardi. Vediamo quindi un processo che usa la tecnologia per assimilare la mente umana. Questa dipendenza al mondo “smart” (dalla tecnologia i genere) fa parte del processo, per portare pian piano la gente al passo successivo in cui sarà per loro normale anche collegare la mente umana alla I.A.

L’obbiettivo inoltre è di inserire la tecnologia NEL corpo, per connettere il corpo e il sistema cerebrale alla I.A. Ma se porti via lo smart phone e gli accessori da mettere sul corpo, e cerchi di riprendere l’era pre-smart per connettere alla I.A…non sarà possibile.

Come sempre si procede per passi progressivi: prima si introduce il cellulare e poi lo smart phone, per rendere le persone dipendenti dalla tecnologia. Questo soprattutto con i giovani. Perchè? Perchè saranno gli adulti di domani, quando avranno implementato il tutto: bisogna prepararli psicologicamente, cosi potranno accettare il tutto.

Se prendi la mia generazione, deglia nni ’50…la maggior parte di loro NON accetterebbe tutto questo, perchè non sono stati dentro questo progetto di programmazione. Dunque insieme a questi smart phone arriva dell’altro… che punta alla dipendenza

La dipendenza da cellulari e  la modificazione del cervello

C’è qualcosa d’altro con questi telefonini, che punta alla dipendenza, e ad un modo per ipnotizzare i ragazzini. Si è’ come una eroina digitale. Ma c’è una differenza:quando la gente prende la vera eroina, o cocaina e simili…la droga ha un effetto sul cervello, e quest’ultimo diventa dipendente dalla sostanza, come il corpo del resto, che ne chiedono sempre di più quando non ne ricevono.

Il cervello funziona elettricamente ed elettromagneticamente, ed anche digitalmente, ma questi telefonini cambiano la natura del cervello, rendono il cervello dipendente da quella frequenza digitale, dalle frequenze elettromagnetiche che escono dall’apparecchio.

Gli “scenziati” hanno creduto a lungo che una volta formatosi, il cervello non cambia mai. Ma non è proprio cosi, la verità è l’opposto. Esiste qualcosa che si chiama “Brain Facility”: quando il cervello cambia nel modo in cui processa le informazioni, sulla base delle informazioni che riceve. Dunque l’informazione che il cervello riceve, cambia la sua natura e come processa e come si forma il network neuronale.

Per la prima volta nella storia umana nota, il cervello è stato bombardato con stimoli digitali-elettrici e grazie alla Brain Facility sta trasformando i cervelli di coloro che sono diventati dipendenti da questi smart phone. E’ cambiato, e continua a cambiare, il modo in cui il cervello dei giovani, diventati dipendenti dagli smartphone, processa le informazioni

Quindi le loro percezioni, che giungono da quelle informazioni, saranno molto diverse rispetto a quelle di chi non è dentro un processo di cambiamento da Brain Facility. Anche il cervello diventa dipendente da quegli stimoli. Succede cosi:  prendi il telefonino, lo guardi, e scorri tutte le informazioni a cui credi di essere interessato. E poi lo riponi.

A questo punto il cervello dice….dove è la mia dose? Dove sono i miei stimoli? e cosi la persona riprende il cellulare…non sanno nemmeno perchè lo prendono. Viene fatto in un modo quasi da zombie.

Ora questo il primo livello… il successivo è SUL CORPO: il blue tooth, gli orologi Apple, tutta questa roba ora da indossare che connette a internet.

Cyberuomo — Libro

Tecnologia nel corpo: il microchip e la smart grid

Ed ora ci muoviamo verso l’altro stadio finale: NEL CORPO, ovvero i microchip. Agli inizi degli anni ’90, chi ha letto i miei libri ricorda che ne parlavo. E’ l’obbiettivo di questa gente, connettere l’umano ad un sistema informatico.

E questo accade… pensiamo alla Svezia dove migliaia molto apertamente dichiarano di avere il microchip, con il loro consenso. Perchè cosi possono aprire le porte senza le chiavi…

Ma a causa di questa dipendenza, di questa relazione con la tecnologia, e per il fatto che essa viene costantemente ritratta come “amica”, non si fanno domande. Tipo: che conseguenze ci saranno nell’avere un microchip nel mio corpo?

Questo perchè passare al livello successivo della tecnologia è diventato quasi uno stile di vita. Questo è il motivo per cui si vedono code e code di gente in fila dalla notte alla mattina, per prendere l’ultimo modello di Apple o simili…

Cosi sarà per il 5G. “Ah ci hanno detto che ci frigge, ma sai puoi scaricare un film in pochi secondi”… Una ossessione con la tecnologia e ciò che può fare. Diventa una motivazione di vita e non una ragione per farsi domande…

L’altro lato del microchip, e quello che puoi vedere, a suo modo è un depistaggio. Perchè il vero chipping sugli umani è fatto con i nanochips, che non possiamo vedere. Questi nonochips vengono immessi nell’aria, grazie alle scie chimiche. Questo è uno dei loro aspetti (scopi). Hanno negato per decenni che queste scie chimiche siano vere, cosa invece detta dai media alternativi, ma … basta guardare il cielo!

Ma ora abbamo Bill Gates, che quando apre bocca… è per far parlare la cabala globalista, che ora sta investendo denaro per fare scie nel cielo… Questo perchè dobbiamo schermarci dal sole…per dirla in una sola parola… siamo al “cambiamento climatico”. La bufala climatica è molto importante per la loro agenda

Questi nanochip sono immessi nella gente anche attraverso le va cci nazioni, e nel cibo… e non ci si rende nememno conto che esistono, ma sono in grado di comunicare con le frequenze esterne che giungono da queste tecnologie. E questo crea la smart grid. La rete intelligente, che controlla i corpi e le menti umane.

Sta succedendo cosi tanto, che la gente non si rende meno conto che accade. Una coscienza espansa può superare tutto questo, ma una coscienza ristretta, debole, non è in grado e il pensiero cosi sarà controllato, come le azioni.

Esperimenti Scientifici Non Autorizzati — Libro

Questo è ciò che sta accadendo: ogni pezzo di tecnologia sarà connesso a internet, controllato dalla I.A., incluse le auto. Così il sistema detterà dove uno può o non può andare… E’ anche progettato, come detto, che la mente umana sia connessa con questa I.A, con la rete intelligente e internet

Significa che il web che controlla la rete intelligente e cosa passa attraverso di essa, deciderà cosa la gente dovrà pensare, fare o non fare, perchè la tenologia avrà il controllo. Tutto questo sta portando lì. E’ affascinante vedere come tutte queste sfaccettature ed aree, apparentemente scollegate tra loro, siano invece connesse tra loro.

Pensiamo al gruppo “Extinction Rebellion” (e ciò che io chiamo la setta del clima, che sta perpetrando questa bufala sul clima): qeusto sembra non abbia nulla a che fare con tutto ciò che ho descritto fino ad ora… Ma invece no: ha un nesso. Ciò che stanno facendo giustifica la rete intelligente, smart grid, come via per creare “sviluppo sostenibile”, per salvare il pianeta …

Non è un caso che la persona che ha creato il gruppo Extinction Rebellion, una signora che si chiama Gail Bradbrook, ha un curriculum professionale in cui appare che ha rappresentato aziende, superricchi e industria delle telecomunicazioni, che hanno spinto questo concetto della smart grid.

A volte è come stare sull’altro lato della strada e vedere a rallentatore gli incidenti di traffico che accadono, mentre si urla alle persone “sta arrivando un tir!”… e loro ridono e l’inevitabile arriva… Ma continuo a dare queste informazioni che devono girare, perchè nessun altro lo farà…

Smart  Grid e …transgender e umanità sintetica

Ma non abbiamo finito con i temi collegati alla smart grid… ci resta il transgender…. che avrà mai a che fare anche questo col tema? C’è un’altra agenda in corso: la trasformazione del corpo umano, da biologico in sintetico. (per questo abbiamo cosi tante cose “sintetiche”)

Premessa: ciò che vediamo sull’arena pubblica e pensiamo sia avanguardia, è preistoria nelle basi segrete. E questa tecnologia lanciata in progressione, la conoscono già da lungo tempo. Quel che stanno facendo ora, è portarla fuori da progetti e sviluppi segreti, e quindi devono farsi storie di copertina e avere delle start up per renderle pubbliche.

Tutte queste storie di copertina che producono e che vengono proposte da vip, in realtà nascono dai militari, da DARPA, nelle basi sotterranee e vengono recitate in sequenza. Questo nuovo umano sintetico è il veicolo-designer per la I.A.

Questo nuovo umano non sarà femmina nè maschio e non sarà in grado di procreare. Umani sintetici verranno creati in laboratori, e questo è ciò che esattamente descrisse Aldouls Huxley in Brave New World nel 1932.

 

Perchè ci sono due livelli di conoscenza, quello minimo del mainstream e quello piu approfondito e segreto della cabala e delle società segrete. A questa seconda conoscenza o vi accedono ricercatori folli come me, oppure devi essere dentro per saperlo. Cosi è possibile sapere di queste tecnologie ben prima che il dominio pubblico ne venga a conoscenza.

Huxley scrisse di bambini creati per caste diverse, quelle dei lavoratori e quelle delle elite, senza nessun coinvolgimento di genitori. Descrisse di questi bambini, cresciuti dallo stato, non da genitori, perchè diventassero programmati nella percezione, ad un livello ancor piu estremo di quel che vediamo ora, cosi da essere totalmente controllati nella loro percezione… ecco è quel che sta accadendo ora

Il progetto è di passare da un umano biologico uomo-donna, al sintetico e per farlo bisogna disfarsi di uomo e donna. Cosi quando un professore di biologia dice che uomo e donna sono diversi… viene vessato, interrogato, licenziato per aver detto una cosa maledettamente ovvia.

Come prima abbiamo avuto la propaganda nelle scuole per il cambiamento climatico, e ciò che ho detto sopra di annesso, adesso abbiamo nelle scuole la propaganda transgender.  E il transgender diventa la questione dominante.

La sequenza è:
uomo/donna/sesso >>> bisogna confondere e confondere.
quindi >>> fondere,
quindi >>> no gender, ovvero UN gender.

Stanno strapazzando sistematicamente la percezione dei bambini in merito al genere, per preparali all’umano no gender, cosa che è programmata perchè accada nel loro tempo di vita. Ecco perchè vogliono l’attenzione dei bambini.

Ecco perchè la propaganda sul cambiamento climatico è la propaganda sulla Intelligenza Artificiale, è la propaganda sul transgender : stanno tutte muovendosi verso il punto zero di una totale trasformazione della società umana.

fonte: https://davidicke.com/2021/08/16/the-ai-smart-grid-david-icke-dot-connector-videocast/

traduzione e sintesi M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net