Societa’ orwelliana Medici controcorrente

Dr Mercola intervista la dr.sa Nass sull’ imminente trattato pandemico OMS: siamo in un colpo di stato globale, ecco come fermarlo

Scritto da Cristina Bassi

Traduco nel seguito una importante e inquietante intervista che il dr Mercola ha fatto alla dr.sa Nass, in merito  all’imminente trattato sulle pandemie dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e agli emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale (International Health Regulation (IHR). Si afferma la presenza di un “colpo di stato globale morbido”,  per privare le nazioni della loro sovranità e le persone della loro autonomia sul corpo e della loro libertà. Auguriamoci che i dettagli siano noti anche ai politici di casa nostra… perchè come si dice nell’articolo, mediamente nessuno legge questi documenti.
Il dr Mercola (QUI altri articoli) da anni tiene online i suoi articoli per 48 ore, per evitare gli attacchi censori, è quindi inutile citare il link diretto della fonte, ma qui dovrebbe essere possibile reperire sempre il pdf originale della trascrizione della intervista.
———–

In questa intervista, la dr.sa Meryl Nass, iscritta all’albo come internista ed epidemiologa specializzata in guerre biologiche, illustra i pericoli posti dall’imminente trattato sulle pandemie dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dagli emendamenti al Regolamento Sanitario Internazionale (IHR).

La dottoressa ne ha parlato anche in un recente articolo intitolato The WHO’s Proposed Treaty Will Increase Manmade Pandemics. (Il trattato proposto dall’OMS aumenterà le pandemie provocate dall’uomo) 1 .

“Ho letto le diverse bozze degli emendamenti e del trattato sulle pandemie che sono state presentate”, ha dichiarato. “Sono un mix di cose, idee diverse proposte dai vari Paesi [membri]. E poi c’è un gruppo all’interno dell’OMS che cerca di armonizzarli e di assicurarsi che ciò che l’OMS vuole sia contenuto in essi.

Alla fine ho letto, riga per riga, l’ultima bozza di trattato sulle pandemie, quella del 2 giugno, che conteneva cose molto più gravi ed esplicite di quelle precedenti, e mi sono sentita in dovere di iniziare a scriverne.

Poi, dopo aver scritto un breve pezzo, mi sono resa conto che era troppo importante e che dovevo scrivere un pezzo più lungo, con un background e dei link, e cercare di far arrivare il messaggio a molte persone.

Perché l’unico motivo per cui questi documenti e il piano, ovvero l’agenda sulla biosicurezza attraverso il trattato sulle pandemie e gli emendamenti internazionali sulla salute, sono arrivati così lontano è che nessuno li ha letti. [La gente non capisce cosa sia il piano e potrebbe non capire i retroscena”.

Agende convergenti con obiettivi identici

È importante rendersi conto che molti aspetti diversi del grande piano sono messi in moto contemporaneamente da una varietà di settori e organizzazioni globaliste e anche se possono sembrare indipendenti l’uno dall’altro, ci stanno tutti portando nella stessa direzione, verso un obiettivo unificato, cioè l’asservimento dell’umanità e la centralizzazione del controllo sulla popolazione mondiale.

Abbiamo lo sviluppo i un nuovo apparato finanziario che prevede il lancio di una moneta digitale della banca centrale (CBDC), ad esempio.

“Allo stesso tempo, anche le Nazioni Unite vogliono entrare in azione”, dice Nass. “[l’ONU] vuole essere in grado di dichiarare gli shock globali e di gestirli. E questi potrebbero essere quelli che l’OMS vuole gestire, ovvero la guerra biologica e le pandemie che si verificano in più di un Paese”.

L’ONU ha elencato questi due, ma anche ogni sorta di altri potenziali shock globali, come i cambiamenti climatici, le interruzioni della catena di approvvigionamento, gli eventi informatici e persino gli eventi nello spazio. E poi si conclude con gli eventi del cigno nero** , il che significa che tutto ciò che l’ONU vuole designare come shock globale può esserlo, e poi l’ONU presenterà la sua gestione di quell’evento.
[**La teoria del cigno nero è una metafora che descrive un evento che arriva come una sorpresa, ha un effetto importante, ed è spesso inappropriatamente razionalizzato a posteriori con il beneficio del senno di poi].

Dunque, il Segretario generale dell’ONU [António Guterres, ndt] sta chiedendo ai suoi membri, in occasione della riunione annuale dell’Assemblea generale dell’ONU, di autorizzare la creazione di questa piattaforma per le emergenze globali, che darà al Segretario generale e all’ONU l’autorità di gestire gli shock globali.

Sempre in occasione di questa riunione, l’OMS e le Nazioni Unite si riuniranno per cercare di dividere le modalità di intervento in caso di guerre biologiche e pandemie che colpiscano più di un Paese. Quindi, attendiamo informazioni in merito il 20 settembre”.

Perché è stato introdotto il Trattato sulle pandemie?

Nel 2021, l’OMS propose il piano iniziale per darsi il potere di emettere istruzioni di emergenza globale. L’affermazione era che le nazioni avevano gestito la pandemia COVID in modo così inadeguato che era necessaria un’organizzazione centralizzata per gestire meglio la prossima pandemia.

“Naturalmente, è stato esposto in termini di equità, come se i Paesi ricchi non avessero dato ai Paesi poveri abbastanza vaccini, ecc… e così sono morte molte persone. Quello che non viene mai detto è che, in realtà, quasi tutti i Paesi del mondo stavano seguendo le indicazioni dell’OMS, ed è questo che ha causato l’ultima pandemia così devastante.

Le implicazioni economiche sono state tutte dovute ai lockdown, alle conseguenti interruzioni della catena di approvvigionamento, alla chiusura delle scuole, ecc. Quindi, sebbene l’OMS voglia questo grande potere, non ha detto che farà qualcosa di diverso.

Nessuno a livello di OMS, di ONU, di autorità sanitarie degli Stati Uniti
o di presidente ha detto di aver fatto qualcosa di sbagliato. Quello che vogliono fare è fare di più, e intendo dire di più, molto di più”, dice Nass.

Dr.sa T.Lawrie, UK: l’OMS vuole accordi globali per sostituirsi alle costituzioni nazionali in caso di pandemia. Urgente e gravissimo.

L’OMS vuole essere un sovrano centralizzato per tutti

Per esempio, vuole introdurre per legge l’obbligo per le nazioni di censurare i propri cittadini, in modo che possano essere condivisi solo i messaggi di salute pubblica in linea con le raccomandazioni dell’OMS.

YouTube ha già annunciato che d’ora in poi censurerà tutte le informazioni sulla salute che non sono in linea con le indicazioni dell’OMS. Ma questa censura non è nulla in confronto a ciò che sta per accadere.

Le modifiche al Regolamento sanitario internazionale (RSI) specificano anche che l’OMS detterà quali farmaci i Paesi dovranno usare e quali no in caso di pandemia – e forse anche al di fuori di essa. Come spiegato da Nass:

Il trattato sulle pandemie... è un documento completamente nuovo, e ogni bozza è diversa da quella precedente. Nella bozza attuale, il direttore generale dell’OMS non ha nemmeno bisogno di dichiarare una pandemia. Il trattato sulle pandemie sarà sempre in vigore”.

Le IHR (International Health Regulations– regolamenti internazionali sulla salute) esistono dal 1969, ma nell’attuale bozza di emendamenti IHR, le raccomandazioni dell’OMS diventano editti da seguire, anziché raccomandazioni che le nazioni possono ignorare a piacimento.

Nella loro forma attuale, gli emendamenti richiedono che il direttore generale dell’OMS dichiari un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale (PHEIC – public health emergency of international concern) prima di poter dare ordini, ma non ci sono standard per definire una PHEIC.

Potrebbe essere qualsiasi cosa. Avrebbe anche il potere di dichiarare una “potenziale” pandemia, anche in presenza di prove limitate o inesistenti.

Vaccini - Dominio Assoluto

Tutti i vaccini saranno veloci e non testati

Il trattato richiede anche la velocizzazione dei vaccini e l’esonero dalla responsabilità per i produttori di vaccini. Secondo la Nass, l’UE, gli Stati Uniti e il CEPI hanno già proposto un piano per sviluppare i vaccini in 100 giorni e produrne una quantità sufficiente per tutti gli abitanti del Paese in altri 30 giorni.

“È un’idea completamente folle, perché non si ha il tempo di testare i vaccini sugli esseri umani se li si sviluppa in 100 giorni”, afferma Nass. “I vaccini COVID sono stati sviluppati in 326 giorni… Era il vaccino della Pfizer. E la media dei test sugli esseri umani è stata di soli due mesi o meno.

Abbiamo somministrato i vaccini a miliardi di persone e abbiamo scoperto solo in seguito quali fossero gli effetti collaterali. Ancora oggi non abbiamo una visione totalmente chiara di tutti gli effetti collaterali e della loro frequenza, perché i nostri Paesi hanno nascosto i dati…

Oggi, quando l’FDA lascia che le cose passino a destra e a manca senza che ci siano dei test validi, solo il 29% dei vaccini presentati all’FDA riceve un’autorizzazione; il 71% viene respinto. È difficile creare un buon vaccino. Molti devono essere buttati via prima di arrivare a uno sicuro ed efficace.

A meno che non si disponga di un’esenzione totale dalla responsabilità, e allora si può iniettare qualsiasi cosa. E non ci sono standard di produzione, né di sicurezza, né di efficacia. L’unico ‘standard’ è che il commissario della FDA deve sperare che i benefici superino i rischi”.

Malattie, Vaccini e la Storia Dimenticata

Pandemie senza fine in vista

Sia il trattato che gli emendamenti dell’IHR (International Health Regulations- regolamenti internazionali sulla salute) richiedono alle nazioni di effettuare un’ampia biosorveglianza, durante tutto l’anno, e di eseguire il sequenziamento genomico su tutti gli agenti patogeni raccolti.

Bene, se analizziamo continuamente persone, bestiame, animali selvatici, fattorie e fabbriche, saremo sempre in grado di trovare agenti patogeni con potenziale pandemico.

Quindi, questo darà luogo a una serie infinita di dichiarazioni di pandemia e “potenziale pandemia”. Tutte queste dichiarazioni potrebbero poi portare a lockdown e a nuovi requisiti per i vaccini.

E, cosa importante, questi documenti, se implementati, sostituiranno tutte le leggi nazionali quindi nemmeno la Costituzione degli Stati Uniti sarà in grado di salvarci.

L’Economia delle Emergenze: dalle Pandemie alle Guerre

L’organizzazione Door To Freedom creata dalla dr.sa Nass

Per evitare questo incubo, Nass ha fondato una nuova organizzazione chiamata Door To Freedom (www.doortofreedom.org ), che cerca di educare le persone in tutto il mondo su cosa sono il trattato sulla pandemia e gli emendamenti IHR, e su come cambieranno la vita così come la conosciamo, privandoci di ogni vestigio di libertà.

Door To Freedom ha creato un poster per spiegare l’impatto che avranno il trattato sulla pandemia e gli emendamenti IHRi. Scaricate questo poster e condividetelo con tutti quelli che conoscete. Affiggetelo anche sui cartelloni pubblici e nei luoghi in cui le comunità condividono le informazioni.

“L’OMS sembra essere nervosa per il fatto che alcune di queste informazioni si stiano diffondendo nel maistream”, afferma Nass, “e per questo ha realizzato dei piccoli video con Tedros e altre persone dell’OMS che negano che si tratti di una presa di potere sulla sovranità – sostenendo che l’OMS non sarà nemmeno parte del trattato, ecc.

La maggior parte delle loro affermazioni sono bugie. Quindi, la situazione sarà confusa. Ma l’OMS è sicuramente parte di questo trattato. Nella versione del 2 giugno 2023, chiamata Bureau Draft (bozza del Bureau), l’ OMS intende assumere la gestione di alcuni aspetti del controllo delle pandemie”.

Operazione Corona - Colpo di Stato Globale
Chi voterà sul trattato e sugli emendamenti IHR?

Le modifiche all’IHR richiederanno solo il 50% dei voti di chi sarà presente in sala al momento della votazione, che avrà luogo durante la riunione annuale dell’Assemblea Mondiale della Sanità nel maggio 2024.2)

I Paesi avranno quindi solo 10 mesi di tempo per inviare un opt-out formale all’OMS se le modifiche passeranno. In assenza di un opt-out, tutti i Paesi saranno tenuti a rispettare le direttive dell’OMS.

Le nazioni che non hanno ufficialmente optato per l’esclusione saranno vincolate ai nuovi termini stabiliti negli emendamenti. Durante la riunione si voterà anche il trattato sulle pandemie.

Richiederà il voto favorevole dei due terzi dei membri presenti in sala ed entrerà in vigore un mese dopo la ratifica da parte di 30 nazioni. Gli emendamenti richiedono un opt-out attivo, mentre il trattato richiede un opt-in attivo.

Qualsiasi nazione che non abbia firmato il trattato sarà esclusa dai suoi termini. Chi firma il trattato deve aspettare tre anni prima di poterne uscire.

“È importante ricordarlo, perché non credo che molte persone vogliano dare all’OMS tre anni di direttive su come gestire le emergenze di salute pubblica prima di poter dire di no”, afferma Nass.

È importante sapere che il trattato sarà sempre in vigore. Non servirà una pandemia per dare al direttore generale dell’OMS il potere di sorvegliare e censurare il mondo intero, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Inoltre, nella sua attuale stesura, il trattato ha essenzialmente delle pagine vuote, da riempire in seguito.

Si formeranno nuovi comitati che determineranno le modalità di attuazione e applicazione delle disposizioni del trattato. Potranno anche aggiungere nuove disposizioni. È come dare un assegno in bianco all’OMS per imporre quello che vuole alla popolazione mondiale.

L'Imbroglio della Realtà e l'Inganno della Percezione

Dobbiamo unire i puntini per le persone

Una domanda comune è: chi è responsabile di questo colpo di stato globale? Inoltre, chi ne è a capo? E perché lo stanno facendo, esattamente?

“La risposta è che non sappiamo chi lo stia facendo”, dice Nass, “ma sappiamo che ci sono persone molto malvagie e ricche che ne fanno parte. Sappiamo che Klaus Schwab fa parte del loro apparato. Sappiamo che i Young Global Leaders del WEFGiovani Leader Globali del Forum Economico Mondiale – che Schwab ha cresciuto negli ultimi 30 anni – sono una parte importante dell’attuazione di queste cose nei loro Paesi…

Sono come un grande club Skull and Bones dove lavorano insieme. Si riuniscono per le riunioni e il loro lavoro consiste nell’elevarsi a vicenda in posizioni di potere nell’industria e nel governo… Quindi, dobbiamo rendere le persone consapevoli del ruolo di queste società segrete e di come vengono utilizzate per portare avanti programmi sbagliati.

La gente sta già notando la terribile inflazione negli Stati Uniti, dovuta al fatto che stampano denaro. Hanno dovuto stampare denaro per corrompere le scuole, gli ospedali, le industrie, i produttori di farmaci e i media in particolare, per far passare tutta la narrazione della pandemia e farci fare quello che volevano.

Ora tutti pensano che presto ci sarà un’altra pandemia. L’FDA sta preparando un nuovo vaccino COVID per la metà di settembre. Cosa ci faranno dopo? Saranno in grado di stampare di nuovo denaro e distribuire 10.000 miliardi di dollari del denaro dei nostri nipoti?

Credo che la gente stia iniziando a capire questa spirale inflazionistica causata dallo stampare denaro e come ci impoverisca a vantaggio di un piccolo gruppo. Queste sono informazioni, quello che serve è unire i puntini. Nel mio articolo, quindi, ho cercato di collegare molti punti…

Pandemie Non Autorizzate - Nuova edizione ampliata

Tutto nella nostra vita sta cambiando allo stesso tempo e le persone sono molto confuse. Abbiamo bisogno di persone che prestino attenzione e sappiano scrivere per iniziare a spiegare come queste cose sono collegate. Mancano nove mesi al voto dell’OMS su questi due documenti…

All’inizio di maggio sono stata invitata al Vertice internazionale COVID presso il Parlamento europeo a Bruxelles e il mio intervento riguardava gli emendamenti dell’IHR. Avevo preparato un discorso di 10 minuti…

Ma all’ultimo minuto gli sponsor mi hanno detto: “Senti, hai solo cinque minuti perché abbiamo sforato”… Allora ho pensato: “Oh mio Dio, cosa faccio?” Ho guardato le mie diapositive: quali sono i punti principali? E ho fatto un discorso di cinque minuti. Ho pensato che doveva essere terribile…

Beh, qualcuno ha fatto un video di tre minuti, poi uno di quattro e uno di cinque e l’ha mandato in giro su Twitter e TikTok. Ora la gente ha aggiunto il suono e le immagini. Il video ha ottenuto milioni di visualizzazioni. È straordinario.

Ma è perché ho iniziato dicendo: “Stiamo vivendo un colpo di Stato morbido. Questo è ciò che sta accadendo. Ecco cosa sta facendo l’OMS”. Ed è così breve che la gente riesce a guardarlo. Vedono questa vecchietta che parla in modo molto misurato, vedono le insegne del Parlamento europeo dietro di me e dicono: “Oh mio Dio, forse è vero”.

Questa piccola cosa ha ottenuto dai 5 ai 10 milioni di visualizzazioni e i TikTokers si stanno aggiungendo. Quindi, credo che l’intera questione dell’OMS che cerca di accaparrarsi la nostra sovranità sia molto significativa per le persone. Dobbiamo solo trovare i messaggi giusti, farli circolare e vinceremo”.

 

Fonte in pdf : https://media.mercola.com/ImageServer/Public/2023/October/PDF/who-pandemic-treaty-ihr-amendments-pdf.pdf

traduzione e sintesi:  M. Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net

note:

cigno nero: ‘Un cigno nero è un evento imprevedibile che esula da ciò che normalmente ci si attende in una situazione e che ha conseguenze potenzialmente gravi. Gli eventi Cigno Nero si contraddistinguono per la loro estrema rarità, il forte impatto e la diffusa insistenza e dal fatto di risultare ovvi se esaminati a posteriori’, questo è ciò che scrive Nassim Nicholas Taleb, un trader di Wall Street, nel suo libro ‘Il cigno nero. Come l’improbabile governa la nostra vita’. (fonte)

Sources and References

1 Door To Freedom September 3, 2023
2 WHO Governance, Dates of Constitutional Meetings
3 H.R.79 — The WHO Withdrawal Act