Greg Reese Manipolazione- controllo mentale Pericoli

Greg Reese: L’Intelligenza Artificiale e il triste futuro di un’umanità divisa e lentamente uccisa da tecnologie

Scritto da Cristina Bassi

Il tema è finalmente più attuale ora… dopo anni che se ne parla con preoccupazione negli ambiti “fuori dal mainstream”. Greg Reese sul tema ha catturato nel suo stile (video breve sulla notizia) soprattutto un paio di scambi tra Joe Rogan e Tucker Carlson, due giganti attuali nella comunicazione americana, fuori dalle reti tv mainstream. Tucker Carlson osa chiamare l’I.A. antiumana e quindi si dovrebbe “ucciderla subito nella sua culla”. Nel seguito la mia traduzione dal substack di Greg Reese

——————————-

Il governo corrotto degli Stati Uniti sta mandando in bancarotta l’economia e scatenando una terza guerra mondiale, mentre inonda le frontiere con uomini single in età militare. I media continuano a dividerci lungo le linee di partito con un’altra elezione truccata, mentre Hollywood cerca di istigare il popolo a una seconda guerra civile.

E mentre tutto questo accade, l’umanità viene lentamente uccisa con tecnologie che servono solo a isolarci e a tracciarci. Nove anni fa, centinaia di scienziati ci avvertivano dei pericoli dei telefoni cellulari e delle radiazioni 5G.

“Sono il dottor Martin Blank del Dipartimento di Fisiologia e Biofisica Cellulare della Columbia University. Siamo scienziati e ingegneri e sono qui per dirvi che abbiamo creato qualcosa che ci sta danneggiando e che sta andando fuori controllo.

L’incidenza del cancro al cervello, fatale nei giovani, è più che triplicata. Stiamo installando antenne per cellulari su edifici residenziali e in cima agli ospedali dove le persone cercano di guarire. È particolarmente spaventoso che le radiazioni provenienti dalla nostra tecnologia di telecomunicazioni e linee elettriche, danneggino il DNA delle nostre cellule.

È giunto il momento di affrontare gli effetti biologici e sanitari nocivi. Siamo davvero tutti parte di un grande esperimento biologico, fatto senza il nostro consenso informato”.
~ Dr. Martin Blank

Nove anni dopo, le cose sono solo peggiorate. Milioni di persone sono state uccise con un’iniezione misteriosa obbligatoria, che ne ha debilitate ancora di più, e hanno infettato ciò che vive, con nanotecnologie che ci collegano alle macchine.

Intorno a noi si sta costruendo una griglia di intelligenza artificiale e la gente non è mai stata così divisa. E se non riusciamo a unirci, il futuro dell’umanità è destinato a essere cupo. Nel suo famoso discorso del 1987, Ronald Reagan fece riferimento a una minaccia aliena che avrebbe potuto unire l’umanità.

“Di tanto in tanto penso a quanto velocemente svanirebbero le nostre differenze a livello mondiale se dovessimo affrontare una minaccia aliena proveniente dall’esterno di questo mondo. Eppure, vi chiedo, una forza aliena non è forse già tra noi?”.
~ Ronald Reagan (1987)

E a prescindere da ciò a cui si riferiva trentasette anni fa, quella minaccia aliena è qui oggi. È l’intelligenza artificiale anti-umana che l’umanità sta facendo nascere.

“Un’intelligenza artificiale senziente che va ben oltre gli esseri umani. Le si danno mille anni di tempo per creare versioni sempre migliori di se stessa. Dove va a finire? Va a un Dio”.
~ Joe Rogan

“Quindi che tipo di Dio. Io la vedo così. La prima fase della rivoluzione industriale consisteva nel costruire macchine più resistenti del corpo umano. Giusto? Quindi il telaio a vapore, la terna, il motore a combustione. Hanno sostituito i muscoli. Giusto? Quindi questo è ciò che fa la macchina: diventare più forte del corpo umano.

La seconda fase, in cui ci troviamo, consiste nel creare macchine più potenti della mente umana. Questo è ciò che è l’informatica. E direi che l’Intelligenza Artificiale o il supercalcolo sono proprio questo, in modo esponenziale. Ma questo non ne fa un dio. Nel senso che la macchina, per quanto potente, non è un dio come non lo è una ruspa perché può scavare una trincea più velocemente di cento uomini. È sempre qualcosa che l’uomo ha creato.

Quindi la storia non è cambiata. Al centro della storia ci sono le persone, e il loro potere creativo può portare a conseguenze indesiderate, ma le macchine che costruiscono non hanno creato l’universo e non hanno creato le persone. Le persone hanno creato le macchine, giusto?

Ma direi che la parte su cui sono d’accordo è che c’è sicuramente una componente spirituale. Le persone adoreranno l’Intelligenza Artificiale come un dio. Saremo controllati dalla cosa che abbiamo creato.

Tutte queste cose sono negative. Sono semplicemente brutte. E dobbiamo dire inequivocabilmente che è un male. È brutto essere controllati dalle macchine, giusto? Le macchine sono i nostri compagni di lavoro. Le abbiamo create per aiutarci a migliorare la nostra vita, non perché prendessimo ordini da loro.

Quindi, non so perché non stiamo facendo nessuna di queste conversazioni ora. Ci comportiamo come se si trattasse di una specie di virus, come il COVID, che si diffonde inesorabilmente in tutto il mondo, non c’è niente da fare, bisogna solo aspettare di prenderlo. È come se fosse così. No!

Se siamo d’accordo che il risultato è negativo, e in particolare è negativo per le person, dovremmo preoccuparci di ciò che è bene per le persone. Questa è l’unica cosa che dovrebbe interessarci. È un bene per le persone o no? Se è negativo per le persone, allora dovremmo “ucciderlo nella sua culla proprio ora” , giusto?

Conversazioni con l'Intelligenza Artificiale  Cyberuomo  Umani Ibridi

E perché non far saltare in aria i centri dati? Perché è così difficile? Se sta per diventare quello che hai appena descritto, cioè una minaccia per le persone, l’umanità, la vita, allora abbiamo l’obbligo morale di ucciderlo immediatamente. E poiché non è vivo, non dobbiamo sentirci in colpa per questo”.
~ Tucker Carlson

“Beh, si potrebbe dire lo stesso della bomba atomica, no?”.
~ Joe Rogan

fonte: https://gregreese.substack.com/p/artificial-intelligence-and-the-grim

traduzione: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net