David Icke in ITA Risvegli

David Icke: Intelligenza Artificiale e Super-Razza. Cosa disse anche Stephen Hawking prima di morire

Scritto da Cristina Bassi

Traduco nel seguito da questo video di David Icke del 2018, di estremo interesse (e gravità) che  potrebbe essere utile per dipanare l’interrogativo che molti da anni si pongono: come facciano i “potenti” a non capire che anche loro sono coinvolti nella catastrofe sul pianeta e sugli esseri “umani”. Mi riferisco nello specifico a inquinamento atmosferico (non parlo di quello industriale ovviamente…), quello delle basse frequenze, gli OGM, la ipermedicalizzazione, vaccini  etc. etc … 

————————–

Stephen William Hawking è morto quest’anno [nel marzo 2018, all’età di 76 anni ndt] ma ha lasciato dietro di sè scritti e libri, di cui solo ora stiamo cominciando a vedere i contenuti .

Hawking rivela predizioni oscure: “i RICCHI creeranno una SUPER-RAZZA”. Una collezione di saggi di Hawking, recentemente pubblicati [Icke sta leggendo info giornalistiche, ndt], rivelano che il fisico credeva che i ricchi avrebbero creato una razza di super-umani, correggendo il DNA dei bambini e questo entro il secolo.

“Sono sicuro che entro il secolo le persone saranno in grado di scoprire come modificare intelligenza ed istinti, come l’aggressione; passeranno probabilmente leggi contro l’ingegnerizzazione genetica umana, ma alcuni non sapranno resistere alla tentazione di migliorare delle caratteristiche umane, come la memoria e la resistenza alle malattie e la durata della vita. L’emergere di una razza superiore, porterà presto a replicare umani e quelli non progrediti – pensava Hawking- scompariranno, diverranno “non importanti”.

Beh certo la razza umana nella sua stragrande maggioranza, è già di poco conto per queste elite.

Quel che descrive Hawking, è cio’ che scrivo nei miei libri da un pezzo, ovvero che vogliano creare una super-razza,  dove le stirpi della elite vengono “aggiornate” (ricevono nuovi input), grazie all’uso della tecnologia attuale.

Questo mentre il resto della popolazione viene adeguatamente “sviluppato” come razza-schiava. Aldousl Huxley nel suo Brave new World, parla esattamente di questo. Ed eravamo nel 1932.

Il Mondo Nuovo / Ritorno al Mondo Nuovo - Libro  Le Porte della Percezione ­- Paradiso e Inferno - Libro  Le mie Risposte alle Grandi Domande - Libro  Dove il Tempo si Ferma - Libro

Ho messo in guardia da tempo su questo loro “muoversi”, relativamente al controllo attraverso l’Intelligenza Artificiale, dove il cervello umano è collegato alla Intelligenza Artificiale, e quindi l’intelligenza umana sostanzialmente scompare, mentre l’Intelligenza Artificiale inizia a prendere le decisioni, produrre i pensieri, le reazioni emotive.

L’idea è che questi “super-umani” controlleranno gli schiavi… Questa razza superumana di cui parlava Hawking, non sarà collegata allo stesso modo con l’Intelligenza Artificiale, non sarà da essa controllata. La super-razza umana controllerà invece l’Intelligenza Artificiale e quindi pensieri, percezioni e emozioni della popolazione.

Questi opereranno con un livello di consapevolezza completamente diverso e con una abilità di libero pensiero…

E’ interessante che, sebbene ci siano delle differenze, cio’ che Hawking ci ha lasciato alla sua morte è molto simile, anche se non nel dettaglio, a quel che io scrivo da anni.

Una delle cose che stanno facendo, e che vogliono fare in un modo ancora piu’ estremo, è quello di cambiare il corpo umano, passando da un corpo biologico ad un corpo sintetico.

Un’altra storia di questa settimana [legge dalla stampa]: l’umano 2.0 è quasi qui. L’agenda transumana è passata sul mainstream. L’articolo, del 2013, dice: “nanobots medici connetteranno il cervello al cloud … e questo sta aprendo la strada per la ingegnerizzazione del cervello, cosa di cui scrivo io stesso da anni.

Il corpo umano 2.0 subirà una accelerata nel diventare una realtà già verso il 2020”. Un google executive – quota- : “nei prossimi decenni,  è già previsto un radicale caricamento di sistemi mentali e fisici del corpo, con l’uso dei nanobot…” , che sono nanotecnologie del tipo microchip, ma che già vanno oltre di essi, “…che sono destinati a sostituire i nostri organi”.

Già sappiamo come evitare malattie con integratori e nutrizione. Sarà un ponte con la evoluzione della biotecnologia, che a sua volta sarà un ponte con la rivoluzione della nanobot technology.

[Si veda un articolo del 2018: “I ricercatori della clinica Mayo stanno lavorando per sviluppare un fegato bioartificiale che consenta a coloro che soffrono di malattie epatiche  di ricevere una funzione migliorata del fegato, come deriva da un trapianto di fegato, senza essere sottoposti alla sua procedura” fonte  Mayo Clinic – ndt]

Per il 2030 , l’ingegnerizzazione del cervello umano, sarà completata. Emergerà una intelligenza non biologica, come scrivo da anni. [ sulla biologia sintetica si veda anche questo “vecchio” articolo: I microchip RFID e il digitale terrestre. ndt].   Questo è il gioco finale, l’end game, la fine della coscienza umana…ecco perché è così importante che le persone riconoscano almeno dove il tutto sta andando e con estrema velocità.

David Icke: la frequenza della Coscienza

Un’altra storia che riguarda la Intelligenza Artificiale, è bizzarro il titolo ma ecco: :  “Una bicicletta è viva? Un elefante puo’ entrare da una porta di casa? DARPA (che sta guidando tutto questo) insegnerà alla Intelligenza Artificiale, il buon senso,

Militari americani e Enti di ricerca spenderanno milioni per fare in modo che i computer possano interscambiare con il mondo reale e creare robot senzienti e non mere macchine da calcolo.

Davanti ai nostri occhi il mondo viene sostituito dalla Intelligenza Artificiale che si manifesta con la tecnologia e i robot e attraverso questo processo di accedere al cervello umano.

Un funzionario DARPA ha detto che l’assenza del buonsenso, impedisce ad un sistema intelligente di comprendere il suo mondo, di comunicare naturalmente con il comportamento delle persone. “Questa assenza è forse la barriera piu’ significativa tra le piccole app che abbiamo oggi e quelle piu’ generali che vorremmo creare in futuro”.

E l’articolo continua: “Anziché riempirli di algoritmi complicati per ogni situazione, la ricerca va verso il fatto che il computer imiti organicamente cio’ che i ragazzini in apprendimento devono affrontare. Per fare questo l’ I.A deve comprendere gli oggetti fisici del mondo reale, la relazione speciale con loro, per imparare la psicologia di base e le motivazioni delle “cose viventi” .

Ok questo è un livello per descrivere la storia. Ma da dove vengo con la mia ricerca, dopo essermi seriamente concentrato per anni su questi temi, devo dire che questa Intelligenza Artificiale algoritmica, questa Intelligenza Artificiale che apprende, quel di cui stanno parlando, rappresenta solo alcuni livelli di tutta la storia.

Ci sono altri livelli che costoro vogliono introdurre in questo sistema tecnologico, quello piu’ cruciale è il tema del “cosciente”, ovvero come noi lo percepiamo. Questo è quel che sta dietro le quinte. Quando queste connessioni saranno fatte, allora l’Intelligenza Artificiale sarà al suo apice, ma di questo non vi parlano.

Fonte:
https://www.davidicke.com/article/502198/artificial-intelligence-slave-race-david-icke

Traduzione e trascrizione M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net  

Lascia un commento