Societa’ orwelliana Risvegli

29 aprile 2024: dichiarazione dell’avv Fuellmich sul suo processo. Minacce al giudice e suoi avvocati

Scritto da Cristina Bassi

Ultimo aggiornamento dall’avv Fuellmich stesso sul suo processo (con molte udienze) ancora in corso in Germania. Sempre piu inquietante il panorama ( minacce ai giudici e suo difensore), ma sempre piu incredibile la sua forza d’animo e lucidità. Lo traduco nel seguito dal substack della dr.sa prof.sa Anita Baxas che ne riporta la trascrizione

————————–

Cari amici,
con questa dichiarazione voglio dirvi che ci sono sempre più motivi per essere ottimisti, almeno al di fuori di questa cella dove sono detenuto da più di sei mesi e mezzo.

Non solo è palpabile l’inversione di tendenza, ma è anche chiaramente visibile e udibile. Allo stesso tempo, questo sviluppo mondiale nella giusta direzione si rispecchierebbe in ciò che sta accadendo nel mio caso.

Se non fosse che la scorsa settimana un allarmante colpo di scena in questa storia infinita mostra come ora i servizi segreti stiano esercitando pressioni sul tribunale: uno dei miei avvocati sta ricevendo minacce anonime, che ovviamente provengono da quella stessa fonte.

Uno sguardo sugli sviluppi positivi nel mondo

Ma permettetemi di parlarvi prima degli sviluppi positivi che ora possiamo chiaramente vedere e sentire in tutto il mondo. Come ho già detto, sembra che il mio lavoro, prima presso il Comitato Investigativo Corona e poi presso l’ICIC, sia stato rivendicato dalla pubblicazione dei documenti della RKI [Robert Koch Institut] , anche se pesantemente redatti.

L’RKI è l’equivalente del CDC americano. Questi documenti dimostrano chiaramente che Corona [in tedesco vige questo termine “corona”, mentre da noi diciamo “covid” ndt] non è stata una pandemia, ma una messinscena attuata dai media mainstream, dai politici e da altri, che sono stati pagati per indurre il panico tra la popolazione in modo da poterla controllare e farle distruggere la propria economia e la propria salute.

Oltre ai famigerati documenti dell’RKI, lo stimato ex presidente della più alta corte tedesca, la Corte Costituzionale, il professor Papier, da mesi chiede un’indagine giudiziaria su quanto accaduto durante Corona.

Egli afferma che la magistratura e soprattutto la più alta corte tedesca, la Corte Costituzionale, non hanno protetto i diritti e i valori sanciti dalla Costituzione durante il Corona. Ebbene, noi possiamo certamente contribuire a questa indagine giudiziaria, poiché abbiamo tutte le prove prontamente disponibili.

Chiunque può facilmente scaricare tutte le interviste che ho condotto con, ad esempio, il dottor Mike Yeadon, l’ex vicepresidente della Pfizer, il professor Luc Montagnier, che ha vinto un premio Nobel per aver scoperto il virus dell’HIV e poi ha cambiato idea e, come ha detto la dottoressa Judy Mikovits, sul fatto che non fosse un virus a causare l’AIDS.

Ho condotto interviste con il candidato alla presidenza Robert F. Kennedy Jr, l‘arcivescovo Viganò, il professor Sucharit Bhakdi, il dottor Peter Breggin, l’ex premier di Terranova e Labrador Brian Peckford, la sopravvissuta agli abusi rituali Cathy O’Brien e molti altri. C’è tutto.

Ma in realtà c’è ancora più motivo di ottimismo, perché al di fuori della Germania il processo di risveglio ha preso una velocità tale da essere ormai inarrestabile. Chi sta dall’altra parte della barricata, in particolare chi si occupa di seminare panico ed è guerrafondaio, ora ha tutte le ragioni per farsi prendere lui stesso dal panico.

Alla Columbia University di New York, ricordando ciò che accadde 55 anni fa (cioè durante la guerra del Vietnam ovvero le proteste degli studenti contro la guerra del Vietnam), si sono ora diffuse proteste contro ciò che sta accadendo a Gaza.

Tali proteste si sono diffuse in tutto il Paese e poi in tutto il mondo. Ancora una volta, sono gli studenti e i docenti della Columbia University a protestare contro una guerra, questa volta la guerra di Gaza.

J'Accuse

Negli ultimi sei mesi sono state uccise più di 34.000 persone, il 70% delle quali sono donne e bambini, e ora sono state trovate due fosse comuni, cimiteri, con più di 300 corpi di pazienti e personale medico degli ospedali, molti dei quali mostravano segni di tortura e di omicidio in stile esecuzione.

Né l’amministrazione USA né l’Unione Europea sono in grado di ignorare questo fatto. Entrambe hanno chiesto un’indagine indipendente sui massacri. Le proteste studentesche si sono già diffuse in altri Paesi, come ad esempio l’Australia, e gli studenti e i docenti stanno coordinando i loro sforzi e collegandosi tra loro.

Mi sembra una vera democrazia di base, dal basso verso l’alto, che si oppone al totalitarismo globalista dall’alto verso il basso. I manifestanti chiedono non solo che le uccisioni si fermino immediatamente, ma chiedono anche: cui bono? Chi trae profitto da tutto questo? In quali modi?
Questo significa che, proprio come durante il Vietnam, i manifestanti stanno sfondando il muro della propaganda ufficiale e vogliono andare a fondo di ciò che sta accadendo. Solo che questa volta, a quanto pare, per davvero.

Perché credo che non sia un caso che la richiesta di un’indagine su questi crimini contro l’umanità coincida con la richiesta di un’indagine sui crimini del Corona contro l’umanità. Le persone dall’altra parte della barricata sono a un passo dal capire che gli stessi burattini dei media mainstream, della politica e della pseudoscienza che sono stati pagati per mentirci sul Corona, ora ci stanno mentendo su Gaza.

Corona, Falso Allarme?

E da questa consapevolezza deriveranno le domande successive, come, ad esempio, cosa sta realmente accadendo in Ucraina e cosa c’entra esattamente il riscaldamento globale causato dall’uomo? E perché stanno cercando di tenerci in modalità panico permanente? Buone domande, non credete?

Update sul processo Fuellmich. Le minacce ai suoi avvocati

Gli sviluppi positivi si rispecchiano o vengono riflessi in ciò che sta accadendo nel procedimento penale contro di me, solo che in questo caso il panico è così grande che ora stanno spingendo se stessi e lo stato di diritto in un territorio molto, molto pericoloso.

Da un lato, la loro narrazione ufficiale è crollata. Sia l’udienza che il contenuto del mio fascicolo, seppur incompleto e illegalmente redatto, hanno dimostrato al di là di ogni ragionevole dubbio, che andava benissimo l’aver accettato un prestito per proteggere temporaneamente alcune donazioni dall’imminente pignoramento del nostro conto bancario.

Questo perchè avevo sia l’autorità per farlo in base al Business Judgement Rule (il principio di insindacabilità della gestione da parte degli amministratori), sia la volontà e la capacità di ripagare il prestito.

Le accuse contenute nella denuncia penale, al contrario, erano semplicemente bugie liberamente inventate che il procuratore distrettuale avrebbe immediatamente scoperto se avesse condotto un’indagine vera e non solo fittizia.

Il procuratore distrettuale senior che si era rifiutato di avviare un’indagine penale quando esaminò gli stessi fatti meno di un anno e mezzo fa o un anno e mezzo prima, aveva ragione quando giunse alla conclusione che non c’erano assolutamente prove di alcun illecito penale.

Ma dietro questa parodia della giustizia, ora possiamo vedere i veri criminali. I tre avvocati di Berlino e l’assistente del procuratore distrettuale che hanno operato molto strettamente quando mi hanno fatto rapire in Messico e poi hanno messo le mani sul mio denaro e su quello del Comitato Investigativo Corona tramite frode ed estorsione.

Persino il mio fascicolo illegalmente redatto mostra che l‘assistente del procuratore distrettuale sapeva fin dall’inizio della sua non-inchiesta, che stavo per rimborsare il prestito con i proventi della vendita della mia casa e che c’era molto più che sufficiente denaro disponibile per questo.

Il fascicolo dimostra anche che egli sapeva benissimo che i tre accusatori non avevano alcun diritto di mettere le mani su quel prezzo di acquisto. E il dossier dimostra che egli [il vice procuratore distrettuale] sapeva che i tre autori della denuncia penale avrebbero comunque messo in atto frodi ed estorsioni per mettere le mani su quel denaro.

Infatti, gli stessi criminali lo tenevano informato sulle loro attività criminali. Non solo egli ha permesso loro di commettere questi crimini, ma ora c’è una ragionevole causa per un procedimento penale contro di lui per favoreggiamento dei loro crimini o, come minimo, per ostruzione della giustizia. E questi sono veri e propri crimini, non meri reati minori.

Ma la questione si aggrava. Sapendo che l’unico interesse dei tre criminali per le attività del Comitato Corona si concentrava sulle donazioni ricevute per il mio lavoro e sapendo anche, ovviamente, che avevano già rubato 1,15 milioni di euro del mio prezzo di acquisto [della casa di sua proprietà ndt], ora ha pignorato il piano pensionistico del mio avvocato, incassando tutto fino ad altri 700.000 euro per questi tre criminali.

Ma qual è la ragione di tutto questo? Beh, il dossier segreto su di me redatto dai servizi segreti tedeschi dimostra, al di là di ogni ragionevole dubbio, che i tre avvocati di Berlino e l’assistente del procuratore distrettuale sono stati incaricati di fare una specie di colpo, di fare il lavoro sporco, per così dire, per coloro che stanno tirando i fili da dietro le quinte.

Alla fine, ovviamente, tutto questo si ritorcerà contro di loro. Si rivelerà un colpo che cadrà su loro stessi e, davanti agli occhi del mondo, un colpo allo Stato di diritto in Germania. Perché dico questo?

La scorsa settimana i servizi segreti hanno avvicinato il giudice che presiede il processo e il suo secondo giudice, nel mio caso, e li hanno messi sotto pressione, o almeno lui ha manipolato o loro li hanno manipolati.

Come risultato, il giudice presiedente ci ha appena informato che, nonostante tutte le prove contrarie, mi riterrà sicuramente colpevole di qualsiasi crimine.

Se fosse necessaria un’ulteriore prova per dimostrare che si tratta di un processo falso, innegabilmente iniziato con il mio rapimento in Messico, eccola qui: Il mio avvocato, il dottor Miseré, che mi difende in questo processo insieme alla mia collega Katja Woermer, ha appena ricevuto una lettera anonima con una foto di sua figlia, chiaramente una minaccia che le accadrà qualcosa se continuerà a difendermi.

Pubblicherò i dettagli di questa storia criminale ancora in corso nella mia prossima dichiarazione. Per ora, lasciatemi concludere non con un altro elenco delle mie canzoni preferite, ma dicendovi che il mio libro preferito è il romanzo di Harper Lee, “To Kill a Mockingbird”. E il mio film preferito è l’omonimo film con Gregory Peck.

Ci sarà giustizia. E se il sistema è troppo corrotto per farla, arriverà in un altro modo. Chiamatelo karma o giustizia poetica, ma arriverà. A presto.

Fonte: https://anitabaxasmd.substack.com/p/update-from-reiner-fullmich?utm_source=post-email-title&publication_id=1748324&post_id=144189121&utm_campaign=email-post-title&isFreemail=true&r=1x7wwe&triedRedirect=true&utm_medium=email

traduzione: M.Cristina Bassi per www.thelivingspirits.net